Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni delpraticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XII, pag. 272 € 19,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 368 € 22,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 288 € 20,00</span> 516/1 Codice breve dell'Unione Europea (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 2208 € 26,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 320 € 19,00</span> 516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span>
Cabinet
Cabotaggio
CAE
Calcoli intermedi
Caleidoscopio
Cambio
Cambio amministrato
Cambio fisso
Cambio flessibile
Cambio fluttuante
Camera degli Stati
Capitale europea della cultura
Capitolo sociale
CARA
Carbon tax
Carenza delle istituzioni
Carnot
Carrefour
Carta comunitaria dei diritti sociali fondamentali dei lavoratori
Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea
Carta dei servizi pubblici
Carta di Parigi
Carta europea
Carta europea dell’energia
Carta sociale europea
Cassis de Dijon
CCC
CCR
CDE
CE
CECA
Cecchini
CED
CEDEFOP
CEDU
CEE
CEEA
CEEP
CEFTA
CEIES
CELEX
Cellula di pianificazione dell’UEO
Cellula di programmazione politica e tempestivo allarme
CEN
CENELEC
Central European Free Trade Agreement
Centri di informazione dell’Unione europea
Centri di informazione e animazione rurale
Centri di iniziativa locale urbana per lo sviluppo sostenibile
Centro Comune di Ricerca
Centro di Documentazione Europea
Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea
Centro europeo della cultura
Centro Europeo delle Imprese Pubbliche
Centro Europeo di Ricerca Nucleare
Centro Europeo per le Relazioni Industriali
Centro Europeo per lo Sviluppo della Formazione Professionale
Centro satellitare dell’UEO
CEP
CEPT
Cerchi concentrici
CERI
CERN
Certificato d’importazione
CES [Comitato Economico e Sociale]
CES [Confederazione Sindacale Europea]
CGAI
CIG
Cipro
Città del Vaticano
Città europea della cultura
Cittadinanza europea
Classificazione delle spese
Clausola della nazione più favorita
Clausola di salvaguardia
Clausola di sospensione
Club del coccodrillo
Codecisione
Codice di condotta
Codice di condotta fiscale
Codice doganale comunitario
Codificazione dei testi legislativi
Coesione economica e sociale
COFACE
COMECON
Comenius
COMETT
Comitati consultivi
Comitati Provinciali per l’Euro
Comitati specializzati
Comitato articolo 113
Comitato Aziendale Europeo
Comitato consultivo
Comitato consultivo in materia di trasporti
Comitato consultivo per il coordinamento della prevenzione delle frodi
Comitato consultivo per la parità di opportunità fra donne e uomini
Comitato dei consumatori
Comitato dei governatori
Comitato dei rappresentanti permanenti degli Stati membri
Comitato dei tre saggi
Comitato delle Organizzazioni Professionali Agricole
Comitato delle Regioni
Comitato di conciliazione
Comitato di dialogo settoriale
Comitato di gestione
Comitato di gestione del Fondo sociale europeo
Comitato di regolamentazione
Comitato Dooge
Comitato d’Azione per gli Stati Uniti d’Europa
Comitato economico e finanziario
Comitato Economico e Sociale
Comitato esecutivo della BCE
Comitato euro
Comitato euromediterraneo
Comitato europeo per la standardizzazione
Comitato europeo per la standardizzazione elettronica
Comitato Europeo per l’Informazione Economica e Sociale
Comitato militare
Comitato monetario
Comitato paritetico
Comitato per il marchio comunitario
Comitato per le assicurazioni
Comitato per l’occupazione e il mercato del lavoro
Comitato politico
Comitato Politico e di Sicurezza
Comitato Spaak
Comitato speciale per la politica commerciale
Comitologia
Commercio elettronico
Commissione delle Comunità europee
Commissione Economica per l’Europa
Commissione per le petizioni
Commissione temporanea d’inchiesta
Commissioni parlamentari
Communitatis Europae Lex
Community Association and Reconstruction Assistance
Community Research and Development Information Service
Compensazione
