Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Padre
Panico
Panico
Panpsichismo
Pansessualismo
Papez
Parafilie
Parafrenia
Paralisi
Paranoia
Patografia
Paura
Pavlov, Ivan Petrovic?
Pedagogia
Pedofilia
Pene
Pensiero
Percezione
Percezione
Persecuzione
Persona
Personalità
Personalità
Personificazione
Perversione
Piacere
Piaget
Piaget, Jean
Poetzl
Preconscio
Preedipico
Pregenitale
Pregiudizio
Pregnanza
Pregrafismo
Prelogico
Prensione
Primitivo
Privazione
Processi
Profilo
Profondo
Proiezione
Prossemica
Protesta virile
Pseudoallucinazione
Psiche
Psichiatria
Psichiatria d’urgenza
Psicoanalisi
Psicochirurgia
Psicodinamica
Psicodramma
Psicofarmacologia
Psicofisica
Psicofisico
Psicogenesi
Psicogeno
Psicologia
Psicologia analitica
Psicologia animale
Psicologia applicata
Psicologia clinica
Psicologia commerciale
Psicologia comparata
Psicologia comprensiva
Psicologia culturale
Psicologia del lavoro
Psicologia del profondo
Psicologia del Sé
Psicologia della forma
Psicologia della massa
Psicologia della musica
Psicologia della percezione
Psicologia della personalità
Psicologia della religione
Psicologia delle organizzazioni
Psicologia delle risorse umane
Psicologia dello sport
Psicologia dello sviluppo
Psicologia dell’apprendimento
Psicologia dell’arte
Psicologia dell’età evolutiva
Psicologia dell’Io
Psicologia descrittiva
Psicologia differenziale
Psicologia dinamica
Psicologia fenomenologica
Psicologia filosofica
Psicologia forense
Psicologia generale
Psicologia individuale
Psicologia industriale
Psicologia medica
Psicologia militare
Psicologia nell’arte
Psicologia oggettiva
Psicologia politica
Psicologia rogersiana
Psicologia scolastica
Psicologia sessuale
Psicologia sistemica
Psicologia sociale
Psicologia sperimentale
Psicologia storica
Psicologia transculturale
Psicologia transpersonale
Psicologia umanistica
Psicologismo
Psicometria
Psicomotricità
Psicopatia
Psicopatologia
Psicosi
Psicosi indotte
Psicosocioanalisi
Psicosociologia
Psicosomatica
Psicoterapeuta
Psicoterapia
Pubertà
Puer aeternus
Pulsione
Pulsione
Punizione



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Binswanger, Ludwig
Psichiatra tedesco (Kreuzlingen, Thurgau, 1881 - 1966). Di formazione fenomenologica e jaspersiana, discepolo di Bleurer, amico di Freud e Jung e mediatore delle loro posizioni, B. risentì profondamente della lettura dell'opera di Husserl e Heidegger. La sua prospettiva, nota come analisi esistenziale (Daseinanalyse) o antropoanalisi, si colloca all'incrocio tra psichiatria e fenomenologia. L'esito di questa fusione è un'originale esperienza intellettuale e una notevole riformulazione di scopi e metodi della psichiatria, oltre che una nuova interpretazione dei fenomeni psicopatologici in genere. Nelle sue opere principali (Forme fondamentali e conoscenza dell'esistenza umana, 1942; Tre forme di esistenza mancata, 1956) prende corpo una riflessione che parte dalla critica agli elementi naturalistici della psicoanalisi freudiana. In Freud sopravvive secondo B. il paradigma meccanicistico dell'homo natura (ad esempio nei concetti quantitativi di libido e pulsione). Sulla linea delle ultime opere di Husserl il punto di riferimento centrale di una psichiatria in grado di comprendere il senso del disturbo mentale diventa invece il soggetto come totalità esistenziale, l'heideggeriano Dasein inteso nel suo costitutivo esser-con-gli-altri, cioè nella dimensione dell'intersoggettività. Si tratta di un approccio che mira a riformulare la differenza tra salute e malattia. Il sintomo non è più la spia di un funzionamento morboso o la conversione somatica di un conflitto rimosso ma è esso stesso una modalità del Dasein, anche se difettiva e incompleta. Gli stati psicotici (ad esempio il delirio narrato nell'Inferno di Strindberg, di cui B. fornisce un'impressionante rilettura) si rivelano come forme di mancata strutturazione della soggettività, e in quanto tali come scacco dell'articolazione interumana, indagabili e descrivibili attraverso categorie fenomenologiche: il delirio schizofrenico e la stessa genesi della psicosi sarebbero riconducibili, in questo senso, a stati di crisi della soggettività (percezione, coscienza, temporalità). La psichiatria secondo B. deve costituirsi come scienza dell'esperienza e dottrina fenomenologica della coscienza pura. L'esito è una ricerca di costante interpretazione non naturalistica o organica della malattia mentale, e quasi un ascolto affettivo del sintomo, una lettura del disagio psichico non solo come patologia, ma come momento interno alla storia esistenziale dell'individuo.