Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54/20 Ultimissimi Pareri di Diritto Civile - Ultimissimi Pareri di Diritto Penale - Ultimissimi Atti Giudiziari Civile, Penale e Amministrativo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Ottobre 2019 XV, pag. 384 + 384 + 384 € 25,00</span>
D.I.A. [Dichiarazione di inizio attività]
D.I.A. [Direzione investigativa antimafia]
D.N.A.
D.O.C.
D.O.P.
Danneggiamento
Danneggiato dal reato
Danno
Danno temuto
Dante causa
Datio in solutum
Dato personale
Datore di lavoro
Dazi doganali
Dazione in pagamento
De cuius
Debito
Debitore
Decadenza
Decartolizzazione
Decentramento amministrativo
Decisione
Decreto
Deduzioni
Deferimento del giuramento
Delazione
Delegazione
Delegificazione
Delibere assembleari
Delinquente abituale
Delinquente per tendenza
Delinquente professionale
Delitto
Demanio
Demansionamento
Democrazia
Denominazione
Denuncia
Depenalizzazione
Deposito
Deputati
Deregulation
Derelizione
Destinazione del padre di famiglia
Desuetudine
Detenuto
Detenzione
Detrazione d’imposta
Devastazione, saccheggio o strage
Devolution
Devoluzione
Diaria
Dibattimento
Dicastero
Dichiarazione
Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo
Dies a quo
Dies ad quem
Difensore
Difesa
Difetto di giurisdizione
Diffamazione
Diffida ad adempiere
Dilazione del pagamento
Diligenza
Dimissioni
Dimora
Dipartimenti
Dipendente
Dipendenti pubblici
Dipendenza
Diplomazia
Direttiva
Direttore generale (o city manager)
Direttori generali
Direzione
Direzioni regionali e provinciali del lavoro
Dirigenti
Diritti
Diritto
Discendente
Disconoscimento della paternità
Disconoscimento di scrittura privata
Discovery
Discrezionalità
Discussione
Disdetta
Disegno di legge
Disegno ornamentale
Diseredazione
Disoccupazione
Dispacci
Dispensa dalla collazione
Dispensa dall’imputazione
Disponibile
Dispositivo
Disposizioni
Dissenso politico
Dissociato
Distanze
Distretto giudiziario
Distribuzione
Distruzione e deturpamento di bellezze naturali
Ditta
Diuturnitas
Dividendo
Divieto di espatrio
Divieto di nozze
Divieto di soggiorno
Divieto e obbligo di dimora
Divisione
Divorzio
Documento
Dogana
Dolo
Domanda accessoria
Domanda giudiziale
Domanda riconvenzionale
Domande suggestive
Domicilio
Donazione
Donna
Dont
Doppia imposizione
Doppio binario
Doppio grado di giurisdizione
Dotazione organica
Dottrina
Dovere
Dow Jones
Drenaggio fiscale
Duty free shop


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Discussione
() nel processo civile (d. proc. civ.)
La (—) della causa nel processo civile consiste nell'esposizione orale, ad opera dei difensori delle parti, delle ragioni che sorreggono le domande e le eccezioni precedentemente proposte, in udienza pubblica, dinanzi al giudice.
Finita la (—), il giudice ordina che la causa venga decisa.
Nella pratica, la (—) è soltanto simbolica, in quanto i procuratori delle parti si limitano per lo più a leggere le conclusioni rese all'udienza a ciò destinata, o, ancora più spesso, a chiedere semplicemente che la causa venga decisa.
Il legislatore, prendendo atto di tale realtà, con la L. 353/90, ha abolito, come regola generale, l'udienza di (—), prevedendo che alla scadenza del termine per il deposito delle comparse conclusionali, decorre il termine di 60 giorni per la decisione della causa e il deposito della sentenza (art. 275 c.p.c.). Tuttavia, è consentito a ciascuna delle parti chiedere che la causa sia discussa oralmente dinanzi al collegio o al giudice unico [Decisione (della causa)].
La richiesta di (—) orale deve essere proposta in sede di precisazione delle conclusioni e reiterata al presidente del Tribunale alla scadenza del termine previsto per lo scambio delle memorie di replica. In presenza di tale richiesta, il presidente deve fissare la data dell'udienza di (—).
Nel processo del lavoro [Processo del lavoro] l'udienza di (—) fissata dal giudice costituisce il fulcro di tutto il procedimento. Essa serve a creare il primo contatto tra le parti e a consentire al giudice l'interrogatorio libero [Interrogatorio] e il tentativo di conciliazione. A questo scopo è espressamente stabilito l'obbligo di comparizione personale delle parti, dalla cui mancanza il giudice può trarre valutazioni ai fini della decisione [Sentenza]. Se, invece, le parti sono presenti nell'udienza fissata per la discussione della causa, il giudice le interroga liberamente sui fatti della causa e tenta la conciliazione della lite.
() nel processo penale (d. proc. pen.)
È il momento finale del dibattimento in cui le parti, dopo l'assunzione delle prove, presentano le loro conclusioni.
L'art. 523 elenca l'ordine tassativo degli interventi: pubblico ministero; difensori della parte civile, del responsabile civile, della persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria e dell'imputato.
Il presidente dirige la (—) e impedisce ogni divagazione, ripetizione e interruzione.
Tutte le parti indicate hanno diritto di replicare per una volta; in ogni caso, l'imputato ed il difensore devono avere, a pena di nullità, la parola per ultimi, se la domandano.
La discussione non può essere interrotta per l'assunzione di nuove prove, se non in caso di assoluta necessità.
Esaurita la (—), il presidente dichiara chiuso il dibattimento.