Competenze esterne della Comunità europea
Complementarietà dell’azione comunitaria
Compromesso di Ioannina
Compromesso di Lussemburgo
Comunicazione di addebiti
Comunicazioni della Commissione
Comunità andina
Comunità Economica Europea
Comunità Europea
Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio
Comunità Europea dell’Energia Atomica
Comunità Europea di Difesa
Comunità Politica Europea
Comunitarizzazione
Concentrazione di imprese
Conciliazione
Concorrenza
Confederalisti
Confederazione
Confederazione delle Organizzazioni Familiari della Comunità Europea
Confederazione Sindacale Europea
Conferenza degli Organi Specializzati negli Affari Comunitari
Conferenza di Barcellona
Conferenza di Messina
Conferenza di Stoccolma sul disarmo
Conferenza di Stresa
Conferenza europea
Conferenza Europea delle Amministrazioni Postali e delle Telecomunicazioni
Conferenza Intergovernativa
Conferenza sulla Sicurezza e la Cooperazione in Europa
Confermare il ruolo internazionale della ricerca comunitaria
Congresso d’Europa
Consigli di Fabbrica Europei
Consiglio affari generali
Consiglio consultivo dei consumatori
Consiglio consultivo delle regioni e delle autonomie locali
Consiglio dei Ministri dell’Economia e delle Finanze
Consiglio dell’Unione europea
Consiglio di associazione
Consiglio di cooperazione
Consiglio direttivo della BCE
Consiglio d’Europa
Consiglio Euro-11
Consiglio europeo
Consiglio generale della BCE
Consiglio informale
Consiglio nordico
Consolidamento dei trattati
Consolidazione dei testi legislativi
Consultazione
Consumatori
Contesto istituzionale unico
Contingentamenti
Continuità dei contratti
Contributori netti
Controllo dei prezzi
Controllo delle concentrazioni e fusioni di imprese
Controllo dell’applicazione del diritto comunitario
Controparti
Convenzione di Arusha
Convenzione di Dublino sull’asilo
Convenzione di Schengen
Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali
Convenzione relativa alla lotta contro la corruzione
Convenzione relativa alla procedura semplificata di estradizione
Convenzione relativa alla tutela degli interessi finanziari delle Comunità
Convenzione relativa all’estradizione
Convenzione sul brevetto comunitario
Convenzione sul brevetto europeo
Convenzione sulla mutua assistenza e cooperazione in materia doganale
Convenzione sull’attraversamento delle frontiere esterne
Convenzione sull’uso dell’informatica nel settore doganale
Convenzioni comunitarie
Convenzioni di Lomé
Convenzioni di Yaoundé
Conversione del debito pubblico
Conversione documentale
Conversione monetaria
Cooperazione
Cooperazione
Cooperazione allo sviluppo
Cooperazione di polizia
Cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale
Cooperazione doganale
Cooperazione giudiziaria in materia civile
Cooperazione giudiziaria in materia penale
Cooperazione intergovernativa
Cooperazione nei settori della giustizia e degli affari interni
Cooperazione Politica Europea
Cooperazione rafforzata
Cooperazione sistematica
COPA
CORDIS
COREPER
Coreu
Corso pivot
Corte dei conti delle Comunità europee
Corte di Giustizia delle Comunità europee
COSAC
COST
Costa c. Enel
Costi della non-Europa
CPE [Comunità Politica Europea]
CPE [Cooperazione Politica Europea]
CPS
Credito all’esportazione
Crescita competitiva e sostenibile
Crisi della sedia vuota
Criteri di convergenza
Criteri di Maastricht
Criterio di compensazione
Criterio di destinazione
Criterio di origine
CSCE
Cultura
Cultura 2000




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Convenzione di Schengen

Si tratta della Convenzione di applicazione (del 19 giugno 1990) dell’Accordo siglato a Schengen il 14 giugno 1985, e riguardante le formalità doganali per i cittadini in transito sul territorio comunitario (v.).
I due atti sono stati inizialmente firmati dal Belgio, dalla Francia, dal Lussemburgo, dalla Germania e dai Paesi Bassi.
In seguito vi hanno aderito l’Italia, la Spagna e il Portogallo, la Grecia e l’Austria.
