Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
44 Compendio di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 272 € 22,00</span> 44/3 Eserciziario di Microeconomia<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 304 € 16,00</span> 339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 337 Concorsi nelle Camere di Commercio - Manuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IV, pag. 768 € 36,00</span> 311 Concorso 30 Consiglieri Parlamentari della Professionalità Generale (C01) Camera dei Deputati - Quiz commentati a risposta multipla per la prova selettiva<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 400 € 28,00</span>
X-efficiency
Xeno dollari
Xeno valute
Xenobanche




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Prezzo

Rapporto di scambio tra due beni. Se uno dei due beni è la moneta allora il prezzo si definisce assoluto ed indica la quantità di moneta necessaria per ottenere un bene o un servizio.
Il prezzo relativo indica, invece, la quantità di uno dei due beni necessaria per ottenere una unità dell'altro bene.
Infine, il prezzo di mercato è quello che scaturisce dall'incontro fra la domanda e l'offerta aggregata. Ovviamente, però, a seconda del bene o del servizio oggetto della contrattazione, e soprattutto a seconda della forma di mercato a cui ci si riferisce, diverse sono le modalità di fissazione del prezzo.
Così, in concorrenza perfetta (v.), il prezzo, che non può essere influenzato da nessun operatore economico, è determinato dall'interazione tra domanda e offerta.
In condizioni di libera concorrenza, dunque, il prezzo, è un dato immodificabile da parte della singola impresa, e determina la scelta della dimensione produttiva. Infatti, i ricavi maggiori si hanno quando il prezzo di mercato è uguale al costo marginale (v.) del prodotto. Se il costo marginale è inferiore al prezzo della merce, all'impresa conviene aumentare la produzione. Al contrario, se il costo marginale del prodotto è superiore al suo prezzo di mercato, l'impresa otterrà maggiori ricavi riducendo la produzione.

Vedi grafico
.

Nelle ipotesi di monopolio (v.), di concorrenza monopolistica (v.) e di oligopolio (v.), il prezzo non è determinato dall'incontro tra la domanda e l'offerta di un bene sul mercato ma è influenzato in maniera variabile dalle decisioni degli operatori economici.
Nel monopolio, l'impresa impone il prezzo che coincide con il suo ricavo medio. Nella concorrenza monopolistica, le imprese, potendo contare su una clientela abbastanza fedele, hanno la possibilità di manovrare entro certi limiti il prezzo del loro prodotto, anche se non hanno la libertà di scelta dell'impresa monopolistica. Nell'oligopolio, ogni impresa ha la possibilità di influire sul prezzo, ma, poiché vi è, contemporaneamente, una notevole interdipendenza tra le stesse, la libertà di manovra del prezzo è alquanto limitata.