Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Abbandono
Abbandono
Aberrazione
Abilità
Abituazione
Abitudine
Abnegazione
Abrahm, Karl
Abreazione
Abulia
Accelerazione ideica
Accesso
Accomodamento
Accomodazione
Acculturazione
Acetilcolina
Acquisito
Acting-out
Adattamento
Adattamento
Addestramento
ADHD
Adler, Alfred
Adolescenza
Adrenalina
Adultismo
Adultità
Adulto
Adultomorfismo
Afanisi
Afasia
Affettività
Affettivo
Affetto
Affezione
Affidamento
Affiliazione
Afflizione
Afonia
Afrodisiaco
Agente
Aggiustamento
Aggressione
Aggressività
Agire
Agitazione
Agnosia
Agorafobia
Agrafia
Agrammatismo
Alcolismo
Alessia
Alexitimia
Alfabetizzazione
Alienazione parentale
Alloerotismo
Alloplastico
Allport, Gordon W.
Allucinazione
Allucinogeni
Allucinosi
Alternanza psicosomatica
Alzheimer
Ambieguale
Ambiguità
Ambivalenza
Ambiversione
Ambizione
Amicizia
Amigdala
Amimia
Ammiccamento
Amnesia
Anaclitica
Anaclitica
Anale
Anale
Analisi
Analisi del discorso
Analizzante
Analizzato
Anamnesi
Anancasmo
Androginia
Andropausa
Anedonia
Anencefalia
Anestesia
Anginofobia
Angoscia
Anima
Animazione
Animismo
Animus
Annullamento
Anomia
Anoressia
Anorgasmia
Anormalità
Ansia
Ansia
Ansia di separazione
Ansiolitici
Antagonista
Anticipazione
Antidepressivi
Antipsichiatria
Antipsicotici
Antisociale
Apatia
Appagamento
Apparato psichico
Appercezione
Appiattimento affettivo
Apprendimento
Apprendimento
Apprensione
Approccio
Approvazione
Aprassia
Archetipo
Artificialismo
Arto fantasma
Ascesi
Asimbolia
Aspettativa
Aspirazione
Assenza
Assertività
Assessment/Valutazione
Assimilazione
Assistente sociale
Associazione
Associazionismo
Assone
Astenia
Astinenza
Astinenza
Astrazione
Astuzia
Atarassia
Atassia
Atavismo
Atrofia cerebrale
Attaccamento
Attaccamento
Atteggiamento
Attendibilità
Attenzione
Attitudine
Attività/Passività
Atto educativo
Attrazione/Repulsione
Aura
Autismo
Autismo infantile
Autoaccusa
Autoaffermazione
Autoanalisi
Autocontrollo
Autocoscienza
Autocritica
Autoeducazione
Autoerotismo
Autolesionismo
Automatismo
Automatizzazione
Autonomia funzionale
Autonomia/Eteronomia
Autopunizione
Autorealizzazione
Autorecettori
Autoscopia
Autostima
Autosuggestione
Autosvalutazione
Autovalutazione
Auxologia
Avarizia
Avversivo
Azione



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Attrazione/Repulsione [teoria della]
Questa teoria ricorre, nei vari autori, con diverse denominazioni: approccio-evitamento o elusione, avvicinamento-allontanamento, avversione-appetizione, tutte riconducibili al termine con qualche differenza. Partendo dalle teorie del condizionamento classico e operante di Pavlov e Skinner, è stato messo a punto, in base alla qualità dell'incentivo, un quadro di possibili comportamenti che prevede: a) un comportamento appetitivo attivato dalla comparsa di un incentivo positivo o dall'eliminazione di un incentivo negativo; b) un comportamento avversativo attivato dalla comparsa di un incentivo negativo o dall'eliminazione di un incentivo positivo; c) un comportamento di conflitto con scelta forzata in presenza di incentivi positivi e negativi; d) un comportamento a doppio conflitto in presenza di uno o più incentivi tutti con proprietà ambivalenti.
1) Il conflitto avvicinamento-allontanamento. La situazione conflittuale, che in contesti di complessità è anche la più ricorrente, è stata articolata da Lewin a partire dalla sua teoria del campo, secondo la quale una conflittualità è possibile anche all'interno di quelle situazioni apparentemente semplici, dove gli incentivi presenti sono solo appetitivi o avversativi. Si danno, infatti, casi in cui il campo è strutturato dalle seguenti possibilità: a) avvicinamento-avvicinamento, quando si tratta di decidere tra due alternative ugualmente attraenti; b) allontanamento-allontanamento, quando ci si trova tra due alternative poco attraenti; c) avvicinamento-allontanamento, quando una meta appare ad un tempo piacevole e spiacevole; d) doppio conflitto, in cui si riproduce la situazione precedente, solo che due o più aspetti della meta appaiono contemporaneamente e no.
2) Problemi connessi all'evitamento o elusione. L'evitamento o elusione connota il comportamento avversivo attivato dalla comparsa di un incentivo negativo, o dalla scomparsa di un incentivo positivo. L'evitamento, se riferito a conseguenze spiacevoli o dannose, ha un grande valore adattivo, anche se pone il problema di come un non-evento possa rafforzare un condizionamento.
3) Terapia dell'avversione. Con la soppressione di incentivi positivi e l'introduzione di incentivi negativi, la terapia dell'avversione tende a ridurre fino ad estinguere l'attrazione per un oggetto fisico, un partner sociale, una situazione, un vizio. La psicologia sperimentale è giunta a misurare l'intensità del comportamento avversivo con il gradiente di avversione, che tiene conto delle componenti istintive e di quelle acquisite. Le une e le altre sono interpretate dalla psicoanalisi come meccanismi di difesa per la sicurezza dell'Io. La terapia dell'avversione consiste nel creare un'associazione tra modelli di condotta indesiderati e stimoli sgradevoli, oppure una relazione causa-effetto tra i due. Tale terapia è impiegata nella cura dell'alcolismo, della tossicodipendenza e delle manifestazioni indesiderate della sessualità.