Durante la metà del 1994 erano state avviate le trattative per l’adesione della Finlandia e della Svezia all’Unione europea, divenuti poi Stati membri a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo. Questi ultimi Stati, nonostante fossero interessati a partecipare agli Accordi di Schengen, erano già legati, insieme alla Danimarca, da un precedente accordo di libera circolazione (la cd. Unione nordica) stipulato con Norvegia e Islanda (Stati non membri dell’Unione). Tale Accordo prevedeva la soppressione dei controlli alle frontiere interne di Svezia, Finlandia, Danimarca, Norvegia e Islanda: di conseguenza le frontiere dei primi tre paesi erano interne all’Unione nordica ma esterne allo spazio di Schengen. L’adesione di questi ultimi Stati alla Convenzione di Schengen avrebbe comportato necessariamente il ripristino dei controlli alle frontiere con la Norvegia e l’Islanda, dal momento che gli Stati non membri dell’Unione non potevano aderire alla Convenzione. Di qui la soluzione di stipulare, il 19 dicembre 1996, un apposito Accordo di cooperazione con Islanda e Norvegia contemporaneamente all’Accordo di adesione alla Convenzione di Svezia, Finlandia e Danimarca: in tal modo l’acquis di Schengen (v.) è stato esteso anche ai due paesi non membri dell’Unione.
I principi fondamentali sanciti dalla Convenzione di Schengen sono:
— i cittadini degli Stati aderenti possono liberamente attraversare i confini di uno Stato membro senza dover sottostare ad alcun controllo (se non giustificato da motivi di ordine pubblico e sicurezza nazionale);
— l’instaurazione di una collaborazione tra le forze di polizia degli Stati aderenti, che preveda anche la possibilità di inseguire un ricercato entro i confini di un altro Stato;
— uno stretto coordinamento tra gli Stati per combattere fenomeni mafiosi, spaccio di droga, immigrazione clandestina e traffico di armi;
— la creazione di un sistema di collegamento telematico (v. SIS) per assicurare la rapida diffusione tra le forze di polizia degli Stati aderenti di informazioni riguardanti persone od oggetti sospetti.
L’entrata in vigore della Convenzione era inizialmente prevista in coincidenza con l’avvio del mercato unico (v.), il 1º gennaio 1993: dopo diverse proroghe, dovute soprattutto a difficoltà connesse alla creazione della rete telematica, essa è realmente entrata in vigore il 26 marzo 1995 tra sette Stati membri.
Per l’Italia l’accordo è divenuto operativo il 26 ottobre 1997, per l’Austria il 1° dicembre 1997.
Per la Grecia, la Danimarca, la Finlandia e la Svezia, nonché per i due Stati associati, dovrebbero entrare in vigore a breve.
In occasione della firma del Trattato di Amsterdam (v.) si è colta l’occasione per riportare in ambito comunitario un aspetto del processo di integrazione che, per motivi essenzialmente politici, aveva finora dovuto procedere solo nell’ambito intergovernativo. Con un apposito protocollo (v.) allegato al Trattato di Amsterdam è stato infatti deciso di incorporare gli accordi di Schengen nel quadro giuridico e istituzionale dell’Unione. Di fatto ciò comporta che:
— il Comitato esecutivo istituito dai citati accordi è sostituito nella sua attività dal Consiglio dell’Unione europea;
— è estesa la competenza della Corte di giustizia anche a tutte le decisioni adottate in attuazione degli accordi, con esclusione di quelle attinenti al mantenimento dell’ordine pubblico e alla salvaguardia della sicurezza interna;
— gli Stati che in futuro decideranno di aderire all’Unione dovranno accettare integralmente le disposizioni contenute nell’accordo e nella convenzione di applicazione, nonché le decisioni di attuazione emanate dal Consiglio.
La comunitarizzazione (v.) degli accordi di Schengen è stata resa possibile dall’adozione del principio della cooperazione rafforzata (v.). Nel protocollo relativo all’introduzione dell’acquis di Schengen è esplicitamente affermato che tale accordo si applica soltanto ai tredici Stati membri firmatari (e ai due associati), escludendo il Regno Unito e l’Irlanda; questi due Stati potranno comunque aderire in un momento futuro.

Adottati
: Accordo 14 giugno 1985
Convenzione 19 giugno 1990
Entrati in vigore
: 26 marzo 1995
Ratificati
: L. 30 settembre 1993, n. 388