Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
44 Compendio di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 272 € 22,00</span> 44/3 Eserciziario di Microeconomia<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 304 € 16,00</span> 339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 337 Concorsi nelle Camere di Commercio - Manuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IV, pag. 768 € 36,00</span> 311 Concorso 30 Consiglieri Parlamentari della Professionalità Generale (C01) Camera dei Deputati - Quiz commentati a risposta multipla per la prova selettiva<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 400 € 28,00</span>
F di Fisher
Fabbisogno del settore pubblico
Fabbisogno finanziario dello Stato
Fabianesimo
Factoring
Factoring indiretto
Fallimento del mercato
Fallimento dello Stato
Famiglia
Famiglia di variabili casuali
Famiglia esponenziale
FAO
Fattori della produzione
Fatturato
Feasibility study
FECOM
Fecondità, quoziente di
Fed funds rate
Federal Reserve System
Federmeccanica
Feed back
FEI
Feldstein, Martin
FEOGA
FES
FESR
Fiat money
FIB 30
FIBOR
Field research
Filiale
Financial futures
Financial Times Indices
Finanza aziendale
Finanza compensativa
Finanza comunale e provinciale
Finanza internazionale
Finanza locale
Finanza pubblica
Finanza regionale
Finanza straordinaria
Finanziamento all'esportazione
Finanziamento in disavanzo
Finanziamento in valuta
Finanziaria, legge
Fine tuning
Fiscal drag
Fiscalismo
Fiscalizzazione degli oneri sociali
Fisco
Fisher, equazione di
Fisher, indice di
Fisher, Irving
Fisiocratici
Fix price
Fixing
Flat tax
Flessibilità dei prezzi
Flesso
Flex-price
Floating rate notes
Flottante
Flusso
Fluttuazioni cicliche
FMI
FOB
Fogel, Robert N.
Follow up
Follower
Fondi strutturali
Fondo ad accumulazione
Fondo aperto
Fondo azionario
Fondo bilanciato
Fondo chiuso
Fondo comune di investimento
Fondo di stabilizzazione dei cambi
Fondo Europeo di Cooperazione Monetaria
Fondo Europeo di Orientamento e Garanzia Agricola
Fondo Europeo di Sviluppo
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
Fondo Mercantile
Fondo Mobiliare
Fondo Monetario Internazionale
Fondo obbligazionario
Fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato
Fondo salari, teoria del
Fonti
Fonti statistiche
Food and Agricoltural Organisation
Forbice dei tassi bancari
Fordismo
Formazione dichiarata del prezzo
Formula della radice quadrata
Forum del Pacifico Meridionale
Forward rate agreement
Forza lavoro
Forze di lavoro
Forze di mercato
Franchigia doganale
Franchising
Franco valuta
Frazionamento azionario
Frazione di campionamento
Free disposal
Free on board
Free rate
Free rider
Frequenza assoluta
Frequenza condizionata
Frequenza marginale
Frequenza relativa
Frequenza relativa cumulata
Friedman, Milton
Fringe benefits
Frisch, Ragnar Anton Kittel
Frontiera delle possibilità di utilità
Frontiera delle possibilità produttive
FSA
FT 100
Fuga dalla moneta
Fuga di capitali
Full cost
Fungibilità
Funzione
Funzione del benessere
Funzione del benessere di Bentham
Funzione del benessere di Bergson - Samuelson
Funzione del benessere di Rawls
Funzione del consumo
Funzione della spesa
Funzione di densità
Funzione di probabilità
Funzione di produzione
Funzione di produzione di Cobb-Douglas
Funzione di produzione di Solow
Funzione di ripartizione
Funzione di verosimiglianza
Funzione gamma
Funzione lineare
Funzione monotona
Future markets
Futures




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
PIL [Prodotto Interno Lordo]

Misura del valore di tutti i beni e servizi finali prodotti all'interno di un paese in un determinato periodo di tempo.
