Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
IP1 Ipercompendio Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VIII, pag. 288 € 16,00</span> 509/1 Codice del Lavoro (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Ottobre 2019 XXVI, pag. 1920 € 24,00</span> 10 Compendio di Diritto Sindacale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXI, pag. 304 € 22,00</span> 54A/1 I quaderni del praticante Avvocato - Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 336 € 17,00</span> 340 Concorso Regione Lazio - Assistenti ed Esperti nei centri per l'impiego - Materie comuni ai vari profili - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 1344 € 42,00</span> 341 Concorsi nei Centri per l'impiego e Agenzie Regionali per il Lavoro - Manuale per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 800 € 34,00</span> 1 Manuale di Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXXVII, pag. 592 € 30,00</span>
C.A.F.
C.A.R.D.
C.C.I.A.A.
C.E.
C.E.C.A.
C.E.E.
C.G.I.L.
C.I.C.R.
C.I.D.
C.I.P.E.
C.I.S.A.L.
C.I.S.L.
C.I.S.NA.L.
C.N.E.L.
C.N.R.
C.O.N.I.
C.T.U.
Call center
Calunnia
Cambiale
Camera dei deputati
Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura
Camera di consiglio
Camera penale
Camere del lavoro
Camere in seduta comune
Campagna elettorale
Cancelleria
Cancelliere
Canone
Capacità
Caparra
Capitale sociale
Capitolati
Capo dello Stato
Capo di imputazione
Capostipite
Carabinieri
Carcerazione preventiva
Carenza di potere
Cariche elettive
Carichi pendenti
Carico fiscale
Carta
Carte dei servizi pubblici
Cartella di pagamento
Cartello
Casa di cura e di custodia
Casa familiare
Caschi blu
Casellario giudiziale
Caso fortuito
Cassa integrazione guadagni
Cassazione
Cassazione [ricorso per]
Cassetta di sicurezza
Catasto
Categorie protette
Catering
Causa
Causa legittima di prelazione
Causa petendi
Causalità
Cause di giustificazione
Cauzione
Censura
Centri di assistenza fiscale
Centri di servizio sociale
Centri per la formazione professionale
Centri per l’impiego
Certezza del diritto (teoria gen.)
Certificati
Certificato penale
Certificazione
Cessazione della materia del contendere
Cessio bonorum
Cessio pro soluto
Cessio pro solvendo
Cessione
Chiamata in causa
Chiamato all’eredità
Chirografari
Circolare
Circolazione
Circondario
Circonvenzione di persone incapaci
Circoscrizione
Circostanze
Citazione
Città metropolitana
Cittadinanza
Civilmente obbligato per la pena pecuniaria
Class action
Clausola
Clausola di sbarramento
Clemenza
Coalizione di Governo
Codice
Codice fiscale
Cognizione
Cognome
Coimputato
Cointeressenza
Collaboratore U.N.E.P.
Collaborazione coordinata e continuativa
Collaudo
Collazione
Collegio
Collettivizzazioni
Collocamento
Colonia agricola e casa di lavoro
Colpa
Colpevolezza
Colpo di Stato
Coltivatore diretto
Comando
Comitato
Comitato interministeriale
Comitato olimpico nazionale italiano
Comitato per il controllo sulla gestione
Comma
Commercio
Commessi
Commissari straordinari di Governo
Commissario di polizia
Commissione
Commissione europea
Commixtio sanguinis
Common law
Commorienza
Commutazione
Comodato
Comparizione in giudizio
Comparsa
Compensatio lucri cum damno
Compensazione
Competenza
Comportamento concludente
Comporto
Compossesso
Compravendita
Compromesso
Comproprietà
Computo dei termini
Comune
Comunicazione
Comunione
Comunità
Concentrazione di imprese
Concepito
Concepturus
Concertazione sociale
Concessionari della riscossione
Concessione
Conciliazione
Concordato
Concorrenza
Concorso
Concubinato
Concussione
Condanna
Condicio facti
Condicio juris
Condictio indebiti
Condizione
Condizioni generali di contratto
Condominio
Condono
Condotta
Conduttore
Conferenza
Conferimenti
Confessione
Confessoria
Confini tra Stati
Confisca
Conflitti
Confronto
Confusione
Congedo
Coniugio
Connessione
Consanguinei
Consenso informato
Conservatorie dei registri immobiliari
Consiglio
Consilium fraudis
CONSOB
Consorzio
Constatazione amichevole
Constitutum possessorium
Consuetudine
Consulenza tecnica
Consumatore
Contemplatio domini
Contenzioso tributario
Continenza di cause
Continuato
Conto corrente
Conto economico
Contrabbando
Contraddittorio
Contrattazione collettiva
Contratti bancari
Contratti della Pubblica Amministrazione
Contratto
Contravvenzione
Contribuente
Controesame
Controllo contabile
Controllo di legittimità costituzionale
Controllo giudiziario sulle società
Controllo nelle società di capitali
Controllo societario
Contumacia
Convalescenza dell’atto
Convalida
Convenuto
Convenzione
Conversione
Convivenza
Cooperativa
Copia autentica
Copyright
Corpo del reato
Corpo elettorale
Corporate governance
Corporativismo
Correzione delle sentenze
Corrispondenza
Corruzione propria
Corso concorso
Corte
Cosa
Cosa giudicata
Costituzione
Costituzione in mora
Costituzione [in giudizio]
Cottimo
Creazioni intellettuali
Credito
Credito privilegiato
Creditore
Criminalità organizzata
Crimini internazionali
Crisi di Governo
Cronaca
Cross-examination
Culpa in contrahendo
Culpa in eligendo
Culpa in vigilando
Cuneo fiscale
Curatela
Curatore
Custode
Custodia cautelare in carcere


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Collocamento (d. lav.)
