Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
PK14/4 Il Codice per l'esame di Stato di Economia Aziendale...in tasca<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 688 + 96 € 12,50</span> 347 44 Funzionari promozione culturale Ministero Affari Esteri (Ripam - MAECI) - Manuale delle materie specialistiche<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1120 € 45,00</span> 332 35 Funzionari Contabili Amministrazione Penitenziaria<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 42,00</span>
Haavelmo, teorema di
Haavelmo, Trygve
Haberler, Gottfried von
Hahn, Frank
Hall, equazione di
Hansen, A. Harvey
Hard money
Hard selling
Hard-ship clause
Harrod, modello di sviluppo di
Harrod, R. Forbes
Harsanyi, John
Hayek, Friedrich August von
Head hunting
Heckscher, Eli
Heckscher-Ohlin, teoria di
Hedging
Hell and heaven bonds
Hicks, John
High powered money
Hilferding, Rudolf
Hirschman, Albert Otto
Holding
Home banking
Homo oeconomicus
Hot money
Hotelling, Harold
House agency
Household economics
Human relations




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Mark up [ricarico]

Quota di profitto che l'imprenditore aggiunge al costo totale durante il processo di formazione del prezzo.
La fissazione del prezzo secondo la regola del mark up (o costo pieno) è un elemento comune a tutte le analisi dei post-keynesiani (v.) sulle forme di mercato e sulla distribuzione del reddito: si tratta, come è evidente, di un'analisi assolutamente incompatibile con quella elaborata dai marginalisti (v. Marginalismo) secondo cui il prezzo deve eguagliare il costo marginale (v.) ed il ricavo marginale (v.).
Le diverse teorie del costo pieno, elaborate tra gli altri da Kalecki (v.), dalla Robinson (v.) e da Bain (v.), trovano origine nel questionario sottoposto da Hall e Hitch nel 1939 ad un campione di uomini d'affari inglesi.
Il questionario faceva parte di una ricerca sulle modalità e le motivazioni delle imprese nel fissare prezzo e quantità di produzione: il risultato cui giungeva lo studio era che la maggior parte degli imprenditori basava i propri prezzi di vendita sul costo medio complessivo, comprensivo di un certo margine di profitto, e non pensava affatto in termini di costo marginale e di ricavo marginale.
Gli interrogativi posti da Hitch e Hall hanno alimentato diversi filoni di ricerca che, da un lato, cercano di determinare come la forma di mercato influenzi i prezzi, dall'altro i criteri sulla cui base si formano i prezzi.
Fra gli studi del primo gruppo spiccano quelli di Bain sul prezzo limite (v.): in questo caso, il mark up è correlato alle barriere all'entrata (v.) nel mercato.
Il secondo filone di ricerca ha preso, invece, le mosse dalle analisi di Kalecki secondo cui il mark up è il riflesso del c.d. grado di monopolio (del potere di mercato, cioè, della singola impresa).
Anche per la Robinson chi stabilisce il prezzo valuta quale utilizzazione media degli impianti debba essere considerata soddisfacente: si calcola così un costo medio, che copra i costi fissi e l'ammortamento, e si aggiunge un'ulteriore quota che è pari al profitto netto. Il livello di questo profitto dipende, come per Kalecki, dal grado di monopolio esistente nel mercato.