Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilitą e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> 17/2 Prepararsi per l'esame di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 160 € 8,00</span>
Vacątio legis
Vacua possčssio
Vacunalia
Vądes
Vadiatłra
Vadimņnium
Vadimonium Romam faciendum
Vagitus
Valente
Valente Lucio Fulvio Alburnio
Valentiniano I
Valentiniano II
Valentiniano III
Valeria, Via
Valeriano
Vandali
Varię causąrum figłrę
Varo
Vaticana Fragmenta
Vaticinątio
Vectģgal
Veio
Vendģtio
Venditio ususfructus
Venditor
Včnia ętątis
Verba certa
Verberatio
Vercingetorige
Verus procurątor
Vespasiano Tito Flavio
Vestales
Vetustas servitutis (o pręrogativa temporis)
Vexata quęstio
Via
Vicąrius
Vicģnitas
Vicomagģstri
Vigintiprģmi
Vigintivirątus
Vigintģviri
Vim vi repčllere lģcet
Vģminale
Vģndex
Vindex libertątis
Vindicatio caducorum
Vindicątio in libertątem
Vindicątio in servitłtem
Vindicątio partiąria
Vindicatio pģgnoris
Vindicatio rči
Vindicątio servitłtis
Vindicatio ususfrłctus
Vindicię
Vindicta
Viriato
Vis
Vis absoluta
Vis ac potestas in capite libero
Vis animo illata
Vis compulsģva
Vis mąior (cłi resģsti non pņtest)
Vis [Crimen]
Visigoti
Vita
Vitellio
Vitiąntur et vģtiant
Vitiantur sed non vitiant
Vittoria di Pirro
Viventi nulla hereditas
Vivi cremątio
Vizi della volontą negoziale
Vocątio ab intestąto
Vocatio ad hereditątem
Vocatio contra testamentum
Vocątio in ius
Vocątus ad hereditątem
Volenti non fit iniuria
Volsci
Votum
Vłlgo concčptus



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico-Giuridico Romano
Tutela mulģerum

Particolare forma di tutela [vedi] cui la donna sui iłris era soggetta per tutta la durata della sua vita: mentre le donne impuberi erano soggette alla comune tutela impłberum, le donne puberi erano sottoposte alla (—) in perpetuo. Solo le vestali, raggiungendo la pubertą, erano sottratte alla (—).
La młlier [vedi] poteva amministrare da sola il suo patrimonio per gli atti di straordinaria amministrazione si richiedeva perņ l’auctņritas del tutore: si pensi, ad es., ad atti quali l’alienazione di res mąncipi [vedi], atti per ęs et lģbram [vedi gesta per ęs et libram], costituzione di obbligazioni, processi per lčgis actiņnes e per formulas [vedi legis actio; processo per formulas] (se il iudģcium era legitimum), remissione di debiti, manomissioni. Pertanto, la donna poteva alienare res nec mąncipi senza autorizzazione e compiere ogni atto d’acquisto.
Tutor legitimus
era, per la donna ingenua, l’adgnatus proximus, subordinatamente un gentilis; per la liberta, il patronus.
L’esercizio della tutela legitima (non la titolaritą) poteva essere trasferito ad altri mediante in iure cessio tutelę.
In seguito la lex Iulia et Papia [vedi] di Augusto stabilģ che cessava di essere soggetta alla tutela la donna che aveva generato tre figli se ingenua, o quattro se liberta.
Le donne potevano avere un tutore legittimo o testamentario; la scelta del tutore (optio tutņris: il tutore cosģ scelto veniva detto tutor optģvus) poteva essere lasciata dal pater familias [vedi] alla stessa donna. Alla nomina del tutore da parte del magistrato si faceva luogo solo se la donna ne avesse fatto richiesta (tutore dativo).
Gią verso la fine dell’etą repubblicana la (—) perse ogni importanza: il marito usava accordare, nel testamento, alla moglie, la facoltą di scegliere un tutore di suo piacimento (tutor optivus), in previsione della sua vedovanza e per evitare che la stessa cadesse sotto la tutela degli agnati [vedi adgnątio, adgnatus]. La donna poteva altresģ assoggettarsi alla manus di una persona di sua fiducia, che, a sua volta, si impegnava ad emanciparla (c.d. coėmptio tutelę evitandę causa [vedi]): con l’emancipazione, il soggetto emancipante diventava tutore della donna (c.d. tutor fiduciąrius: la tutela era detta fiduciaria).
Va ricordato che tutela fiduciaria era altresģ detta quella che aveva ad oggetto un soggetto impubere emancipato [vedi emancipątio].
Della tutela muliebre non si ha pił traccia nel diritto giustinianeo.