Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
38/2 Compendio di Economia degli Intermediari Finanziari<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 208 € 21,00</span> 342/1 Concorso Comune di Roma - 250 Istruttori e 100 Funzionari Amministrativi - Manuale per la prova scritta e orale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 512 € 32,00</span>
Vacatio legis
Vaghi
Vendita
Verbale d’udienza
Verificazione di scrittura privata
Verifiche fiscali
Veto
Vettore
Videoconferenza
Videocrazia
Vilipendio
Violazione di domicilio
Violazione di legge
Violenza
Vita e integrità fisica
Vitalizio
Vizio
Vocatio in ius
Vocazione
Volontaria giurisdizione
Volontariato
Voto


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Condono
() edilizio (d. amm.)
Si tratta di un provvedimento legislativo di sanatoria, per consentire agli interessati di sottrarsi, previo pagamento, all'esecuzione di misure amministrative a carattere sanzionatorio. L'istituto del (—) è stato sperimentato per la prima volta in materia fiscale, con la legge 7-8-1982, n. 516.
Nella storia della Repubblica, varie sono state le sanatorie edilizie, disposte per i motivi sopra citati; con la pubblicazione della L. 326/2003, di conversione del D.L. 269/2003, è stato definito il quadro normativo dell'ultimo (—).
() fiscale (d. trib.)
Provvedimento legislativo con cui vengono accordate particolari agevolazioni in favore di quanti vogliano definire il proprio rapporto tributario con l'ufficio impositore ovvero porre termine ad una vertenza di carattere fiscale.
La scelta di emanare un provvedimento di (—) può essere dettata da diverse finalità: consentire l'acquisizione di nuove entrate, eliminare il contenzioso pendente presso le Commissioni Tributarie, evitare spese di riscossione eccessive rispetto all'esiguo ammontare dei debiti tributari, nonché definire rapporti tributari prima dell'introduzione di nuovi meccanismi di applicazione delle imposte.
Con la legge finanziaria 2003 il Governo ha introdotto una cospicua serie di strumenti deflativi al fine di assicurarsi un incremento di gettito.