Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
L71 Illeciti Edilizi<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 304 € 32,00</span> C1 Codice Civile Annotato con la Giurisprudenza - collana i Codici Commentati<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXI, pag. 3520 € 72,00</span> E3/A Codice Penale Esplicato minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXI, pag. 1312 € 20,00</span> 14 Manuale di Diritto Tributario<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXXIII, pag. 688 € 40,00</span> C2 Codice di Procedura Civile - Annotato con la Giurisprudenza - collana i Codici Commentati<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXIV, pag. 2336 € 65,00</span> 321 Concorso 1514 Ispettori e Funzionari RIPAM Lavoro Ministero del Lavoro, INAIL e Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) - TOMO I Quiz di LOGICA RIPAM commentati per la prova preselettiva<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 640 € 28,00</span> 508/1 Codice di Procedura Civile e leggi complementari (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXXVIII, pag. 1120 € 15,00</span>
S.I.M.
Salario
Salute
Sanatoria
Sanzione
Schiavitù
Scioglimento
Sciopero
Scissione di società
Scomparsa
Sconto
Scontrino fiscale
Scriminanti
Scrittura privata
Scritture contabili
Seggio elettorale
Segretario
Segreto
Semestre bianco
Semidetenzione
Semilibertà
Semipresidenzialismo
Semplificazione amministrativa
Senato
Senatore
Sentenza
Separazione
Sequela
Sequestro
Serrata
Servitù prediale
Servizi
Servizio
Sesso
Sezioni specializzate
Sfratto
Sfruttamento della prostituzione
Sgravi fiscali
Silenzio
Simulazione
Sinallagma
Sindacato
Sindaco
Sinistro
Sistema tributario
Sistemi
Soccombenza
Società
Socio
Sofferenza
Soggettività
Soggetto
Soggezione
Sollecitazione all’investimento
Sommarie informazioni
Somministrazione
Sondocrazia
Sopraelevazione di edificio
Sopravvenienza
Sospensione
Sostituto d’imposta
Sostituto procuratore
Sostituzione
Sottoscrizione
Sottosuolo e spazio aereo
Sottrazione
Sovranità
Spazio Economico Europeo
Specialità
Specificazione
Spedizione
Spese di giustizia
Sponsali
Sponsorizzazione
Stampa
Stato
Stato
Status
Statuto
Strage
Straniero
Strumenti
Studi di settore
Studio
Stupefacenti
Subcontratto
Subfornitura
Sublegato
Subordinazione
Successione
Suffragio universale
Suitas
Supercondominio
Superficie
Supplenza
Supremazia
Surrogatoria
Surrogazione
Sussidiarietà
Sussidio
Svalutazione monetaria


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Sanatoria
() del negozio giuridico (d. civ.)
È l'attività diretta a rendere valido ed efficace un negozio invalido.
Peraltro, deve notarsi che non tutti i vizi dell'atto possono essere sanati: infatti, solo l'annullabilità [Annullamento] ha come carattere intrinseco la sanabilità, disponendo l'art. 1444 c.c. che il negozio annullabile può essere sanato mediante convalida.
La nullità, invece, non è sanabile; tuttavia si riconoscono due ipotesi di (—) del negozio nullo: gli artt. 590 e 799 c.c. ammettono la conferma e l'esecuzione volontaria delle disposizioni testamentarie nulle e delle donazioni nulle.
Tali norme prevedono che la nullità delle disposizioni testamentarie o della donazione, da qualunque causa dipenda, non può essere fatta valere da chi, conoscendo la causa di nullità, abbia, dopo la morte del testatore o del donante, confermato la disposizione o la donazione ovvero vi abbia dato spontanea esecuzione.
() nel processo civile (d. proc. civ.)
Consegue all'omesso rilievo dei vizi che li inficiano nei modi e termini di legge.
Peraltro, non tutte le nullità sono sanabili.
La (—) opera in due casi: quando l'atto viziato ha comunque raggiunto lo scopo cui era destinato, nonché quando, trattandosi di nullità rilevabile solo su eccezione di parte, la parte che potrebbe giovarsi della nullità non la deduce tempestivamente o rinuncia a valersene.
Inoltre, la nullità non può essere fatta valere dalla parte che vi ha dato causa.
Le nullità assolute, cioè quelle rilevabili d'ufficio dal giudice in ogni stato e grado del giudizio, sono di regola insanabili, salvo che la legge ne preveda espressamente la (—).
Per quanto concerne specificamente i vizi di nullità delle sentenze (art. 161 c.p.c.), vige il principio generale secondo cui tali vizi possono esser fatti valere solo col mezzo d'impugnazione consentito contro quelle sentenze, così che la mancata impugnazione ed il conseguente passaggio in giudicato della sentenza implica l'impossibilità di rilevare il vizio, determinandone la (—).
Gli unici vizi che non risultano sanati dal passaggio in giudicato della sentenza sono quelli che determinano non già la nullità, bensi l'inesistenza della stessa (es.: difetto di sottoscrizione del giudice ex art. 161, co. 2, c.p.c.).
() nel processo penale (d. proc. pen.)
Consegue all'omesso rilievo dei vizi che li inficiano nei modi e termini di legge.
Non tutte le nullità sono sanabili. Infatti si distinguono nullità sanabili ed insanabili.
Sono insanabili le nullità assolute, definite espressamente tali dal legislatore. Le altre sono sanate se non vengono rilevate o eccepite nei termini di legge; se la parte interessata ha rinunciato espressamente ad eccepirle ovvero ha accettato gli effetti dell'atto; se la parte si è avvalsa della facoltà al cui esercizio l'atto nullo è preordinato.