L'espressione beni e servizi finali sta ad indicare che dal computo del PIL sono da escludere tutti quei beni e servizi intermedi che sono stati distrutti, o comunque incorporati in altri prodotti, durante il processo produttivo; questa operazione è resa necessaria al fine di evitare le cd. duplicazioni, ovvero la duplice contabilizzazione dello stesso prodotto.
Poiché i beni finali rappresentano il valore aggiuntivo delle imprese, cioè il valore che le imprese hanno aggiunto ai beni acquistati ed utilizzati per la produzione, il PIL può essere altresì definito valore aggiunto (v.).
I beni e servizi finali vengono valutati al loro prezzo di mercato, anche se alcuni servizi, come quelli degli impiegati della pubblica amminsitrazione, non hanno prezzo. In questi casi i servizi vengono valutati al loro costo.
Quando si calcola il PIL di un dato anno usando i prezzi di quell'anno, si dice che il PIL è una grandezza nominale.
Il PIL nominale viene usato frequentemente, ma pone non pochi problemi quando si tratta di istituire dei confronti fra i PIL relativi ad anni diversi. Si immagini, infatti, che si voglia sapere se il PIL italiano è cresciuto fra il 1990 ed il 1995; poniamo che si consultino le apposite statistiche e si constati che è aumentato di un decimo. Come si deve interpretare questa informazione, sapendo che, da un anno all'altro, il PIL nominale cambia per due motivi: primo, perché cambiano le quantità prodotte e, secondo, perché cambiano i prezzi?
Si capisce dunque che, se si vogliono avere informazioni sul prodotto in senso fisico, cioè sapere se in Italia nel 1995 si sono prodotti più o meno beni e servizi che nel 1994, il PIL nominale è di scarso aiuto: non è possibile sapere quanta parte della variazione è dovuta ai prezzi e quanta all'ammontare prodotto. Un modo di aggirare il problema è usare il PIL reale, calcolato usando sempre gli stessi prezzi, anche per anni diversi. In pratica, si scelgono i prezzi di un anno qualsiasi, denominato anno base (ad esempio il 1994) poi, si calcola il PIL per un altro anno, ad esempio il 1995, usando i prezzi del 1994; in tal modo, si isola l'effetto delle variazioni del prodotto fisico, cioè si è certi che qualsiasi cambiamento del PIL è dovuto ad un cambiamento delle quantità prodotte e non dei prezzi.
Il PIL per quanto precedentemente detto è pari alla somma del valore aggiunto prodotto da tutte le imprese, comprese le amministrazioni pubbliche. Se il valore aggiunto viene distribuito sotto forma di reddito ai fattori della produzione, allora il PIL coincide con il Reddito interno lordo. A questo proposito è necessaria però una precisazione: l'identità fra il PIL e Reddito interno lordo è vera solo se il valore aggiunto viene calcolato al costo dei fattori. Ciò non è strano se si pensa alla particolare natura della attività svolta dalla Pubblica Amministrazione.
Il PIL così determinato (al costo dei fattori) se depurato dagli ammortamenti (quota di PIL che deve essere accantonata per mantenere la capacità produttiva inalterata) che costituiscono un costo, prende il nome di PIN (v.) ed è uguale al reddito netto interno disponibile.
Il PIL è spesso confuso con un'altra grandezza che in contabilità nazionale (v.) viene definita prodotto nazionale lordo (v. PNL). Quest'ultimo a differenza del PIL tiene conto del reddito prodotto dai cittadini di un determinato Paese all'estero.
L'importanza della determinazione del Prodotto interno lordo dovrebbe essere, per quanto detto, chiara: il PIL costituisce una misura importante dello stato di salute del sistema economico nazionale.
Non a caso esso è utilizzato, oltre che per valutare la crescita economica di un paese, anche per misurare il suo tasso di inflazione.
Dividendo infatti il PIL reale per il PIL nominale si ottiene la misura della variazione dei prezzi intervenuta nel periodo intercorrente fra un determinato anno e l'anno base. Rapportando tale misura a 100 si ottiene il deflatore del PIL (v. Deflatore implicito) che può essere utilizzato per calcolare il tasso di inflazione registrato negli anni considerati.