Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
L41 Prescrizione dei Reati e Durata dei Processi Dopo la legge Spazzacorrotti (L. 3/2019)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 II, pag. 256 € 35,00</span> 54/4 Costruire un Atto Giudiziario Civile e Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 384 € 30,00</span> C100 Kit Codice Civile (C1) + Codice Penale (C3) - Annotati con la Giurisprudenza<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 3520 + 1984 € 140,00</span> C3 Codice Penale Annotato con la Giurisprudenza - collana i Codici Commentati<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXV, pag. 1984 € 68,00</span> 502/1 Codice Penale e leggi complementari (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XL, pag. 1008 € 14,00</span> E3/A Codice Penale Esplicato minor<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXI, pag. 1312 € 20,00</span> 63 Scuole di Specializzazione per le professioni legali - Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVI, pag. 576 € 35,00</span>
D.I.A. [Dichiarazione di inizio attività]
D.I.A. [Direzione investigativa antimafia]
D.N.A.
D.O.C.
D.O.P.
Danneggiamento
Danneggiato dal reato
Danno
Danno temuto
Dante causa
Datio in solutum
Dato personale
Datore di lavoro
Dazi doganali
Dazione in pagamento
De cuius
Debito
Debitore
Decadenza
Decartolizzazione
Decentramento amministrativo
Decisione
Decreto
Deduzioni
Deferimento del giuramento
Delazione
Delegazione
Delegificazione
Delibere assembleari
Delinquente abituale
Delinquente per tendenza
Delinquente professionale
Delitto
Demanio
Demansionamento
Democrazia
Denominazione
Denuncia
Depenalizzazione
Deposito
Deputati
Deregulation
Derelizione
Destinazione del padre di famiglia
Desuetudine
Detenuto
Detenzione
Detrazione d’imposta
Devastazione, saccheggio o strage
Devolution
Devoluzione
Diaria
Dibattimento
Dicastero
Dichiarazione
Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo
Dies a quo
Dies ad quem
Difensore
Difesa
Difetto di giurisdizione
Diffamazione
Diffida ad adempiere
Dilazione del pagamento
Diligenza
Dimissioni
Dimora
Dipartimenti
Dipendente
Dipendenti pubblici
Dipendenza
Diplomazia
Direttiva
Direttore generale (o city manager)
Direttori generali
Direzione
Direzioni regionali e provinciali del lavoro
Dirigenti
Diritti
Diritto
Discendente
Disconoscimento della paternità
Disconoscimento di scrittura privata
Discovery
Discrezionalità
Discussione
Disdetta
Disegno di legge
Disegno ornamentale
Diseredazione
Disoccupazione
Dispacci
Dispensa dalla collazione
Dispensa dall’imputazione
Disponibile
Dispositivo
Disposizioni
Dissenso politico
Dissociato
Distanze
Distretto giudiziario
Distribuzione
Distruzione e deturpamento di bellezze naturali
Ditta
Diuturnitas
Dividendo
Divieto di espatrio
Divieto di nozze
Divieto di soggiorno
Divieto e obbligo di dimora
Divisione
Divorzio
Documento
Dogana
Dolo
Domanda accessoria
Domanda giudiziale
Domanda riconvenzionale
Domande suggestive
Domicilio
Donazione
Donna
Dont
Doppia imposizione
Doppio binario
Doppio grado di giurisdizione
Dotazione organica
Dottrina
Dovere
Dow Jones
Drenaggio fiscale
Duty free shop


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Delitto (d. pen.)
I reati possono essere oggetto di diverse classificazioni.
La distinzione generale più importante è quella espressamente prevista dal codice fra (—) e contravvenzioni. L'elemento distintivo è rappresentato dalla pena: infatti, per i (—) la legge prevede la pena dell'ergastolo, della reclusione, e, nei casi meno gravi, della multa.
In tema di elemento soggettivo per i (—) si risponde in via generale solo per dolo salvo i casi di (—) preterintenzionali o colposi espressamente previsti dalla legge; inoltre solo i (—) sono assoggettabili alla disciplina del tentativo (art. 56 c.p.).
() aggravato dall'evento
Si dicono aggravati o qualificati dall'evento i (—) che subiscono un aumento di pena per il verificarsi di un evento ulteriore, rispetto al fatto che già costituisce reato: evento che viene posto a carico dell'agente come semplice conseguenza della sua azione od omissione.
Sono tali, ad esempio, i (—) previsti dall'art. 3683 (calunnia da cui deriva una condanna), dagli artt. 571 (abuso di mezzi di correzione e di disciplina se dal fatto deriva una lesione personale o la morte), 5722 (maltrattamenti in famiglia se dal fatto deriva una lesione personale o la morte) c.p.
() politico
Ai sensi dell'art. 8 c.p., (—) politico è ogni delitto che offende un interesse politico dello Stato o un diritto politico del cittadino (concezione oggettiva), ovvero il delitto comune determinato in tutto o in parte da motivi politici (concezione soggettiva).
Il codice penale del 1930 ha accolto una nozione assai ampia di delitto politico in linea con l'ideologia dell'epoca fascista tesa a reprimere ogni forma di ribellione nei confronti dell'ordine costituito.
Con l'avvento della Costituzione repubblicana si è avuto un'inversione di tendenza tanto che il delitto politico è stato da essa sottoposto ad un regime di favore: infatti, gli artt. 10 e 26 Cost. sanciscono rispettivamente il divieto di estradizione dello straniero e del cittadino per delitti politici.
() preterintenzionale
Nel (—) preterintenzionale vi è la volontà di un evento minore e la non volontà di un evento più grave che si verifica come conseguenza della condotta dell'agente. L'art. 432, c.p. stabilisce che il (—) è preterintenzionale, o oltre le intenzioni quando dall'azione o dall'omissione deriva un evento dannoso o pericoloso più grave di quello voluto dall'agente.
Il codice prevede un unico caso di (—) preterintenzionale: l'omicidio preterintenzionale (art. 584 c.p.) dove la morte è conseguenza non voluta dei delitti di percosse o lesioni. In tale fattispecie occorre accertare la sussistenza del nesso causale fra l'evento più grave (la morte) e la condotta dell'agente diretta a ledere o percuotere, allo scopo di accertare se la morte derivi da cause sopravvenute da sole sufficienti a produrla (secondo il disposto dall'art. 41, secondo comma, c.p.). A tal proposito, l'azione può considerarsi causa dell'evento quando, per le modalità di realizzazione e i mezzi adoperati, può dirsi adeguata al verificarsi di esso.
La L. 194/78 poi ha introdotto l'aborto preterintenzionale, cagionato cioè con azioni dirette a provocare lesioni alla donna (art. 182).
() tentato
[Tentativo].