Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
52 Servizi di Cancelleria<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 IV, pag. 480 € 32,00</span> 504/4 Codice Civile e di Procedura Civile Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXXIII, pag. 1664 € 25,00</span> 511/1 Quattro Codici Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVIII, pag. 1824 € 26,00</span> C2 Codice di Procedura Civile - Annotato con la Giurisprudenza + Appendice di aggiornamento novembre 2020<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXV, pag. 2336 € 65,00</span> E2/A Codice di Procedura Civile Esplicato minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXII Settembre, pag. 1216 € 22,00</span> 508/1 Codice di Procedura Civile Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XL Settembre, pag. 1152 € 15,00</span> 63 Scuole di Specializzazione per le professioni legali - Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVII, pag. 560 € 35,00</span>
F.A.O.
F.M.I.
F.P.L.D.
Facta concludentia
Factoring
Fallimento
Falsa testimonianza
Falsità materiale e falsità ideologica
Falso
Falsus procurator
Famiglia
Fasce deboli
Fascismo
Fatti notori
Fattispecie
Fatto giuridico
Fatto illecito
Fattura
Favor
Favoreggiamento
Fecondazione artificiale
Fede
Fedecommesso
Fedeltà
Federalismo
Ferie
Fermo
Festività
Festivo
Fictio iuris
Fideiussione
Fido bancario
Fiducia
Figlio
Filiazione
Financial futures
Finanziamento dei partiti
Finestra
Firma
Fiscal drag
Fiscalizzazione degli oneri sociali
Fisco
Fitto
Flagranza
Flessibilità nell’impiego di forza lavoro
Flottante
Foglio di via
Fomazione del passivo
Fondazione
Fondo comune di investimento
Fondo di garanzia per il trattamento di fine rapporto
Fondo Monetario Internazionale
Fondo nazionale per le politiche sociali
Fondo patrimoniale
Fondo pensione
Fondo pensioni lavoratori dipendenti
Fondo perequativo
Fondo sostitutivo
Fonti del diritto
Food and Agricultural Organization
Forma del negozio giuridico
Forma di governo
Forma di Stato
Formazione continua
Formazione professionale
Formazioni sociali
Formula esecutiva
Formulari
Foro
Forum
Forza maggiore
Forze armate
Forze di pace dell’O.N.U.
Franchi tiratori
Franchigia
Franchising
Frazionamento
Free-lance
Frode
Frutti
Fumo passivo


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Riconvenzionale [domanda] (d. proc. civ.)
Si ha quando il convenuto non si limita a difendersi, chiedendo il rigetto della domanda proposta contro di lui, ma esercita, a sua volta, un'azione (art. 36 c.p.c.).
La (—) è una domanda autonoma: potrebbe anche proporsi in separato processo, ma è consentito inserirla nel processo in corso per il principio dell'economia dei giudizi e al fine di evitare giudicati contraddittori. Il convenuto in riconvenzione assume, a sua volta, veste di attore.
La (—) deve essere proposta a pena di decadenza nella comparsa di risposta.
L'art. 36 c.p.c. esclude la proponibilità incondizionata della (—) ammettendola nei soli casi in cui essa:
— dipenda dal titolo dedotto in giudizio dall'attore. In tale ipotesi, la causa petendi della domanda principale e quella della (—) sono identiche (es.: il compratore cita il venditore per ottenere la consegna della cosa, ed il venditore domanda il pagamento del prezzo in via riconvenzionale);
— dipenda dal titolo che già appartiene alla causa principale come mezzo di eccezione.
In tal caso, le causae petendi delle due domande sono diverse, e la (—) si ricollega alla domanda di rigetto della domanda attrice (es.: l'eccezione di compensazione sollevata dal convenuto, con domanda di condanna dell'attore, in via riconvenzionale, al pagamento della differenza).
Nelle ipotesi anzidette, il giudice competente per la causa principale, conosce della (—), purché non ecceda la sua competenza per materia o valore, altrimenti rimette l'intera causa al giudice superiore (art. 34 c.p.c.), oppure provvede sulla domanda principale, rimettendo al giudice competente la cognizione della (—) (art. 35 c.p.c.). La (—) è inoltre proponibile al giudice della causa principale anche se appartiene, per territorio, secondo le regole ordinarie, a un giudice diverso.
Si ritiene, infine, che quando la (—) non eccede la competenza del giudice adito, essa sia ammissibile anche quando dipenda da un titolo diverso, se sussiste tra le opposte pretese un collegamento obiettivo che implichi l'opportunità della trattazione simultanea.