Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Campo
Capacità sinaptica
Carattere
Carenza
Carica psichica
Caso
Castrazione
CAT
Catalessia
Catarsi
Catatonia
Cattell, James Mckeen
Cattell-test 16 PF
Cenestesico
Censura
Centrale, sistema nervoso
Cerebrale
Cerebrale, emisfero
Cervelletto
Cervello
Charcot, Jean-Martin
Chomsky, Noam
Cibernetica
Ciclotimia
Claustrofobia
Cleptomania
Clima organizzativo
Coaching
Coazione
Cognitiva
Cognitive
Cognitivismo
Cognitivista
Cognitivo
Collettivo
Colloquio
Compensazione
Complesso
Comportamentismo
Comprensione
Compromesso
Compulsione
Compulsiva
Comunicazione
Comunità
Comunità terapeutica
Condensazione
Condizionamento
Condotta
Confabulazione
Conflitto psichico
Confronto sociale
Congruenza
Conscio
Consulenza
Contenimento
Contenuto latente/Contenuto manifesto
Controllo degli impulsi
Controtransfert
Conversione
Conversione
Convulsione febbrile
Convulsiva
Coordinazione
Coping
Coprofagia
Coprofilia
Coprofobia
Coprolagnia
Coprolalia
Coraggio
Corpo
Coscienza
Coscienza
Coscienza dell’Io
Costanza
Counseling
Criminologia
Cubo
Cue



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Compensazione
In ambito psicologico è un meccanismo di autoregolazione e difesa atto a mantenere una adeguata omeostasi psichica. Se non esistessero i meccanismi di c. la personalità del soggetto tenderebbe a squilibrarsi in modo eccessivo. Ne è un esempio il tentativo inconscio del malato di compensare la menomazione o l'inferiorità imposte dalla stessa malattia con altre attività o con un altro comportamento più gratificante in un campo differente, nel quale spera di riuscire.
Adler parla della c. come di una delle modalità che un individuo utilizza per superare il suo sentimento di inferiorità che, però, spesso diventa artificio nevrotico. L'individuo che si sente inadeguato e imperfetto, per c. si autoinganna creandosi uno stile di vita fittizio e nevrotico. Questo sforzo psichico compensatorio si svolge spesso per poter superare le situazioni difficili della vita su nuove vie alternative ed appare abbastanza esperto ad adempiere in modo meraviglioso allo scopo di mascherare anche un deficit di cui si ha la sensazione. Il modo più diffuso con cui si tenta di nascondere un senso di inferiorità nato nella prima infanzia consiste nella costruzione di una sovrastruttura psichica compensatoria, che tenta, nel modus vivendi nervoso, di riacquistare nella vita la superiorità e un punto d'appoggio con disposizioni e sicurezze in pieno esercizio (Prassi e teoria della psicologia individuale, 1920). Adler prende in prestito la formula di Nietzsche volontà di potenza per far riferimento alle spinte energetiche tendenti a travalicare i sentimenti di inadeguatezza. Basilare è il concetto di inferiorità d'organo, con cui Adler fa riferimento a oggettive inferiorità fisiche o handicap da cui partono spinte che non devono essere concepite come semplici pulsioni, ma come una generale reazione alla frustrazione. Ne consegue una c. di tipo adattativo. La c. non è sempre necessariamente patologica. Si parla, infatti, di c. positiva quando la persona tenta di ristabilire un equilibrio con sentimento sociale, di c. negativa quando si vuole ripristinare un equilibrio mancato non avvalendosi di sentimento sociale e, dunque, dominando e danneggiando gli altri. In tal caso si parla di supercompensazione.