Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
12 Manuale di Scienza delle Finanze<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 XXII, pag. 320 € 22,00</span> 217/3 Elementi di Diritto Amministrativo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 IX, pag. 256 € 13,00</span> 230maior  Elementi Maior di Diritto Processuale Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 XXII, pag. 352 € 15,00</span> 336 12 Specialisti e 17 Dirigenti presidenza del Consiglio dei Ministri - Quiz commentati<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 656 € 32,00</span> IP8 Ipercompendio Diritto Processuale Civile<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 IX, pag. 320 € 16,00</span> 325 Vice Ispettori Polizia di Stato - Manuale completo per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 IV, pag. 864 + 128 € 48,00</span>
S.I.M.
Salario
Salute
Sanatoria
Sanzione
Schiavitù
Scioglimento
Sciopero
Scissione di società
Scomparsa
Sconto
Scontrino fiscale
Scriminanti
Scrittura privata
Scritture contabili
Seggio elettorale
Segretario
Segreto
Semestre bianco
Semidetenzione
Semilibertà
Semipresidenzialismo
Semplificazione amministrativa
Senato
Senatore
Sentenza
Separazione
Sequela
Sequestro
Serrata
Servitù prediale
Servizi
Servizio
Sesso
Sezioni specializzate
Sfratto
Sfruttamento della prostituzione
Sgravi fiscali
Silenzio
Simulazione
Sinallagma
Sindacato
Sindaco
Sinistro
Sistema tributario
Sistemi
Soccombenza
Società
Socio
Sofferenza
Soggettività
Soggetto
Soggezione
Sollecitazione all’investimento
Sommarie informazioni
Somministrazione
Sondocrazia
Sopraelevazione di edificio
Sopravvenienza
Sospensione
Sostituto d’imposta
Sostituto procuratore
Sostituzione
Sottoscrizione
Sottosuolo e spazio aereo
Sottrazione
Sovranità
Spazio Economico Europeo
Specialità
Specificazione
Spedizione
Spese di giustizia
Sponsali
Sponsorizzazione
Stampa
Stato
Stato
Status
Statuto
Strage
Straniero
Strumenti
Studi di settore
Studio
Stupefacenti
Subcontratto
Subfornitura
Sublegato
Subordinazione
Successione
Suffragio universale
Suitas
Supercondominio
Superficie
Supplenza
Supremazia
Surrogatoria
Surrogazione
Sussidiarietà
Sussidio
Svalutazione monetaria


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Segreto
() bancario (d. banc.)
Per (—) si intende l'obbligo della banca di non svelare notizie relative ai propri rapporti d'affari con clienti, a meno che intervenga il consenso del cliente stesso.
Nel nostro ordinamento manca una norma che espressamente preveda tale obbligo; tuttavia dottrina e giurisprudenza sono concordi nell'ammettere l'esistenza dell'obbligo del (—) seppur limitato dall'esigenza di tutelare altri interessi costituzionalmente garantiti.
Ad ogni modo il (—) non ha valore assoluto: la sua applicabilità è sottoposta a limiti, volti a tutelare altri interessi che con esso possono entrare in conflitto.
() degli atti nel processo penale (d. proc. pen.)
L'atto coperto da segreto è quello che l'indagato o l'imputato non conosce né ha diritto di conoscere. Il compimento dell'atto in sua presenza, ovvero il successivo suo deposito, con avviso al difensore, rende l'atto conosciuto o conoscibile ma solo dal soggetto e non da terzi estranei, compreso il giornalista.
Pertanto, nella fase delle indagini preliminari si hanno atti segreti, non conoscibili nemmeno dal difensore dell'inquisito, e atti a lui noti, mediante il deposito dei relativi verbali, e cioè atti per lui non più segreti.
Per gli atti segreti vige il divieto di pubblicazione sia dell'atto testuale sia del suo contenuto; per gli atti non più coperti da segreto il divieto permane solo per l'atto testuale ma non per il contenuto, non essendo pensabile un perenne silenzio stampa (art. 114 c.p.p.).
