Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
Aggressività
Alienazione
Amico/nemico
Analogia
Anarchismo
Anomia
Antinomia
Aristotele
Assenso
Assiologia
Austin John
Autarchia
Autocoscienza
Autonomia (della volontà)
Autorità
Avalutatività
Azione sociale



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario della Filosofia Politica
Avalutatività

Termine introdotto nelle scienze sociali da M. Weber. In generale indica l’assenza di giudizi di valore nel corso di un’indagine storico-sociale: il ricercatore che impronti alla (—) le proprie ricerche deve limitarsi a chiarire il significato dei valori che ispirano le scelte sociali, ma non deve assumerli come criterio di giudizio.
La convinzione che i valori hanno l’attitudine a deviare i risultati di un’indagine sociale fu espressa da Weber in L’oggettività conoscitiva della scienza sociale e della politica sociale (1914). In tale opera egli, polemizzando con la concezione dialettica del materialismo storico, sostenne il carattere scientifico della conoscenza storico-sociale ed affermò che le scienze storico-sociali si occupano dell’essere e non del dover essere, per cui sono oggettive se rinunciano ai giudizi di valore e si limitano alla mera descrizione dei fatti.
In età contemporanea pensatori di impronta neopositivistica e pragmatistica come Ernest Nagel (1901-1985) ed economisti come Karl Gunnar Myrdol (1898-1987) hanno ammesso la possibilità che le indagini storiche e sociali vengono influenzate dai valori (o, meglio, dagli interessi) dei ricercatori, ma contemporaneamente affermano l’esistenza, all’interno degli stessi procedimenti d’indagine, di particolari meccanismi di controllo idonei ad impedire che scelte di valore generino affermazioni non oggettive inesatte.