Insieme di strutture pubbliche e di procedure amministrative avente ad oggetto la costituzione di rapporti di lavoro subordinato.
L'istituto del (—) trova il suo fondamento negli artt. 41 e 351 Cost.:
— il primo sancisce il dovere, per lo Stato, di promuovere le condizioni che rendano effettivo il diritto al lavoro riconosciuto a tutti i cittadini (politica dell'impiego);
— il secondo affida allo Stato il compito di tutelare il lavoro in tutte le sue forme e applicazioni.
Originariamente, il (—) costituiva una pubblica funzione esercitata direttamente e esclusivamente dallo Stato.
Il sistema era basato sulla formazione di graduatorie di avviamento (cd. liste) di prestatori di lavoro in relazione alla loro qualificazione professionale, tenute presso gli uffici pubblici di (—), e sul meccanismo della richiesta numerica delle figure professionali da assumere, successivamente trasformata in richiesta nominativa, inoltrata dai datori di lavoro a cui faceva seguito il nulla-osta all'assunzione da parte dell'ufficio di (—).
Solo dopo questo atto, poteva costituirsi regolarmente il rapporto di lavoro. Questo sistema di tipo pubblicistico, combinato con il divieto di intermediazione e interposizione nelle prestazioni di lavoro sancito dall'ordinamento con la L. 1369/1960, impediva qualsiasi attività privata nel campo della mediazione tra domanda e offerta di lavoro e determinava una situazione di monopolio delle strutture pubbliche accompagnata, però, da una palese inefficienza e inadeguatezza ai mutati contesti socio-economici.
Una prima svolta si è avuta con la L. 608/1996 che introducendo per la generalità dei lavoratori del settore privato il meccanismo dell'assunzione diretta, segna il definitivo passaggio del (—) da una funzione di intermediazione preventiva ad una funzione prevalentemente di controllo posteriore alla costituzione del rapporto.
Successivamente con la L. 196/1997 si è operata una prima parziale apertura del (—) a soggetti privati, consentendosi l'intermediazione tra domanda e offerta di lavoro ad apposite agenzie private, di fornitura di lavoro temporaneo [Lavoro (interinale)].
Con il D.Lgs. 469/1997 si è provveduto:
— da un lato, a decentrare a Regioni e enti locali le funzioni relative al (—) dei lavoratori e alle politiche attive del lavoro;
— dall'altro, ad aprire il sistema a imprese o gruppi d'imprese private in possesso di appositi requisiti.
L'organizzazione del (—) è quindi demandata a ciascuna Regione che deve provvedere mediante la definizione, con propria legge (regionale), degli organismi preposti al (—).
A livello provinciale le funzioni e i compiti relativi al (—) sono svolti mediante strutture denominate centri per l'impiego e attraverso la commissione per le politiche del lavoro (organo tripartito permanente di concertazione e di consultazione delle parti sociali).
Con la piena operatività della riforma del D.Lgs. 276/2003 ha cessato di esistere l'istituto del (—) così come tradizionalmente concepito.
In suo luogo si svolgono una serie di attività sul mercato del lavoro, solo in parte qualificabili come interventi di natura pubblica e gestiti dagli enti locali (Regioni e Province) secondo il modello prefigurato dal D.Lgs. 469/1997.
La mediazione nei rapporti di lavoro viena svolta in concorrenza dalle strutture pubbliche e da quelle private, mentre lo Stato svolge un'attività di coordinamento tra i vari mercati del lavoro territoriali [Borsa (continua nazionale del lavoro)] e di garanzia dell'osservanza della disciplina di legge.