Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
44/3 Eserciziario di Microeconomia<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 304 € 16,00</span> 339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 337 Concorsi nelle Camere di Commercio - Manuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IV, pag. 768 € 36,00</span> 311 Concorso 30 Consiglieri Parlamentari della Professionalità Generale (C01) Camera dei Deputati - Quiz commentati a risposta multipla per la prova selettiva<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 400 € 28,00</span> PK14/4 Il Codice per l'esame di Stato di Economia Aziendale...in tasca<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 688 + 96 € 12,50</span>
A contante
A premio
A pronti
A termine
A/S ratio
ABI
Abramovitz, Moses
Abuso di posizione dominante
Acceleratore
Accertamento d'imposta
Accidentalità
Accisa
Acconto di imposta
Accordi internazionali per i prodotti di base
Accordi multifibre
Accordi Smithsoniani
Accordo del Plaza
Accordo interbancario
Accordo intereuropeo dei pagamenti
Accumulazione
Accumulazione originaria
Accuratezza
ACP
ACS
Activation research
Activity analysis
Addestramento professionale
Additività
Addizionale
Administration manager
ADR
Adverse selection
Advertising
AFTA
Agente di cambio
Agente rappresentativo
Agevolazioni tributarie
Aggancio, effetto
Aggio
Aggiotaggio
Aggiotaggio bancario
Aggiustamento graduale
Aggregati monetari
Aggregato
Agricoltura
Aid to trade
Aisle jumper
Albero delle decisioni
Alchian, Armen
Algebra degli eventi
Alienazione di beni patrimoniali
Aliquota di imposta
Alla pari
Allais, Maurice
Allineamento
Allo scoperto
Allocazione delle risorse
Am-lira
Ambiente
AME
American Depositary Receipts
American selling price
American Stock Exchange
AMEX
Ammortamento
Ammortamento dei prestiti
Ammortamento del debito pubblico
Ammortamento dell'imposta
Ammortizzatori sociali
Analisi costi-benefici
Analisi costi-efficacia
Analisi degli scostamenti
Analisi dei gruppi
Analisi dei residui
Analisi della covarianza
Analisi della varianza
Analisi delle attività
Analisi delle componenti principali
Analisi delle corrispondenze
Analisi discriminante
Analisi economica regionale
Analisi esplorative
Analisi fattoriale
Analisi input-output
Analisi multicriterio
Analisi multidimensionali dei dati
Analisi multivariata
Analisi sperimentali
Animal spirits
Annualità
Annuncio, effetto di
ANOVA
Anticipazione della banca centrale
Anticipazioni di tesoreria
Antiselezione
Antitrust
Antropometria
APEC
Apprezzamento
Approssimazione
AR
Arbitraggio
Arbitrato commerciale internazionale
Area del dollaro
Area del marco
Area dell'euro
Area della sterlina
Area depressa
Area di libero scambio
Area monetaria
Area valutaria ottimale
Argento
ARIMA, modelli
Arm's lenght principle
ARMA
Armonizzazione
Armonizzazione fiscale
Arrow, Kenneth Joseph
Artel
Ascissa
ASEAN
Asiadollari
Asian Free Trade Area
Asimmetria
Asimmetria della politica monetaria
Aspettative
Aspettative razionali
Assegno sociale
Assicurazione
Assioma
Assioma debole della massimizzazione del profitto
Assioma debole della minimizzazione dei costi
Assioma debole delle preferenze rivelate
Assioma di Kolmogorov
Assioma forte delle preferenze rivelate
Assiomatizzazione del calcolo delle probabilità
Association of Caribbean States
Associazione bancaria italiana
Associazione europea di libero scambio
Associazione internazionale per lo sviluppo
Assonime
Assorbimento
Asta competitiva
Asta libera o pura
Asta marginale
Asta olandese
AT the money
Atomicità
Attività all'estero
Attività ammesse al mutuo riconoscimento
Attività economica
Attività, analisi delle
Attività, tasso di
Atto unico europeo
Attributo
Attualizzazione
Auditing fiscale
Austriaca, scuola
Autarchia
Authority
Autoconsumo
Autocorrelazione
Autocorrelazione parziale
Autocovarianza
Autogestione
Automazione
Autorità di regolazione per i servizi di pubblica utilità
Autorità garante della concorrenza e del mercato
Autorità monetaria
Avanzo finanziario
Averch-Johnson, effetto di
Avversione al rischio
Azienda autonoma
Azienda cacciavite
Azienda di credito
Azienda speciale
Azionariato di Stato
Azionariato operaio
Azionariato popolare
Azione
Azione nascosta
Azionista
Azionista di controllo
Azionista di maggioranza
Azionista di riferimento




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Offerta aggregata

Quantità complessiva di prodotti (beni e servizi) che le imprese sono disposte a produrre e offrire sul mercato in corrispondenza di diversi livelli di prezzo.
Quale relazione esista fra il livello generale dei prezzi e la produzione complessiva costituisce uno dei punti di maggior dibattito fra le diverse scuole economiche.
Secondo Keynes (v.) la curva di offerta aggregata può essere rappresentata con una retta orizzontale ad indicare il fatto che, per un dato livello dei prezzi, le imprese possono offrire qualsiasi quantità di beni venga domandata poiché esiste capacità produttiva in eccesso.

