Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
32/1 Compendio di Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVII, pag. 256 € 17,00</span> 54A/9 I Quaderni del Praticante Avvocato - Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 176 € 15,00</span> 32 Manuale di Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 320 € 24,00</span> 22 Diritto Canonico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 VIII, pag. 320 € 24,00</span> 222/1 Elementi di Diritto Canonico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2008 , pag. 128 € 8,00</span> 32/2 Schemi & Schede di Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2007 , pag. 224 € 14,00</span>
Ignoranza
Immagini sacre
Impedimenti al matrimonio
Impedimenti all’Ordine sacro
Impedimenti dirimenti
Imposte ecclesiastiche
Incardinazione
Indice dei libri proibiti
Indulgenze
Indulto
Infallibilità
Infedele
Infermità
Interdetto
Intese
Irregolarità
Istituti di vita consacrata
Istituti religiosi
Istituti secolari
Istituto per il sostentamento del clero
Istruzioni



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico
Istituti religiosi can. 607-616 c.j.c.

Istituti di vita consacrata
i cui membri, secondo il diritto proprio, emettono i voti pubblici, perpetui o temporanei da rinnovarsi alla scadenza, e conducono vita fraterna in comunità, rendendo una testimonianza pubblica a Cristo e alla Chiesa, che comporta quella separazione dal mondo che è propria dell’indole e delle finalità di ciascun istituto.
Elementi fondamentali perché una società possa definirsi (—) sono dunque:
— che essa sia ordinata secondo una propria regola o costituzione, approvata formalmente e positivamente dalla competente autorità ecclesiastica;
— che essa comporti vita comune, intesa come stabile coabitazione o dimora sotto lo stesso tetto e partecipazione alle generali attività, sotto il governo del legittimo Superiore [vedi Superiori degli istituti religiosi] e secondo le norme fissate dallo statuto;
— che i componenti abbiano pronunciato i ricordati voti pubblici.
Oltre alle distinzioni comuni a tutti gli istituti di vita consacrata, gli (—), secondo il Codice, si dividono in ragione del fine in:
istituti di vita esclusivamente contemplativa (es.: i camaldolesi), i cui membri non possono essere chiamati in nessun caso a prestare la loro collaborazione nel ministero pastorale diretto, poiché il loro carisma è di collaborare ad esso con l’eccelso sacrificio di lode che offrono a Dio;
istituti di vita contemplativa (es.: i benedettini), i cui membri, oltre all’esercizio preferenziale della contemplazione, si dedicano anche, secondo il diritto proprio, a opere di apostolato diretto;
istituti di attività apostolica (es.: domenicani, francescani, gesuiti), i cui membri si dedicano in forza delle loro costituzioni, in modo preferenziale all’azione apostolica, poiché questa appartiene alla loro stessa natura;
In ragione del sesso
gli (—) si dividono in:
istituti di monaci dediti prevalentemente o in modo preferenziale alla contemplazione;
istituti di monache dedite anch’esse esclusivamente o in modo preferenziale alla contemplazione.
L’art. 7 della L. 222/85 ha previsto che gli (—) possono essere riconosciuti agli effetti civili come enti ecclesiastici.