Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
Tabelle di corrispondenza
TAC
TACIS
Taiex
Target
TARIC
Tariffa Doganale Comune
Tariffa Esterna Comune
Tariffa Integrata Comunitaria
Task force
Tassa di effetto equivalente
Tassazione nel paese di destinazione
Tassazione nel paese di origine
Tasso di cambio
Tasso di conversione
Tasso massimo di aumento
TDC
TDI
TEC
Technical Assistance Information Exchange
TED
Telecomunicazioni
Televisione senza frontiere
TEMPUS
Tenders Electronic Daily
Territorio comunitario
Territorio doganale comunitario
Terrorismo
Terza età
Terza fase
Terzo pilastro
Tindemans
Titoli di studio
Tossicodipendenza
Totali Ammissibili di Cattura
Trans european automated real time gross settlement express transfer system
Trans European Mobility Programme for University Students
Transfer pricing
Transito comunitario
Trasparenza delle istituzioni
Trasporti
Trattati comunitari
Trattati di adesione
Trattati di Roma
Trattato di Amsterdam
Trattato di Bruxelles
Trattato di Lussemburgo
Trattato di Maastricht
Trattato di Parigi
Trattato quadro
Trattato sulla fusione degli esecutivi
Trattato sull’Unione europea
Trevi
Triangolazione
Tribunale di prima istanza
Tribunale di primo grado
Troika
TUE
Turchia
Turismo
Tutela dei consumatori
Tutela della sanità pubblica
Tutela giurisdizionale




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Adattamento al diritto comunitario artt. 10 e 11 Cost.; L. 9 marzo 1989, n. 86

È il procedimento attraverso il quale il diritto comunitario (v.) entra a far parte dell’ordinamento giuridico italiano, divenendo obbligatorio alla stregua delle norme giuridiche nazionali.
La Costituzione del 1948 nulla prevede in materia, essendo stata emanata anteriormente all’istituzione delle Comunità europee (1951 e 1957), né in seguito sono state introdotte modifiche per colmare questa lacuna.
Nel nostro paese i trattati istitutivi delle Comunità europee sono stati recepiti mediante ordine di esecuzione adottato con legge ordinaria; tuttavia poiché i trattati istitutivi contengono disposizioni che potrebbero derogare a norme costituzionali (per cui la legge di ratifica potrebbe in teoria essere dichiarata costituzionalmente illegittima) secondo la dottrina e la giurisprudenza il fondamento dell’ordine di esecuzione dei trattati comunitari deve essere ricercato proprio in una norma costituzionale, in particolare l’articolo 11 che consente limitazioni di sovranità per assicurare la pace e la giustizia tra le Nazioni. Si ha come conseguenza che eventuali deroghe alle norme costituzionali poste dai trattati comunitari sarebbero autorizzate dall’articolo 11 della Costituzione, anche se ai trattati stessi è stata data esecuzione con legge ordinaria.
Per quanto riguarda l’adattamento al diritto comunitario derivato (v.) occorre distinguere tra:
regolamenti comunitari (v.). Dal momento che questi atti sono direttamente applicabili in ciascuno Stato membro non è necessaria l’emanazione di alcun provvedimento nazionale: in altre parole l’adattamento è automatico;
direttive (v.). Sono atti non direttamente applicabili nell’ordinamento di ciascuno Stato membro per cui, per produrre i loro effetti, è necessario riformulare il loro contenuto in atti nazionali. In Italia l’adattamento alle direttive può essere effettuato mediante l’emanazione di leggi, decreti legislativi, decreti legge o decreti ministeriali, secondo le indicazioni contenute nella legge comunitaria (v.) annualmente approvata dal Parlamento.