Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
Danimarca
Daphne
DAU
Davignon
Davignon Etienne
Dazi ad valorem
Dazi all’esportazione
Dazi all’importazione
Dazi antidumping
Dazi convenzionali
Dazi di transito
Dazi differenziali
Dazi doganali
Dazi fiscali
Dazi generali
Dazi preferenziali
Dazi protettivi
Dazi specifici
De Gasperi Alcide
De Gaulle Charles
Decisione
Decisione generale della CECA
Decisione individuale della CECA
Decisione [Titolo vi tue]
Decisione-quadro
Decisioni di associazioni di imprese
Decisioni sui generis
Deficit democratico
Deficit sostenibile
Delors
Delors Jacques
Demanio comunitario
Dematerializzazione dei titoli di credito
Denominazione d’Origine Protetta
Deregulation
Deroga
Dialogo sociale
Dichiarazione a verbale
Dichiarazione comune e accordo interistituzionale
Dichiarazione di Barcellona
Dichiarazione di Kirchberg
Dichiarazione di Petersberg
Dichiarazione di Rodi
Dichiarazione di Roma
Dichiarazione di Stoccarda
Dichiarazione Schuman
Dichiarazione transatlantica
Difensore civico europeo
Difesa comune
Diretta applicabilità del diritto comunitario
Direttiva
Direttiva dettagliata
Direzioni generali
Diritti speciali di prelievo
Diritti umani
Diritto comunitario
Diritto comunitario derivato
Diritto comunitario originario
Diritto di accesso
Diritto di inchiesta
Diritto di iniziativa
Diritto di inseguimento
Diritto di osservazione
Diritto di petizione
Diritto di proprietà
Diritto di soggiorno
Diritto di stabilimento
Diritto di voto
Diritto europeo delle società
Disavanzi eccessivi
Discarico delle spese
Discriminazione in base alla nazionalità
Disegni e modelli
Divieto di discriminazione in base ai prodotti
Divieto di discriminazione in base alla nazionalità
Documento Amministrativo Unico
Documento unico di programmazione
DOCUP
Dodicesimi provvisori
Dogana 2002
Dogane
Dooge
DOP
Doppia indicazione dei prezzi
Doppia investitura della Commissione
Doppio mandato
Drugs
DSP
Dual use
Dualità materiale
Dualità scritturale
Duisenberg Wim
Dumping
Dumping sociale
Duplice maggioranza
Duty-free




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Dichiarazione Schuman

Dichiarazione resa il 9 maggio 1950 dal Ministro francese Robert Schuman (v.), che propose di mettere in comune le risorse europee nella produzione di carbone e di acciaio; tale proposta avrebbe portato l’anno successivo all’istituzione della CECA (v.).
Ciò in linea con la tesi funzionalistica (v. Funzionalismo) che auspicava una cooperazione fra i singoli Stati europei limitata a settori ben determinati, per il perseguimento di obiettivi precisi, fissati precedentemente almeno nelle linee generali.
Ispirato da Jean Monnet (v.), il cosiddetto piano Schuman si inseriva nel contesto della politica europeista propugnata dal cancelliere tedesco Adenauer (v.) e dal nostro Presidente del Consiglio De Gasperi (v.). Suo obiettivo fondamentale era la formazione di un’unione economica fra gli Stati europei.
Proprio in vista del raggiungimento di tale traguardo fu avviata la cooperazione limitatamente ad un settore solo, quello del carbone e dell’acciaio, finalizzata anche al riavvicinamento tra Francia e Germania, che erano stati i maggiori antagonisti delle due guerre mondiali. Il processo di integrazione europea venne pertanto favorito proprio nel settore delle materie prime che maggiormente interessava questi due Stati.
Pur facendo trasparire la volontà di raggiungere un accordo anche solo con il governo tedesco, la proposta Schuman ricevette l’immediata adesione anche dell’Italia, del Belgio dell’Olanda e del Lussemburgo che temevano gli effetti del riavvicinamento franco-tedesco per l’equilibrio economico e politico europeo nel settore considerato.
Diversamente, la Gran Bretagna nonostante le pressioni dei funzionalisti, non aderì al piano Schuman, in parte per la sua tradizionale avversione alle limitazioni di sovranità, in parte timorosa di alterare gli accordi preferenziali all’interno del Commonwealth.