Vedi grafico
.

La domanda aggregata (v.) determina l'offerta e quindi anche il livello di occupazione (principio della domanda effettiva).
In particolare se:
— AS > AD allora AS ¯ fino a quando AS = AD (disoccupazione ­);
— se AS < AD allora AS ­ fino a quando AS = AD (disoccupazione ¯).
Nel breve periodo la capacità produttiva non è pienamente utilizzata e quindi il prodotto effettivo è inferiore rispetto al suo livello potenziale (Y < Yp).
Stando alla teoria keynesiana poiché i salari (v.) sono rigidi verso il basso, l'equilibrio macroeconomico può essere accompagnato dalla presenza di disoccupazione (v. Equilibrio di sottoccupazione), mentre politiche fiscali (v.) e politiche monetarie (v.) espansive che agiscono sulla domanda aggregata generano un aumento della produzione di equilibrio senza determinare un aumento dei prezzi.

Vedi grafico
.

Secondo la teoria neoclassica (v. Neoclassici), invece, i sistemi economici tendono spontaneamente verso posizioni di equilibrio tra domanda e offerta e tutte le risorse disponibili trovano impiego.
Diversamente da quanto sostiene la teoria keynesiana, per gli economisti neoclassici il prodotto nazionale di equilibrio è sempre pari al suo livello potenziale (Y = Yp) ed è l'offerta che crea la domanda.
Affermazione, quest'ultima, nota come legge di Say (v. Legge degli sbocchi). La legge di Say si basa su di un meccanismo di raggiungimento dell'equilibrio macroeconomico che è esattamente opposto a quello formulato da Keynes con il principio della domanda effettiva. Ricordando lo schema riportato in precedenza, secondo i neoclassici, si avrà che:
— se AS > AD allora AD ­ fino a quando AS = AD;
— se AS < AD allora AD ¯ fino a quando AS = AD.
I prezzi (e quindi anche i salari, prezzo del fattore lavoro) sono perfettamente flessibili; per cui, grazie a questo meccanismo, domanda e offerta sono necessariamente in equilibrio su tutti i mercati.
La capacità produttiva è sempre pienamente utilizzata e quindi il prodotto effettivo è pari al suo livello potenziale (Y = Yp).
Poiché la capacità produttiva è interamente utilizzata, la curva di offerta aggregata può essere rappresentata con una retta verticale ad indicare che, qualunque sia il livello dei prezzi, le imprese offrono un livello massimo di produzione pari a YP: questa offerta è pari alla produzione potenziale e garantisce il pieno impiego delle risorse disponibili all'interno del sistema economico.

Vedi grafico
.

Politiche fiscali e politiche monetarie espansive che agiscono sulla domanda aggregata non fanno altro che determinare un aumento del livello dei prezzi mentre la produzione (già al suo livello potenziale) non varia.

Vedi grafico
.

Una posizione in qualche modo intermedia è che l'ipotesi keynesiana di rigidità dei prezzi, e in particolare dei salari, sia tutto sommato adeguata a descrivere ciò che avviene nel breve periodo (v.), mentre nel lungo periodo (v.) sia più appropriata l'ipotesi classica di flessibilità dei salari.
In questi casi la curva d'offerta potrebbe presentarsi piuttosto piatta nel breve periodo, ma sostanzialmente rigida e quindi verticale nel lungo termine.

Vedi grafico
.

Nel breve periodo, quando la curva d'offerta presenta un primo tratto in cui è crescente, ma relativamente piatta, la produzione effettiva è inferiore rispetto al suo livello potenziale; a seguito di un aumento della domanda aggregata (da AD ad AD'), generata ad esempio da un aumento della spesa pubblica, le imprese sono disposte (e sono in grado di farlo, poiché parte della capacità produttiva è inutilizzata) ad offrire quantità maggiori di prodotto se i prezzi sono più elevati. Nel breve periodo, tuttavia, questo aumento della produzione ha un limite rappresentato dal prodotto potenziale; a mano a mano che il sistema si avvicina al pieno impiego (cioè all'utilizzo dell'intera capacità produttiva) aumenti della produzione non sono più possibili e l'unico effetto esercitato da un aumento della domanda è quello di far lievitare i costi (compreso quello del lavoro) e quindi i prezzi (è ciò che accadrebbe se la domanda aggregata aumentasse ulteriormente passando da AD' ad AD").
Nel lungo periodo la curva di offerta è rappresentata da una retta verticale, così come previsto dal modello classico e il livello di produzione coincide con il prodotto potenziale. In questi casi un aumento della domanda aggregata influirà solo sui prezzi ma non sulla produzione.
La nuova macroeconomia classica (v.), infine, partendo dalla duplice considerazione dell'equilibrio costante dei mercati e del comportamento degli operatori economici caratterizzato da aspettative razionali (v.), contempla una curva dell'offerta verticale già nel breve termine come riflesso della assoluta flessibilità dei prezzi e dei salari.