Nella fase successiva del dibattimento, tutti gli atti del fascicolo del P.M. sono noti ai difensori, stante il deposito dell'intero fascicolo, per cui non si hanno più atti coperti da segreto. Pertanto, sarà pubblicabile il contenuto di qualsiasi atto ma non in forma testuale, come si è visto per gli atti delle indagini preliminari non più segreti. Tuttavia, alcuni atti possono essere pubblicati anche testualmente e subito: sono gli atti utilizzati per le contestazioni. Per gli altri atti, la possibilità di pubblicarli nel loro testo è possibile per quelli contenuti nel fascicolo per il dibattimento, mentre per quelli contenuti nel fascicolo del P.M. è possibile solo dopo la pronuncia della sentenza di secondo grado.
() d'ufficio (d. amm.; d. pen.)
Costituisce uno dei doveri fondamentali del pubblico impiegato.
La disciplina del (—) è stata modificata dalla L. 241/90 per renderlo compatibile con il riconoscimento del diritto di accesso ai documenti della pubblica amministrazione di cui agli artt. 22 ss. della citata legge. L'impiegato deve mantenere il (—), non può trasmettere a chi non ne abbia diritto informazioni riguardanti provvedimenti e operazioni amministrative, in corso o concluse ovvero notizie di cui sia venuto a conoscenza a causa delle sue funzioni, al di fuori dell'ipotesi e delle modalità previste dalle norme sul diritto di accesso. Nell'ambito delle proprie attribuzioni, l'impiegato preposto ad un ufficio rilascia copie ed estratti di atti e documenti di ufficio nei casi non vietati dall'ordinamento.
La rivelazione o l'utilizzazione del (—) può costituire, oltre a un illecito civile o amministrativo, anche un illecito penale ex art. 326 c.p. (Rivelazione e utilizzazione di segreti d'ufficio).
Si ricordi, infine, che l'esistenza del (—) esonera dall'obbligo di testimoniare (art. 249 c.p.c. e art. 201 c.p.p.) [Testimonianza].
() di Stato (d. amm.; d. pen.)
L'attività d'informazione, quando si rivolge a fatti, atti e notizie che possono compromettere la sicurezza interna ed internazionale dello Stato, deve necessariamente rimanere segreta.
In tale senso dispone l'art. 24 L. 241/1990, che nel disciplinare il diritto d'accesso ai documenti amministrativi, in ossequio al principio di trasparenza, esclude la divulgabilità e la conoscibilità dei documenti, atti o notizie coperti da (—).
Pertanto, i pubblici ufficiali, i pubblici impiegati e gli incaricati di un pubblico servizio sono tenuti ad astenersi dal testimoniare su fatti coperti dal (—) (art. 202 c.p.p.). Il giudice, a cui il (—) è opposto, può peraltro chiedere conferma dell'esistenza di tale vincolo al Presidente del Consiglio. Se è confermato, e la prova sia essenziale ai fini del processo, il giudice dichiara non doversi procedere per l'esistenza di un (—). Non può essere opposto per reati di eversione dell'ordinamento costituzionale.
Si ricordi, infine, che la rivelazione e l'utilizzazione di tale segreto costituiscono reato (art. 261 c.p.).
() professionale (d. civ.; d. pen.)
Costituisce un dovere fondamentale, di carattere sia giuridico che deontologico, per coloro che esercitano determinate professioni (quali l'avvocato, il commercialista, il medico, il farmacista, il giornalista etc.).
L'obbligo del (—), per la precisione, impone a questi soggetti di non rivelare assolutamente a terzi ciò di cui vengono a conoscenza nell'esercizio della propria professione.
Il legislatore (art. 622 c.p.) sanziona penalmente la violazione del (—). Il (—), inoltre, in una prospettiva processuale, può esimere dall'obbligo di testimoniare [Testimonianza], secondo un meccanismo analogo a quello previsto per il segreto di Stato (art. 249 c.p.c.; art. 200 c.p.p.).