Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 337 Concorsi nelle Camere di Commercio - Manuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IV, pag. 768 € 36,00</span> 311 Concorso 30 Consiglieri Parlamentari della Professionalità Generale (C01) Camera dei Deputati - Quiz commentati a risposta multipla per la prova selettiva<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 400 € 28,00</span> PK14/4 Il Codice per l'esame di Stato di Economia Aziendale...in tasca<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 688 + 96 € 12,50</span> 347 44 Funzionari promozione culturale Ministero Affari Esteri (Ripam - MAECI) - Manuale delle materie specialistiche<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1120 € 45,00</span>
F di Fisher
Fabbisogno del settore pubblico
Fabbisogno finanziario dello Stato
Fabianesimo
Factoring
Factoring indiretto
Fallimento del mercato
Fallimento dello Stato
Famiglia
Famiglia di variabili casuali
Famiglia esponenziale
FAO
Fattori della produzione
Fatturato
Feasibility study
FECOM
Fecondità, quoziente di
Fed funds rate
Federal Reserve System
Federmeccanica
Feed back
FEI
Feldstein, Martin
FEOGA
FES
FESR
Fiat money
FIB 30
FIBOR
Field research
Filiale
Financial futures
Financial Times Indices
Finanza aziendale
Finanza compensativa
Finanza comunale e provinciale
Finanza internazionale
Finanza locale
Finanza pubblica
Finanza regionale
Finanza straordinaria
Finanziamento all'esportazione
Finanziamento in disavanzo
Finanziamento in valuta
Finanziaria, legge
Fine tuning
Fiscal drag
Fiscalismo
Fiscalizzazione degli oneri sociali
Fisco
Fisher, equazione di
Fisher, indice di
Fisher, Irving
Fisiocratici
Fix price
Fixing
Flat tax
Flessibilità dei prezzi
Flesso
Flex-price
Floating rate notes
Flottante
Flusso
Fluttuazioni cicliche
FMI
FOB
Fogel, Robert N.
Follow up
Follower
Fondi strutturali
Fondo ad accumulazione
Fondo aperto
Fondo azionario
Fondo bilanciato
Fondo chiuso
Fondo comune di investimento
Fondo di stabilizzazione dei cambi
Fondo Europeo di Cooperazione Monetaria
Fondo Europeo di Orientamento e Garanzia Agricola
Fondo Europeo di Sviluppo
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
Fondo Mercantile
Fondo Mobiliare
Fondo Monetario Internazionale
Fondo obbligazionario
Fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato
Fondo salari, teoria del
Fonti
Fonti statistiche
Food and Agricoltural Organisation
Forbice dei tassi bancari
Fordismo
Formazione dichiarata del prezzo
Formula della radice quadrata
Forum del Pacifico Meridionale
Forward rate agreement
Forza lavoro
Forze di lavoro
Forze di mercato
Franchigia doganale
Franchising
Franco valuta
Frazionamento azionario
Frazione di campionamento
Free disposal
Free on board
Free rate
Free rider
Frequenza assoluta
Frequenza condizionata
Frequenza marginale
Frequenza relativa
Frequenza relativa cumulata
Friedman, Milton
Fringe benefits
Frisch, Ragnar Anton Kittel
Frontiera delle possibilità di utilità
Frontiera delle possibilità produttive
FSA
FT 100
Fuga dalla moneta
Fuga di capitali
Full cost
Fungibilità
Funzione
Funzione del benessere
Funzione del benessere di Bentham
Funzione del benessere di Bergson - Samuelson
Funzione del benessere di Rawls
Funzione del consumo
Funzione della spesa
Funzione di densità
Funzione di probabilità
Funzione di produzione
Funzione di produzione di Cobb-Douglas
Funzione di produzione di Solow
Funzione di ripartizione
Funzione di verosimiglianza
Funzione gamma
Funzione lineare
Funzione monotona
Future markets
Futures




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Marginalismo

Termine con cui viene generalmente indicata sia la scuola di pensiero affermatasi nella seconda metà del XIX secolo che il metodo di analisi estesamente utilizzato da vari esponenti di tale scuola (Menger, Jevons, Walras ecc.).
Il nucleo centrale dell'analisi marginalista è da individuare nel rifiuto dell'idea classica (v. Classici) secondo cui il valore (v.) di un bene coincide con il lavoro richiesto per la sua produzione.
Al contrario, generalizzando il concetto ricardiano di rendita differenziale (v.), i marginalisti individuano il valore di un bene nell'utilità marginale (v.) che il consumatore trae dal godimento dello stesso; alla concezione oggettiva del valore della scuola classica viene così a sostituirsi una concezione soggettiva che supera le profonde contraddizioni in cui erano caduti sia Smith (v.) che Ricardo (v.). La determinazione del valore sulla base dell'utilità costituisce il punto di maggior differenziazione dei marginalisti rispetto a quello dei neoclassici (v.) propriamente detti. Questi ultimi, infatti, sulla scorta delle teorie di Marshall (v.) ritengono che il valore di un bene sia determinato congiuntamente dall'utilità e dal costo di produzione.
Poiché il valore di un bene è il risultato di decisioni soggettive del consumatore, è facile desumere che i rapporti di scambio tra i beni saranno, in ultima analisi, determinati dalla preferenza del consumatore e dalla maggiore o minore quantità disponibile di tali beni.
I soggetti economici opereranno scelte razionali attraverso il confronto tra il beneficio che il godimento di un bene può dare ed il costo marginale (v.) sostenuto per ottenere tale bene: solo se il beneficio ottenuto dalla dose marginale (cioè dall'ultima dose consumata) eguaglia il sacrificio aggiuntivo sostenuto si avrà una scelta ottima.
Il metodo marginalista presenta tuttavia un limite, dato dal fatto che l'uguaglianza tra certe grandezze marginali è condizione necessaria e sufficiente per una scelta ottima solo in casi limitati, non sempre riscontrabili nella reale contrattazione di mercato. Fu proprio la consapevolezza dell'esistenza di tale limite ad indurre, negli anni '50, autori come Arrow (v.) e Debreu (v.) ad abbandonare il metodo marginalista in favore di metodi capaci di definire le scelte ottime dei soggetti economici e le configurazioni ottimali della produzione e del consumo in situazioni molto più generali rispetto a quelle che potevano essere trattate con il metodo marginalista.