Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
32/1 Compendio di Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVII, pag. 256 € 17,00</span> 54A/9 I Quaderni del Praticante Avvocato - Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 176 € 15,00</span> 32 Manuale di Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 320 € 24,00</span> 22 Diritto Canonico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 VIII, pag. 320 € 24,00</span> 222/1 Elementi di Diritto Canonico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2008 , pag. 128 € 8,00</span> 32/2 Schemi & Schede di Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2007 , pag. 224 € 14,00</span>
Necessitudo
Non expedit
Notaio
Noviziato
Nunzio apostolico
Nuove nozze



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico
Noviziato can. 641-653 c.j.c.

Periodo di prova e di preparazione, della durata minima di un anno (e non superiore a due anni) per ottenere l’ammissione in un qualsiasi istituto religioso.
Il (—), con il quale si inizia la vita nell’istituto, ha questi scopi:
— aiutare i novizi a prendere coscienza della loro vocazione specifica;
— far sperimentare il modo di vita dell’istituto;
— formare mente e cuore secondo lo spirito dell’istituto;
— provare le intenzioni e la idoneità dei novizi.
L’ammissione al (—) è di competenza dei Superiori maggiori [vedi Superiori degli istituti religiosi] ed è condizionata all’esistenza di particolari requisiti e all’assenza di determinati impedimenti.
Il (—) deve essere fatto in una apposita «casa», detta appunto casa del (—), sotto la guida del maestro dei novizi appositamente designato dai Superiori.
In ogni momento il novizio può lasciare liberamente l’istituto così come può dimetterlo l’autorità competente.
Al termine del (—), il novizio, se ritenuto idoneo, è ammesso alla professione temporanea [vedi Professione religiosa], altrimenti viene dimesso [vedi Dimissione dei religiosi].