Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilitą e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> 17/2 Prepararsi per l'esame di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 160 € 8,00</span> 21/1 Prepararsi per l'esame di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 208 € 10,00</span>
Quanti A.i. A.i ģnterest (intererit, interfuit), tantam pecuniam condemnato
Quanti ea res est (erit, fuit), tantam pecuniam condemnato
Quantum debeątur
Quantum iłdici ęquum (et bonum), tantę pecłnię condemnąto
Quarta Falcģdia
Quarta Pegasiąna
Quarta Trebelliąna
Quasi delģctum
Quasi possčssio
Quasi tradģtio
Quasi ususfrłctus
Quattuņrviri capitąles
Quattuorviri iłre dicłndo
Quattuorviri pręfecti (iure dicundo) Capuam Cumas
Quattuņrviri quinquennąles
Quattuorviri viąrum curandąrum
Quattuorviri viis in urbe purgąndis
Querčla inofficiņsi testamčnti
Querela inofficiņsę donatiņnis
Querela inofficiosę dotis
Querela non numerątę pecłnię
Questura
Qui in re illģcita versątur, tenčtur etiam pro casu
Qui iłre suo łtitur nčminem lędit
Quģdquid dare fącere opņrtet, čius condemnąto
Quinarius aureus
Quinarius nummus
Quindecemviri sacris faciundis
Quinquagģnta Decisiņnes
Quinqučviri mensąrii
Quinto Mucio Scevola
Quirinale
Quod contra ratiņnem iłris recčptum est, non est producčndum ad consequčntias
Quod nłllum est nłllum prodłcit effčctum
Quod postrčmum populus iussģsset, id iłs ratumque čsset
Quod sine dģe debčtur, stątim debetur
Quņrum
Quęstio
Quęstio extraordinaria
Quęstiones lance liciņque
Quęstiņnes perpčtuę
Quęstor
Quęstor ostičnsis
Quęstor sącri palątii
Quęstņres
Quęstores militares
Quęstores parricģdii
Quęstores provinciales
Quęstores urbani
Quęstores ęrarii



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico-Giuridico Romano
Tiberio Gracco

Uomo politico di rilievo, vissuto nel II sec. a.C., figlio di Tiberio Sempronio Gracco e di Cornelia (figlia di Scipione l’Africano), fu un esponente di spicco della nobiltą patrizia e promotore di un ampio ed ambizioso programma di riforma, in chiave democratica, della societą romana.
In particolare (—), avendo capito che i motivi essenziali del disagio sociale e politico, evidenziatosi intorno alla metą del II sec. a.C., risiedevano nell’abbandono delle campagne da parte dei liberi coltivatori curņ la realizzazione di un articolato progetto di regolamentazione della distribuzione dell’ąger publicus [vedi], venendo in ciņ osteggiato dall’oligarchia senatoria.
Tribunus plebis
[vedi tribuni plebis], nel 133 a.C. fece approvare dal concģlium plebis [vedi] una lex Sempronia, che prevedeva il divieto di possedere estensioni di ąger publicus [vedi] in misura superiore a 500 iugeri ed imponeva la distribuzione delle estensioni eccedenti ai non possidenti, in lotti di 30 iugeri, inalienabili e sottoposti ad un tributo.
Preoccupato di dare attuazione alla sua legge agraria dopo aver dettato le linee della riforma, (—) chiese, allo scadere dell’anno di carica, di riottenere il tribunato (in violazione del divieto di iterazione delle cariche [vedi magistratus]).
Urtato da tale iniziativa “rivoluzionaria” il Senato reagģ duramente dichiarandolo reo di adfectątio regni [vedi]; nonostante il rifiuto del console Publio Mucio Scevola di procedere alla sua uccisione, lo stesso giorno delle elezioni, un gruppo di senatori guidati da Cornelio Scipione Nasica, si scagliņ sui graccani, facendone strage ed uccidendo lo stesso (—).