Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54/3 Corso Completo per la prova scritta dell'Esame di Avvocato<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XIV, pag. 256 + 256 + 336 € 48,00</span> 327 L'impiegato Comunale - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 1000 € 42,00</span> 504 Codice Civile e leggi complementari<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XLVI, pag. 1984 € 20,00</span> 511/1 Quattro Codici Editio Minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVII, pag. 1824 € 26,00</span>
Zero coupon bond
Zona di esclusiva
Zona di frontiera
Zona di influenza
Zona economica esclusiva
Zona franca
Zone depresse
Zone di rispetto
Zone rifugio
Zone smilitarizzate
Zonizzazioni


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Zone rifugio (d. comunit.)
Il Trattato CE, per impedire eventuali discriminazioni fiscali tra i Paesi membri, detta norme tese ad evitare che il sistema tributario di un paese si organizzi per dare accoglienza a fattori produttivi provenienti da altri Stati, invogliati dall'obiettivo di evadere o eludere imposte (es.: Principato di Monaco, Liechtenstein).
La legislazione comunitaria tende dunque ad evitare:
— che i capitali siano trasferiti nel Paese ad organizzazione fiscale più favorevole per evadere le imposte del proprio paese (es.: quando in un Paese vige il principio del segreto bancario anche ai fini fiscali, mentre negli altri Paesi non sussistono queste garanzie di segretezza);
— che i capitali si allochino nelle (—) per ritornare nel Paese d'origine sotto forma di investimento estero per eludere il pagamento dei tributi (es.: se nel Paese A le imposte dirette si applicano secondo il principio del domicilio del debitore e nel Paese B in base al principio della territorialità del reddito, il capitalista B ha convenienza ad investire in A dove non essendo residente non è sottoposto a tassazione e nello stesso tempo egli non risulterà tassabile nemmeno in B, non essendovi stato prodotto alcun reddito).