Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 207/1 Elementi di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 208 € 12,00</span> 54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span>
Jenkins Roy
JET
JEV
Joint European Torus
Joint European Venture
Joint Venture Programme Phare-Tacis
JOP
Joule-Thermie
Juste retour




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Adattamento al diritto comunitario artt. 10 e 11 Cost.; L. 9 marzo 1989, n. 86

È il procedimento attraverso il quale il diritto comunitario (v.) entra a far parte dell’ordinamento giuridico italiano, divenendo obbligatorio alla stregua delle norme giuridiche nazionali.
La Costituzione del 1948 nulla prevede in materia, essendo stata emanata anteriormente all’istituzione delle Comunità europee (1951 e 1957), né in seguito sono state introdotte modifiche per colmare questa lacuna.
Nel nostro paese i trattati istitutivi delle Comunità europee sono stati recepiti mediante ordine di esecuzione adottato con legge ordinaria; tuttavia poiché i trattati istitutivi contengono disposizioni che potrebbero derogare a norme costituzionali (per cui la legge di ratifica potrebbe in teoria essere dichiarata costituzionalmente illegittima) secondo la dottrina e la giurisprudenza il fondamento dell’ordine di esecuzione dei trattati comunitari deve essere ricercato proprio in una norma costituzionale, in particolare l’articolo 11 che consente limitazioni di sovranità per assicurare la pace e la giustizia tra le Nazioni. Si ha come conseguenza che eventuali deroghe alle norme costituzionali poste dai trattati comunitari sarebbero autorizzate dall’articolo 11 della Costituzione, anche se ai trattati stessi è stata data esecuzione con legge ordinaria.
Per quanto riguarda l’adattamento al diritto comunitario derivato (v.) occorre distinguere tra:
regolamenti comunitari (v.). Dal momento che questi atti sono direttamente applicabili in ciascuno Stato membro non è necessaria l’emanazione di alcun provvedimento nazionale: in altre parole l’adattamento è automatico;
direttive (v.). Sono atti non direttamente applicabili nell’ordinamento di ciascuno Stato membro per cui, per produrre i loro effetti, è necessario riformulare il loro contenuto in atti nazionali. In Italia l’adattamento alle direttive può essere effettuato mediante l’emanazione di leggi, decreti legislativi, decreti legge o decreti ministeriali, secondo le indicazioni contenute nella legge comunitaria (v.) annualmente approvata dal Parlamento.