Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
Danimarca
Daphne
DAU
Davignon
Davignon Etienne
Dazi ad valorem
Dazi all’esportazione
Dazi all’importazione
Dazi antidumping
Dazi convenzionali
Dazi di transito
Dazi differenziali
Dazi doganali
Dazi fiscali
Dazi generali
Dazi preferenziali
Dazi protettivi
Dazi specifici
De Gasperi Alcide
De Gaulle Charles
Decisione
Decisione generale della CECA
Decisione individuale della CECA
Decisione [Titolo vi tue]
Decisione-quadro
Decisioni di associazioni di imprese
Decisioni sui generis
Deficit democratico
Deficit sostenibile
Delors
Delors Jacques
Demanio comunitario
Dematerializzazione dei titoli di credito
Denominazione d’Origine Protetta
Deregulation
Deroga
Dialogo sociale
Dichiarazione a verbale
Dichiarazione comune e accordo interistituzionale
Dichiarazione di Barcellona
Dichiarazione di Kirchberg
Dichiarazione di Petersberg
Dichiarazione di Rodi
Dichiarazione di Roma
Dichiarazione di Stoccarda
Dichiarazione Schuman
Dichiarazione transatlantica
Difensore civico europeo
Difesa comune
Diretta applicabilità del diritto comunitario
Direttiva
Direttiva dettagliata
Direzioni generali
Diritti speciali di prelievo
Diritti umani
Diritto comunitario
Diritto comunitario derivato
Diritto comunitario originario
Diritto di accesso
Diritto di inchiesta
Diritto di iniziativa
Diritto di inseguimento
Diritto di osservazione
Diritto di petizione
Diritto di proprietà
Diritto di soggiorno
Diritto di stabilimento
Diritto di voto
Diritto europeo delle società
Disavanzi eccessivi
Discarico delle spese
Discriminazione in base alla nazionalità
Disegni e modelli
Divieto di discriminazione in base ai prodotti
Divieto di discriminazione in base alla nazionalità
Documento Amministrativo Unico
Documento unico di programmazione
DOCUP
Dodicesimi provvisori
Dogana 2002
Dogane
Dooge
DOP
Doppia indicazione dei prezzi
Doppia investitura della Commissione
Doppio mandato
Drugs
DSP
Dual use
Dualità materiale
Dualità scritturale
Duisenberg Wim
Dumping
Dumping sociale
Duplice maggioranza
Duty-free




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Dichiarazione comune e accordo interistituzionale

Si tratta di atti atipici (v.) adottati congiuntamente dal Consiglio, dalla Commissione e dal Parlamento europeo.
Nonostante la diversa qualificazione che talvolta viene attribuita a questi atti è possibile distinguere tra:
accordi interistituzionali, che in genere stabiliscono regole di comportamento e procedure di cooperazione al fine di evitare l’insorgere di conflitti di attribuzione in determinati settori; è ad esempio il caso degli accordi adottati nel 1988, nel 1993 e nel 1999 relativamente alla disciplina del bilancio comunitario (v.);
dichiarazioni comuni, che in genere rappresentano delle solenni affermazioni di principio da parte delle istituzioni comunitarie, spesso volte a colmare lacune dei trattati istitutivi delle Comunità europee; è questo il caso della dichiarazione del 5 aprile 1977 sul rispetto dei diritti umani (v.) in ambito comunitario o la dichiarazione dell’11 giugno 1986 sulla lotta contro il razzismo e la xenofobia (v.).
Il fondamento giuridico di tali atti viene generalmente ricondotto all’articolo 10 del trattato istitutivo della Comunità europea, laddove si impone un generico obbligo di cooperazione per il raggiungimento dei fini stabiliti dal trattato; pur facendo tale articolo esplicito riferimento agli Stati membri, la Corte di Giustizia ha ritenuto (Grecia c. Consiglio, causa 204/86) che un obbligo di lealtà e cooperazione reciproca deve essere riconducibile anche alle istituzioni comunitarie. D’altra parte non mancano disposizioni che più esplicitamente impongono tale dovere di collaborazione, come l’articolo 193 con il quale si demanda alle tre istituzioni il compito di stabilire le procedure per l’esercizio del diritto d’inchiesta.
Pur rappresentando atti di natura eminentemente politica, alle dichiarazioni comuni e agli accordi interistituzionali possono comunque attribuirsi alcuni effetti giuridici, derivanti proprio dal fatto che il fondamento di tali atti viene ricondotto alle disposizioni dei trattati istitutivi. In particolare:
— non possono mai alterare la ripartizione di competenze esplicitamente stabilita dal trattato;
— sono comunque soggetti a tutte le procedure di controllo previste dai trattati, incluso il giudizio di legittimità della Corte di Giustizia delle Comunità;
— obblighi chiari e incondizionati previsti da dichiarazioni comuni o da accordi interistituzionali non possono essere disattesi da successive disposizioni comunitarie; se ciò si verificasse potrebbero essere annullati.