Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
C101 Codice Civile Esteso (CM1) + Codice Penale Esteso (CM3) KIT 2020 <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 2432 + 1888 € 153,00</span> CM3 Codice Penale Esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 IX, pag. 1888 € 82,00</span> 503/3 Codice Penale e di Procedura Penale Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXXV Settembre, pag. 1824 € 25,00</span> 511/1 Quattro Codici Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVIII, pag. 1824 € 26,00</span> 502/1 Codice Penale Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XLII, pag. 1056 € 14,00</span> C100 Codice Civile (C1) + Codice Penale (C3) - Annotati con la Giurisprudenza<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 3520 + 1984 € 126,00</span>
Lacuna dell’ordinamento
Lago
Laicità dello Stato
Lastrico solare
Latitanza
Lavoratore
Lavoratrici
Lavori
Lavoro
Lavoro [processo del]
Leale collaborazione
Lealtà processuale
Lease-back
Leasing
Lega araba
Legalità
Legato
Legge
Leggi Bassanini
Leggi fascistissime
Leggina
Legislatore
Legislatura
Legislazione d’emergenza
Legitimatio ad causam
Legitimatio ad processum
Legittima
Legittimario
Legittimazione
Legittimazione del figlio naturale
Legittimità
Legittimo sospetto
Legnatico
Lenocinio
Leonino
Lesione
Lettera
Letteralità dei titoli di credito
Leva
Leveraged buy-out
Lex posterior dèrogat priori
Liberalità
Liberalizzazione dell’attività privata
Liberazione
Libertà
Libretto
Libri
Libro
Licenza
Licenziamento
Licitazione privata
Limiti e limitazioni del diritto di proprietà
Lingua
Liquidatori
Liquidazione
Liste di collocamento
Liste di mobilità
Liste elettorali
Listino di borsa
Lite temeraria
Litisconsorzio
Litispendenza
Locatio operàrum e locatio operis
Locazione
Lock out
Lodo
Luci e vedute
Lucro cessante
Luogo
Luogotenenza
Lupara bianca
Lutto vedovile


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Violazione di domicilio (d. pen.)
L'art. 614 c.p. prevede due forme per questo delitto, che può consistere, pertanto:
— nel fatto di chi si introduce nell'abitazione altrui, o in un altro luogo di privata dimora, o nelle appartenenze di essi, contro la volontà espressa o tacita di chi ha diritto di escluderlo, ovvero si introduca in tali luoghi clandestinamente o con inganno;
— nel fatto di chi si trattiene nei luoghi suddetti contro l'espressa volontà di chi ha diritto di escluderlo o vi si trattiene o con inganno o clandestinamente.
Il reato appartiene alla categoria dei delitti contro la libertà individuale.
Abitazione è comunemente intesa come il luogo dove normalmente la persona conduce la sua vita domestica.
La privata dimora è ogni luogo, anche diverso dall'abitazione, ove si svolge qualsiasi attività della vita privata che debba esplicarsi fuori dalle ingerenze altrui.
Nella nozione di appartenenze, infine, si fanno rientrare tutti quei luoghi che si presentano come accessori rispetto all'abitazione ed alla privata dimora in quanto disposti per il loro migliore godimento e servizio.
Il reato si consuma con l'introduzione o l'intrattenersi nei suddetti luoghi contro la volontà del titolare dell'abitazione, volontà che può essere espressa o tacita, desumibile cioè da un suo comportamento inequivocabile.
Il diritto di esclusione spetta, altresì, a tutti i conviventi nell'abitazione, oltre che a chi ha il godimento della stessa.
All'introdursi o trattenersi contro la volontà del dominus è equiparata l'introduzione clandestina (di nascosto, in modo da non esser visti) o con inganno (traendo, cioè, in errore il dominus, come nel caso in cui si diano false generalità o false qualifiche).
Il dolo consiste nella coscienza e volontà di introdursi o trattenersi nelle altrui dimore clandestinamente o con inganno o con la consapevolezza del dissenso del soggetto passivo.
Il reato è aggravato se commesso con violenza sulle cose e sulle persone o da una persona palesemente armata.
Pena: Reclusione fino a 3 anni; se però il fatto è commesso con violenza sulle cose o sulle persone o da una persona palesemente armata, la pena è della reclusione da 1 a 5 anni (ult. co.).