Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/1 I quaderni del praticante Avvocato - Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 336 € 17,00</span> 340 Concorso Regione Lazio - Assistenti ed Esperti nei centri per l'impiego - Materie comuni ai vari profili - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 1344 € 42,00</span> 341 Concorsi nei Centri per l'impiego e Agenzie Regionali per il Lavoro - Manuale per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 800 € 34,00</span> 1 Manuale di Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXXVII, pag. 592 € 30,00</span> 62/1 Prima Prova scritta Consulente del Lavoro - Diritto del Lavoro e Legislazione Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVIII, pag. 368 € 32,00</span> 62 Manuale del Consulente del Lavoro <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIV, pag. 1536 € 60,00</span> 509 Codice del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVIII, pag. 2000 € 49,00</span>
T.A.R.
T.F.R.
T.U.I.R.
Tassa
Tassatività
Telefax
Telegramma
Telelavoro
Televendita
Tempo
Tempus regit actum
Tendenza a delinquere
Tentativo
Tenuità del fatto
Termine
Termine ragionevole del processo
Territorialità della legge penale
Territorio dello Stato
Terzo
Testamento
Testimonianza
Testo unico
Tipicità
Titolarità
Titolo
Tolleranza
Traditio
Transazione
Translatio judicii
Trapianto di organi
Trascrizione
Trasformazione di società
Trasparenza
Trasporto
Trattamento dei dati personali
Trattamento di fine rapporto
Trattativa privata
Trattative
Trattato
Trattazione della causa
Tribunale
Tributo
Truffa
Tutela


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Telelavoro (d. lav.)
Costituisce una forma di organizzazione e di svolgimento del lavoro basata sull'uso delle tecnologie dell'informazione nell'ambito di un rapporto di lavoro (di natura subordinata, parasubordinata o autonoma), e caratterizzata dal fatto che l'attività lavorativa si svolge regolarmente fuori dai locali dell'impresa (definizione dell'Accordo interconfederale 9-6-2004).
Il (—) costituisce quindi una forma di lavoro a distanza ovvero fuori dall'azienda o dagli altri luoghi in cui tradizionalmente si presta l'attività lavorativa, ma al contempo funzionalmente e strutturalmente collegato ad essa.
Il (—) prevede l'instaurazione di un rapporto organizzativo diretto e strutturato con il datore di lavoro o committente e presuppone l'esistenza di sistemi informatici distribuiti e collegati alle telecomunicazioni; e perciò è diffuso soprattutto nei paesi avanzati dal punto di vista dell'informatizzazione e dei collegamenti in rete.
I vantaggi individuali e collettivi potenzialmente connessi al (—) sono: riduzione del pendolarismo, del traffico urbano e dell'inquinamento, da un lato, e dall'altro flessibilizzazione dei tempi di lavoro, autogestione individuale della prestazione da adempiere, input all'occupazione delle lavoratrici madri grazie alla possibilità di combinare le attività professionali con la permanenza nel proprio domicilio.
Nel (—) l'esercizio del potere di controllo e direttivo del datore di lavoro avviene a distanza e, necessariamente, per mezzo di strumentazioni informatiche laddove l'art. 4 dello Statuto dei lavoratori sancisce il divieto di ricorrere a impianti audiovisivi o altre analoghe apparecchiature per finalità di controllo a distanza dei lavoratori.
Una previsione in tal senso, finalizzata al pieno rispetto della personalità e libertà morale del teleworker è contenuta nel D.Lgs. 196/2003 (Codice della privacy).
In Italia la disciplina del (—) nel settore privato è prevalentemente contenuta in accordi quadro tra parti sindacali e datoriali che assicurano opportune garanzie ai teleworkers e dettano le modalità e le regole per l'accesso al (—) secondo i bisogni produttivi dell'impresa e di interazione in essa del lavoratore.
Nel settore pubblico il (—) è stato introdotto con la L. 191/98 che, allo scopo di razionalizzare l'organizzazione del lavoro e di realizzare economie di gestione attraverso l'impiego flessibile delle risorse umane, consente alle pubbliche amministrazioni di avvalersi di forme di lavoro a distanza.