Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
2/2 Compendio di Diritto Costituzionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXIV, pag. 352 € 19,00</span> 327 L'impiegato Comunale - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 1000 € 42,00</span> 225/2 Costituzione della Repubblica Italiana (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 IV, pag. 64 € 3,00</span> E5/A La Costituzione Esplicata Editio Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 IX, pag. 256 € 10,00</span>
T.A.R.
T.F.R.
T.U.I.R.
Tassa
Tassatività
Telefax
Telegramma
Telelavoro
Televendita
Tempo
Tempus regit actum
Tendenza a delinquere
Tentativo
Tenuità del fatto
Termine
Termine ragionevole del processo
Territorialità della legge penale
Territorio dello Stato
Terzo
Testamento
Testimonianza
Testo unico
Tipicità
Titolarità
Titolo
Tolleranza
Traditio
Transazione
Translatio judicii
Trapianto di organi
Trascrizione
Trasformazione di società
Trasparenza
Trasporto
Trattamento dei dati personali
Trattamento di fine rapporto
Trattativa privata
Trattative
Trattato
Trattazione della causa
Tribunale
Tributo
Truffa
Tutela


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Termine ragionevole del processo (d. cost.)
L'art. 111 della Costituzione, nel garantire ai cittadini il c.d. giusto processo, assicura che lo stesso abbia una ragionevole durata.
La L. 24-3-2001, n. 89 ha stabilito il diritto ad un'equa riparazione del danno, patrimoniale e non, subito per effetto del mancato rispetto del (—) di cui all'art. 6 della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali (ratificata in Italia con L. 4-8-1955, n. 848). Rilevante per accertare l'eventuale violazione del (—) è il comportamento delle parti e soprattutto del giudice e delle altre autorità chiamate a contribuire alla definizione del processo.
La domanda di equa riparazione si propone, con ricorso, alla Corte d'appello del distretto in cui ha sede il giudice competente a giudicare i procedimenti riguardanti eventuali violazioni dei magistrati (il giudice competente, in tali casi, si determina in base alla tabella allegata alla L. 420/1998, che individua un criterio di competenza tale da evitare pericolose reciprocità).
La domanda può essere proposta in pendenza del procedimento nel cui ambito si è verificata la violazione del (—) ovvero, a pena di decadenza, entro sei mesi dal momento in cui la decisione dello stesso è divenuta definitiva.
La Corte provvede in camera di consiglio, ai sensi degli artt. 737 ss. c.p.c.
Le parti, che hanno diritto di essere sentite se compaiono, hanno facoltà di richiedere l'acquisizione, in tutto o in parte, degli atti del procedimento in cui si assume essersi verificata la violazione del (—).
La Corte pronuncia, entro quattro mesi dal deposito del ricorso, con decreto, immediatamente esecutivo ed impugnabile in Cassazione.