Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
C101 KIT Codice Civile esteso (CM1) + Codice Penale esteso (CM3)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 2386 + 1824 € 170,00</span> CM1 Codice Civile Esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VIII, pag. 2386 € 88,00</span> 511/1 Quattro Codici Editio Minor - Civile e Procedura Civile - Penale e Procedura Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XVI, pag. 1824 € 26,00</span> 54/4 Costruire un Atto Giudiziario Civile e Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 384 € 30,00</span> C100 Kit Codice Civile (C1) + Codice Penale (C3) - Annotati con la Giurisprudenza<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 3520 + 1984 € 140,00</span> 504/1 Codice Civile e leggi complementari (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXXIX, pag. 1760 € 16,00</span>
C.A.F.
C.A.R.D.
C.C.I.A.A.
C.E.
C.E.C.A.
C.E.E.
C.G.I.L.
C.I.C.R.
C.I.D.
C.I.P.E.
C.I.S.A.L.
C.I.S.L.
C.I.S.NA.L.
C.N.E.L.
C.N.R.
C.O.N.I.
C.T.U.
Call center
Calunnia
Cambiale
Camera dei deputati
Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura
Camera di consiglio
Camera penale
Camere del lavoro
Camere in seduta comune
Campagna elettorale
Cancelleria
Cancelliere
Canone
Capacità
Caparra
Capitale sociale
Capitolati
Capo dello Stato
Capo di imputazione
Capostipite
Carabinieri
Carcerazione preventiva
Carenza di potere
Cariche elettive
Carichi pendenti
Carico fiscale
Carta
Carte dei servizi pubblici
Cartella di pagamento
Cartello
Casa di cura e di custodia
Casa familiare
Caschi blu
Casellario giudiziale
Caso fortuito
Cassa integrazione guadagni
Cassazione
Cassazione [ricorso per]
Cassetta di sicurezza
Catasto
Categorie protette
Catering
Causa
Causa legittima di prelazione
Causa petendi
Causalità
Cause di giustificazione
Cauzione
Censura
Centri di assistenza fiscale
Centri di servizio sociale
Centri per la formazione professionale
Centri per l’impiego
Certezza del diritto (teoria gen.)
Certificati
Certificato penale
Certificazione
Cessazione della materia del contendere
Cessio bonorum
Cessio pro soluto
Cessio pro solvendo
Cessione
Chiamata in causa
Chiamato all’eredità
Chirografari
Circolare
Circolazione
Circondario
Circonvenzione di persone incapaci
Circoscrizione
Circostanze
Citazione
Città metropolitana
Cittadinanza
Civilmente obbligato per la pena pecuniaria
Class action
Clausola
Clausola di sbarramento
Clemenza
Coalizione di Governo
Codice
Codice fiscale
Cognizione
Cognome
Coimputato
Cointeressenza
Collaboratore U.N.E.P.
Collaborazione coordinata e continuativa
Collaudo
Collazione
Collegio
Collettivizzazioni
Collocamento
Colonia agricola e casa di lavoro
Colpa
Colpevolezza
Colpo di Stato
Coltivatore diretto
Comando
Comitato
Comitato interministeriale
Comitato olimpico nazionale italiano
Comitato per il controllo sulla gestione
Comma
Commercio
Commessi
Commissari straordinari di Governo
Commissario di polizia
Commissione
Commissione europea
Commixtio sanguinis
Common law
Commorienza
Commutazione
Comodato
Comparizione in giudizio
Comparsa
Compensatio lucri cum damno
Compensazione
Competenza
Comportamento concludente
Comporto
Compossesso
Compravendita
Compromesso
Comproprietà
Computo dei termini
Comune
Comunicazione
Comunione
Comunità
Concentrazione di imprese
Concepito
Concepturus
Concertazione sociale
Concessionari della riscossione
Concessione
Conciliazione
Concordato
Concorrenza
Concorso
Concubinato
Concussione
Condanna
Condicio facti
Condicio juris
Condictio indebiti
Condizione
Condizioni generali di contratto
Condominio
Condono
Condotta
Conduttore
Conferenza
Conferimenti
Confessione
Confessoria
Confini tra Stati
Confisca
Conflitti
Confronto
Confusione
