Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span> 586 Dizionario di Storia del diritto medievale e moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 336 € 18,00</span>
Zabarella Francesco
Zanardelli
Zäsy Ulrich



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Comes (Compagno; Conte)

Nel diritto romano era l’accompagnatore e il consigliere dei magistrati inviati nelle provincie, oppure il consigliere di re e imperatori.
Nel diritto germanico e soprattutto durante l’impero carolingio [vedi Carolingi], era il più importante funzionario dell’amministrazione locale, posto a capo di un distretto, la contea, che divenne poi ereditario.
L’imperatore sceglieva liberamente i (—) tra i giovani appartenenti alle antiche famiglie aristocratiche dei Franchi [vedi] ed educati alla Corte regia. All’atto della sua nomina, il (—) prestava giuramento di fedeltà all’imperatore, diventando suo vassallo [vedi] e poteva in qualunque momento essere revocato.
Al (—) di solito non veniva corrisposto del danaro da parte dell’imperatore in cambio dei servigi resi, ma spesso gli venivano attribuite delle terre in beneficio. A partire dal IX secolo, gli vennero concessi dei monasteri, allo scopo di permettergli di percepire le rendite. Il (—) riceveva, inoltre, un terzo delle ammende regie ed una ammenda di 15 soldi in caso di inosservanza ai suoi ordini.
Alla fine di ogni anno i (—) di tutte le Contee avevano l’obbligo di riunirsi in una conventio generalis e di fornire all’imperatore un rendiconto generale della propria amminisrazione.