Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
46 Manuale di Diritto Internazionale Pubblico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 XIII, pag. 400 € 28,00</span> 54A/13 I Quaderni dell'aspirante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VIII, pag. 192 € 15,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 IX, pag. 272 € 18,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 V, pag. 336 € 19,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 XVIII, pag. 288 € 19,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 XVII, pag. 368 € 22,00</span>
BACH
Banca Centrale Europea
Banca Centrale Nazionale
Banca comunitaria
Banca dei Regolamenti Internazionali
Banca Europea degli Investimenti
Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo
Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo
Banche corrispondenti
Banche dati
Banche extracomunitarie
Bandiera europea
Bank for the Accounts of Companies Harmonised
Barriera doganale
Barriera fiscale
Barriera non tariffaria
Barriera tariffaria
Barriera tecnica
Barriere all’entrata
Basilea
BC-NET
BCE
BCN
BEI
Belgio
Belgio-Luxembourg Economic Union
Beneficiari netti
Benelux
Berlaymont
BERS
BEST
BEUC
BIC
Big bang
Bilancio comunitario
BIRS
BLEU
BRE
Bretton Woods
Brevetto comunitario
Brevetto europeo
BRI
Briand Aristide
Brite-Euram
Bulgaria
Bureau de Rapprochement des Enterprises
Bureau Europeen des Unions des Consommateurs
Business and Innovation Center
Business Cooperation Network
Business Enviroment Simplification Task force




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
BERS [Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo]
[One Exchange Square, London Ec 2A 2IN, Regno Unito tel.: (171) 3386000 - fax: (171) 3386100 - internet: www.ebrd.org]

Organo costituito nel 1990 dalla Comunità europea il cui scopo principale è quello di accelerare la transizione verso un’economia aperta di mercato e di promuovere l’iniziativa privata ed imprenditoriale dei paesi dell’Est europeo.
Organi della BERS sono:
— il Consiglio dei Governatori;
— il Consiglio di amministrazione, composto da 23 membri eletti dal Consiglio dei Governatori, per un periodo di 3-4 anni; ad esso è affidata la direzione generale delle attività svolte dalla Banca ivi compresa la scelta dei progetti da finanziare;
— il Presidente, eletto dal Consiglio dei Ministri per un periodo di 4 anni;
— il Vicepresidente, designato dal Consiglio di amministrazione sentito il presidente.
La BERS si compone di 60 membri, tra i quali sono comprese la Commissione europea e la BEI (v.); il suo capitale, inizialmente fissato in 10 miliardi di ECU (v.) e successivamente aumentato a 20 miliardi, è sottoscritto dalla Comunità, da paesi europei non comunitari, dagli Stati Uniti, dal Giappone ecc.
Obiettivi fondamentali della BERS sono:
— promuovere gli investimenti produttivi e concorrenziali nei paesi dell’Europa centro-orientale (v. PECO);
— agevolare il passaggio ad un’economia di mercato;
— attuare riforme economiche strutturali e territoriali.
Gli strumenti più comunemente usati per raggiungere tali obiettivi sono:
— la concessione di prestiti;
— la fornitura di garanzie;
— le partecipazioni dirette in investimenti azionari.
Sul piano concreto, la BERS ha delineato le seguenti priorità:
— garantire un aiuto tecnico alle autorità nazionali e locali, affinché le stesse possano approntare idonei strumenti economici di sviluppo;
— promuovere investimenti diretti, nonché forme di associazione (joint-ventures) con imprese che svolgono attività compatibili con l’ambiente;
— mettere in atto un approccio globale per le regioni transfrontaliere gravemente colpite dal degrado ecologico;
— diffondere una migliore informazione sui problemi ecologici.