Congedo
Coniugio
Connessione
Consanguinei
Consenso informato
Conservatorie dei registri immobiliari
Consiglio
Consilium fraudis
CONSOB
Consorzio
Constatazione amichevole
Constitutum possessorium
Consuetudine
Consulenza tecnica
Consumatore
Contemplatio domini
Contenzioso tributario
Continenza di cause
Continuato
Conto corrente
Conto economico
Contrabbando
Contraddittorio
Contrattazione collettiva
Contratti bancari
Contratti della Pubblica Amministrazione
Contratto
Contravvenzione
Contribuente
Controesame
Controllo contabile
Controllo di legittimità costituzionale
Controllo giudiziario sulle società
Controllo nelle società di capitali
Controllo societario
Contumacia
Convalescenza dell’atto
Convalida
Convenuto
Convenzione
Conversione
Convivenza
Cooperativa
Copia autentica
Copyright
Corpo del reato
Corpo elettorale
Corporate governance
Corporativismo
Correzione delle sentenze
Corrispondenza
Corruzione propria
Corso concorso
Corte
Cosa
Cosa giudicata
Costituzione
Costituzione in mora
Costituzione [in giudizio]
Cottimo
Creazioni intellettuali
Credito
Credito privilegiato
Creditore
Criminalità organizzata
Crimini internazionali
Crisi di Governo
Cronaca
Cross-examination
Culpa in contrahendo
Culpa in eligendo
Culpa in vigilando
Cuneo fiscale
Curatela
Curatore
Custode
Custodia cautelare in carcere


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Compravendita [contratto di] (d. civ.)
La (—) è il contratto avente per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa o il trasferimento di un altro diritto verso il corrispettivo di un prezzo (artt. 1470 ss. c.c.).
Si tratta di un contratto consensuale (per il suo perfezionamento è sufficiente il semplice consenso delle parti); traslativo (attua il passaggio della proprietà della cosa o della titolarità del diritto da un soggetto all'altro); a titolo oneroso (entrambe le parti ricevono un vantaggio economico in cambio della loro prestazione); sinallagmatico (a prestazioni corrispettive); commutativo (i vantaggi e gli svantaggi derivanti dall'atto sono valutabili fin dal momento della stipulazione).
L'accordo tra le parti si perfeziona con lo scambio di proposta [Proposta contrattuale] e accettazione (art. 1326 c.c.), ma nella pratica commerciale si rinvengono ipotesi di perfezionamento automatico (es.: acquisto di beni a mezzo di distributori automatici etc.).
In ordine alla formazione del contratto di (—) assumono rilievo, tra l'altro, il patto di prelazione [Prelazione], il patto di opzione [Opzione], l'offerta al pubblico, il preliminare di vendita.
I principali obblighi del venditore sono:
— consegnare la cosa al compratore;
— fargli acquistare la proprietà della cosa o il diritto, se ciò non è conseguenza immediata del contratto (es.: vendita di cosa altrui);
— garantire il compratore dall'evizione e dai vizi della cosa.
I corrispettivi doveri del compratore sono:
— pagare il prezzo nel luogo e per il tempo convenuto;
— saldare le spese del contratto, salvo patto contrario.
La (—) ha normalmente effetti reali immediati, ma vi sono alcuni casi in cui essa ha inizialmente solo efficacia obbligatoria: non trasferisce cioè immediatamente la proprietà della cosa, ma obbliga il venditore a determinati comportamenti che determinano successivamente il trasferimento automatico della proprietà della cosa.
Rientrano nella vendita obbligatoria i seguenti tipi di (—).
() alternativa
Ricorre quando due o più cose sono dedotte quali oggetto del contratto, ma una sola di esse deve essere trasferita al compratore. Si applicano le norme degli artt. 1285 ss. c.c. [Obbligazione]; l'effetto traslativo si realizza al momento della comunicazione della scelta dall'uno all'altro contraente.
