Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Gabbie salariali
Gabella
Gabellotto
Gaggio
Gaio
Gairethinx
Gallia
Gallicanesimo
Gambiglioni Angelo d’Arezzo
Gasindi (o Antrustioni)
Gastaldi
Gaudenziana
Gelasio I
Genovesi Antonio
Gens
Genserico
Genti
Gentili Alberico
Germani
Gesetzgebungsstaat
Gesuiti
Gewere
Giannone Pietro
Giason del Maino
Gilda
Giovanni da Imola
Giovanni da Parigi
Giovanni d’Andrea
Gisel
Giudizio di Dio
Giuliana
Giuramento
Giuria
Giurisdizionalismo
Giurisdizione
Giurisprudenza
Giuseppismo
Giusnaturalismo
Giuspositivismo
Giustiniano I
Giustino I
Giustizia
Glanvill Ranulf
Glossa
Glossa Accursiana
Glossa di Casamari
Glossa di Koln
Glossa di Pistoia
Glossa di Torino
Glossae malbergicae
Glossatori
Godefroy Denis
Godomaro (o Gondemaro)
Goffredo da Trani
Gombetta
Goti
Gran ammiraglio
Gran cancelliere
Gran Consiglio del Fascismo
Graziano
Gregoriana
Gregorio (o Gregoriano)
Gregorio (vescovo di Tours)
Gregorio I Magno
Gregorio IX
Gregorio VII
Gride
Grimoaldo
Grozio Ugo
Grundgesetz
Grundnorm
Gualdarii
Guarentigie
Guarentigie costituzionali
Guariganghe
Guerra gotica
Guerre di religione
Guglielmo di Occam (o Ockam)
Guglielmo Durante
Guidrigildo
Gundebaldo (o Gondebaldo o Gundobado)
Gundicaro



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Dominicum

Detto anche pars dominica, terra dominica, riserva signorile o sundrio.
Nel Medioevo era l’insieme della curtis feudale [vedi Curtis], con annessi i suoi casali e le sue terre.
Il (—) era legato da una stabile integrazione a piccoli poderi detti mansi, o massae, che complessivamente costituivano la pars massaricia o tributaria. Ciascun manso era posseduto e coltivato da piccoli proprietari che si trasmettevano il fondo da generazioni, in virtù di ripetute successioni ereditarie. Frequenti erano anche i casi in cui i mansi erano costituiti ex novo dal dominus della curtis, attraverso il ritaglio dal (—) di un fondo sufficiente alle esigenze di vita di un colono e della sua famiglia. Le ragioni dell’esistenza di uno stretto legame tra il (—) e la pars massaricia stava nell’esigenza del feudatario (dominus) di ampliare le possibilità di coltivazione dei propri possedimenti e nella correlativa necessità del proprietario del manso (massarius) di appoggiarsi alla corte dominica per ottenere tutela ed assistenza, soprattutto economica. Il massarius, infatti, sovente si affidava al dominus per ottenere le sementi, gli attrezzi agricoli, l’affitto di magazzini per le merci in tempi di ricchi raccolti ed un aiuto nello smercio dei prodotti. In cambio di protezione ed aiuto, il massario era obbligato a corrispondere al dominus una quota-parte del raccolto (che variava da un quarto, al terzo fino alla metà), nonché una parte delle sue giornate lavorative (fino a tre o quattro per settimana) nelle terre della pars dominica.