Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
312 L'Assistente Sociale - Manuale Completo per concorsi e prove selettive<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIV, pag. 720 € 35,00</span> 213/12 Principi e fondamenti del Servizio Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> 6 Manuale di Diritto Commerciale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXIX, pag. 704 € 36,00</span> 330 Il Vigile Urbano - Agenti e Ufficiali della Polizia Locale: Municipale e Provinciale - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXXVIII, pag. 1160 € 40,00</span> 25/4 Manuale di Contabilità e Finanza degli Enti Locali<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXIII, pag. 400 € 30,00</span> 65 Agente Immobiliare - Manuale completo con test di verifica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XIII, pag. 736 € 46,00</span> IP2 Ipercompendio Diritto Pubblico e Costituzionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 X, pag. 256 € 15,00</span>
R.S.A.
R.S.U.
Raccolta del risparmio
Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica Italiana
Raccomandazioni
Radiazione dall’albo
Radiotelevisione
Raggruppamento temporaneo d’imprese
Ragguaglio delle pene
Ragione sociale
Ragionevole durata del processo
Ragionevolezza delle leggi
Raid
Rapimento
Rapina
Rapporto
Rappresaglia
Rappresentante
Rappresentanza
Rappresentazione
Ratifica
Ratio legis
Ravvedimento
Reati
Reati-contratto e reati in contratto
Reato
Recesso
Recidiva
Reciprocità
Reclamo
Reclusione
Reclutamento
Reddito
Redditometro
Redibitoria
Reductio ad aequitatem
Referendum
Referto
Reformatio in peius
Regime patrimoniale della famiglia
Regione
Registro
Regolamenti
Regolamento
Regresso
Reintegrazione
Relata di notifica
Relatività del contratto
Religione
Remissione
Rendiconto
Rendita
Reo
Reperto
Repubblica
Requisitoria
Requisizione
Res
Rescissione
Residenza
Resistenza
Responsabile
Responsabilità
Restitutio in integrum
Restituzione
Reticenza
Retratto successorio
Retribuzione
Retroattività
Retrocessione
Rettifica
Reversibilità
Revisione
Revisori contabili
Revoca
Revocatoria
Revocazione
Riabilitazione
Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio
Riassunzione
Ricavi
Ricettazione
Ricevuta fiscale
Richiesta
Riciclaggio
Ricognizione
Riconoscimento
Riconvenzionale
Ricorrente
Ricorso
Ricusazione
Riduzione
Riesame
Riformatorio giudiziario
Riforme istituzionali
Rifugiato
Rimessione
Rimozione
Rimpasto governativo
Rinnovazione
Rinuncia
Rinvio
Ripartizione dell’attivo
Riparto di giurisdizione
Riporto
Risarcimento del danno
Rischio
Riserva
Riservatezza
Risoluzione del contratto
Risparmio
Rissa
Ritardo
Ritenzione
Rito
Ritorsione
Ritrattazione
Riunione
Rivendicazione
Rogatoria
Rogito
Rovina di edifici
Royalty
Ruolo


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Vizio
() della cosa (d. civ.)
I vizi sono difetti materiali della cosa che pregiudicano il suo valore o comunque la sua utilizzabilità. Il (—) dà luogo ad un'inesattezza della prestazione traslativa allorquando riduce in maniera sensibile il valore del bene, o comunque lo rende inadeguato a svolgere la sua funzione.
La normale adeguatezza del bene va valutata in base alla sua funzione economico sociale o a quella particolare funzione riconosciutagli dal contratto.
() della volontà (d. civ.)
Elemento perturbatore che incide su uno degli elementi essenziali del contratto, la volontà, determinandone una formazione anomala.
In tale ipotesi, quindi, la volontà non manca né è difforme dalla dichiarazione, ma è viziata, poiché il soggetto ha posto in essere un contratto che altrimenti non avrebbe concluso.
Il codice civile individua tassativamente i (—) della volontà rilevanti per il diritto: errore, violenza, dolo, indicando per ognuno di essi i requisiti di rilevanza.
Il contratto concluso in presenza di un (—) è annullabile [Annullamento].
() di mente (d. pen.)
Alterazione della mente che deve dipendere da infermità, concetto più ampio di malattia, la cui ratio è determinata dalle norme sull'imputabilità. Stato psichico in cui siano notevolmente compromesse le facoltà intellettive e volitive.
Il codice penale disciplina il (—) agli artt. 88 e 89 distinguendo tra:
— vizio totale di mente, che si ha quando lo stato mentale è tale da escludere integralmente la capacità di intendere e di volere dell'agente e che comporta il proscioglimento dell'imputato, fatta salva l'applicabilità allo stesso, se pericoloso, della misura di sicurezza dell'ospedale psichiatrico giudiziario;
— vizio parzialmente di mente in presenza del quale la capacità di intendere e di volere, pur non essendo completamente caducata, risulta grandemente scemata, e che comporta una riduzione della pena, ferma restando l'applicabilità all'imputato, ove ritenuto pericoloso, della misura di sicurezza dell'assegnazione ad una casa di cura o di custodia.
() occulto [garanzia per] (d. civ.)
Si intende per (—) ogni vizio materiale della cosa oggetto di compravendita, tale da renderla inidonea all'uso o da diminuirne in modo apprezzabile il valore.
Il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da (—), ma tale garanzia è dovuta solo quando i vizi erano ignoti al compratore e non facilmente riconoscibili al momento dell'acquisto.
Il compratore deve denunciarne al venditore i vizi occulti entro otto giorni dalla scoperta, a pena di decadenza, salvo che il contratto non disponga diversamente.
La garanzia può essere fatta valere in giudizio attraverso due azioni:
— l'actio redhibitoria, rivolta ad ottenere la risoluzione del contratto ed il rimborso del prezzo (artt. 1492-1493 c.c.);
— l'actio aestimatoria (o quanti minoris), rivolta ad ottenere la riduzione o il parziale rimborso del prezzo (art. 1492 c.c.).
Proposta una delle due azioni, il compratore non può più esercitare l'altra.