Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
Ragion di Stato
Rapporto giuridico
Rawls John
Razionalismo
Realismo giuridico
Relativismo etico
Relazionalismo
Repubblicanesimo
Resistenza
Responsabilità
Revisionismo
Rivoluzione
Rivoluzione giuridica
Ross, Alf
Rousseau, Jean-Jacques



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario della Filosofia Politica
Rivoluzione giuridica

Espressione che indica l’abbattimento di un ordinamento giuridico e l’instaurazione di un ordinamento nuovo attraverso procedure o da parte di autorità illegittime rispetto al primo ordinamento, in quanto da quest’ultimo non contemplate o talvolta considerate addirittura delittuose).
A differenza di una rivoluzione politica o sociale, la (—) non si accompagna necessariamente all’uso della violenza o a sconvolgimenti politico-sociali. Essa non compie distinzioni in base alla motivazione (economica, religiosa ecc.), al soggetto attivo ( elites, masse), allo scopo (predominio di una classe, mutamento della forma di governo ecc.) e alle modalità (uso della violenza, manifestazioni pacifiche ecc.). Affinché si possa parlare di (—) è necessario e sufficiente che il mutamento dell’ordinamento in vigore si verifichi in base a modalità che quel medesimo ordinamento non contempli come proprie.
L’ordinamento che si origina dal processo rivoluzionario è «nuovo» non necessariamente nel contenuto delle norme ma nel senso che esso si impone come ufficialmente effettivo [vedi Effettività] nella società. Il nuovo ordinamento, dunque, non deve limitarsi a venire proclamato ma deve richiedere e ottenere osservanza generalizzata.
La norma fondamentale [vedi Grundnorm] su cui il nuovo ordinamento fonderà la propria validità sarà quella che la nuova autorità o le nuove procedure rivoluzionarie avranno dettato in materia di forme e modi di produrre diritto.