Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Abbandono
Abbandono
Aberrazione
Abilità
Abituazione
Abitudine
Abnegazione
Abrahm, Karl
Abreazione
Abulia
Accelerazione ideica
Accesso
Accomodamento
Accomodazione
Acculturazione
Acetilcolina
Acquisito
Acting-out
Adattamento
Adattamento
Addestramento
ADHD
Adler, Alfred
Adolescenza
Adrenalina
Adultismo
Adultità
Adulto
Adultomorfismo
Afanisi
Afasia
Affettività
Affettivo
Affetto
Affezione
Affidamento
Affiliazione
Afflizione
Afonia
Afrodisiaco
Agente
Aggiustamento
Aggressione
Aggressività
Agire
Agitazione
Agnosia
Agorafobia
Agrafia
Agrammatismo
Alcolismo
Alessia
Alexitimia
Alfabetizzazione
Alienazione parentale
Alloerotismo
Alloplastico
Allport, Gordon W.
Allucinazione
Allucinogeni
Allucinosi
Alternanza psicosomatica
Alzheimer
Ambieguale
Ambiguità
Ambivalenza
Ambiversione
Ambizione
Amicizia
Amigdala
Amimia
Ammiccamento
Amnesia
Anaclitica
Anaclitica
Anale
Anale
Analisi
Analisi del discorso
Analizzante
Analizzato
Anamnesi
Anancasmo
Androginia
Andropausa
Anedonia
Anencefalia
Anestesia
Anginofobia
Angoscia
Anima
Animazione
Animismo
Animus
Annullamento
Anomia
Anoressia
Anorgasmia
Anormalità
Ansia
Ansia
Ansia di separazione
Ansiolitici
Antagonista
Anticipazione
Antidepressivi
Antipsichiatria
Antipsicotici
Antisociale
Apatia
Appagamento
Apparato psichico
Appercezione
Appiattimento affettivo
Apprendimento
Apprendimento
Apprensione
Approccio
Approvazione
Aprassia
Archetipo
Artificialismo
Arto fantasma
Ascesi
Asimbolia
Aspettativa
Aspirazione
Assenza
Assertività
Assessment/Valutazione
Assimilazione
Assistente sociale
Associazione
Associazionismo
Assone
Astenia
Astinenza
Astinenza
Astrazione
Astuzia
Atarassia
Atassia
Atavismo
Atrofia cerebrale
Attaccamento
Attaccamento
Atteggiamento
Attendibilità
Attenzione
Attitudine
Attività/Passività
Atto educativo
Attrazione/Repulsione
Aura
Autismo
Autismo infantile
Autoaccusa
Autoaffermazione
Autoanalisi
Autocontrollo
Autocoscienza
Autocritica
Autoeducazione
Autoerotismo
Autolesionismo
Automatismo
Automatizzazione
Autonomia funzionale
Autonomia/Eteronomia
Autopunizione
Autorealizzazione
Autorecettori
Autoscopia
Autostima
Autosuggestione
Autosvalutazione
Autovalutazione
Auxologia
Avarizia
Avversivo
Azione



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Binswanger, Ludwig
Psichiatra tedesco (Kreuzlingen, Thurgau, 1881 - 1966). Di formazione fenomenologica e jaspersiana, discepolo di Bleurer, amico di Freud e Jung e mediatore delle loro posizioni, B. risentì profondamente della lettura dell'opera di Husserl e Heidegger. La sua prospettiva, nota come analisi esistenziale (Daseinanalyse) o antropoanalisi, si colloca all'incrocio tra psichiatria e fenomenologia. L'esito di questa fusione è un'originale esperienza intellettuale e una notevole riformulazione di scopi e metodi della psichiatria, oltre che una nuova interpretazione dei fenomeni psicopatologici in genere. Nelle sue opere principali (Forme fondamentali e conoscenza dell'esistenza umana, 1942; Tre forme di esistenza mancata, 1956) prende corpo una riflessione che parte dalla critica agli elementi naturalistici della psicoanalisi freudiana. In Freud sopravvive secondo B. il paradigma meccanicistico dell'homo natura (ad esempio nei concetti quantitativi di libido e pulsione). Sulla linea delle ultime opere di Husserl il punto di riferimento centrale di una psichiatria in grado di comprendere il senso del disturbo mentale diventa invece il soggetto come totalità esistenziale, l'heideggeriano Dasein inteso nel suo costitutivo esser-con-gli-altri, cioè nella dimensione dell'intersoggettività. Si tratta di un approccio che mira a riformulare la differenza tra salute e malattia. Il sintomo non è più la spia di un funzionamento morboso o la conversione somatica di un conflitto rimosso ma è esso stesso una modalità del Dasein, anche se difettiva e incompleta. Gli stati psicotici (ad esempio il delirio narrato nell'Inferno di Strindberg, di cui B. fornisce un'impressionante rilettura) si rivelano come forme di mancata strutturazione della soggettività, e in quanto tali come scacco dell'articolazione interumana, indagabili e descrivibili attraverso categorie fenomenologiche: il delirio schizofrenico e la stessa genesi della psicosi sarebbero riconducibili, in questo senso, a stati di crisi della soggettività (percezione, coscienza, temporalità). La psichiatria secondo B. deve costituirsi come scienza dell'esperienza e dottrina fenomenologica della coscienza pura. L'esito è una ricerca di costante interpretazione non naturalistica o organica della malattia mentale, e quasi un ascolto affettivo del sintomo, una lettura del disagio psichico non solo come patologia, ma come momento interno alla storia esistenziale dell'individuo.