() con riserva di proprietà (o con riservato dominio)
È una vendita in cui il trasferimento della proprietà del bene venduto avviene in un secondo tempo, allo scadere di un termine o all'avverarsi di una condizione. Un tipico esempio di (—) con riserva di proprietà è la vendita a rate in cui il trasferimento della proprietà si realizza solo con il pagamento dell'ultima rata anche se il compratore consegue immediatamente la detenzione del bene. Nella vendita a rate, il compratore assume il rischio del perimento fortuito del bene fin dalla consegna.
() di cosa altrui
Ha ad oggetto una cosa che al momento della stipulazione del contratto non appartiene al venditore, ma a terzi. Essa ha effetto solo tra gli stipulanti (art. 1478 c.c.), nel senso che fa sorgere a carico del venditore l'obbligo di procurare la cosa e di trasferirla poi al compratore; quest'ultimo diviene proprietario nel momento stesso in cui il suo venditore acquista la proprietà del bene dal titolare di esso.
() di cosa futura
Per cosa futura si intende ciò che non è ancora venuto ad esistere, e cioè la res sperata e perciò la (—) di cosa futura è anche indicata come emptio rei speratae; essa è tradizionalmente contrapposta alla cd. vendita di speranza o emptio spei, che va considerata esempio tipico di contratto aleatorio [Contratto].
() di cose generiche
Ha ad oggetto il trasferimento di cose determinate solo nel genere (es.: grano, stoffa, legno di qualsiasi qualità). L'effetto traslativo si realizza al momento della specificazione.
Particolarmente importanti sono, inoltre, le seguenti figure di (—):
() a prova
È un contratto di vendita sottoposto alla condizione sospensiva che la cosa abbia le qualità pattuite e sia idonea all'uso cui è destinata. A differenza della vendita con riserva di gradimento, la vendita a prova è conclusa ed è vincolante per entrambe le parti e la prova va eseguita nei termini e con le modalità stabilite dalle stesse.
() con patto di riscatto
È una vendita con cui si attribuisce al venditore il diritto di riacquistare la proprietà del bene venduto mediante restituzione del prezzo ricevuto e i rimborsi stabiliti dalla legge.
La (—) con patto di riscatto ha natura di vendita sottoposta a condizione risolutiva potestativa: la vendita, cioè, produce i suoi effetti ma questi si eliminano se il venditore dichiara di voler riscattare la cosa venduta. In virtù di tale dichiarazione, il bene rientra nel patrimonio del venditore senza che occorra un nuovo contratto di vendita. La condizione del riscatto, se si verifica, ha effetti retroattivi, come è regola generale della condizione. Diversa è la (—) con patto di retrovendita, che ha effetti obbligatori, vincolando il compratore alla stipulazione di un nuovo contratto con il venditore, senza che vi sia alcun vincolo di tipo reale sulla cosa:
() con riserva di gradimento
È il contratto con cui il venditore concede al compratore una opzione su di un bene, sul quale quest'ultimo dovrà esprimere il suo gradimento. In questo contratto rimane vincolato il solo venditore perché il compratore può negare il gradimento. Di conseguenza la vendita acquista efficacia concreta se entro un dato termine il compratore comunica il suo gradimento al venditore. In caso contrario, la vendita non produce effetti.
() immobiliare
Ha per oggetto beni immobili. Essa deve essere conclusa per atto scritto (atto pubblico o scrittura privata con le sottoscrizioni autenticate dal notaio), a pena di nullità.
In relazione alla determinazione del prezzo la (—) immobiliare si distingue in:
— (—) a misura, quando il prezzo è stabilito per ogni unità di misura;
— (—) a corpo, quando il prezzo dell'immobile viene fissato nel suo insieme.
() su campione
È un contratto di vendita mobiliare con cui le parti stabiliscono che venga usato un campione come esclusivo parametro della qualità della merce, oggetto del contratto. Il contratto, avvenuto l'accordo, è perfetto e non condizionato, tuttavia se la cosa fornita dal venditore non corrisponde al campione in modo perfetto (manca cioè la corrispondenza), il compratore può rifiutare di eseguire la prestazione e può chiedere la risoluzione del contratto.
Una particolare disciplina è prevista dagli artt. 128 ss. D.Lgs. 206/05 per la (—) di beni di consumo [Consumatore (tutela del)].