Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
Abatement
ABE
Abuso di posizione dominante
Accesso ai documenti delle istituzioni
Accise
Accordi amministrativi
Accordi commerciali
Accordi con Stati terzi
Accordi di associazione
Accordi di Basilea
Accordi di cooperazione
Accordi di distribuzione
Accordi di partenariato
Accordi euromediterranei
Accordi europei
Accordi europei di cambio
Accordi misti
Accordi multifibre
Accordi tra imprese
Accordo di Blair-House
Accordo di Fontainebleau
Accordo di Schengen
Accordo di Stoccolma
Accordo interbancario sulla transizione dell’euro
Accordo intereuropeo dei pagamenti
Accordo interistituzionale
Accordo Monetario Europeo
Accordo quadro
Accordo sulla politica sociale
ACP
Acquis communautaire
Acquis di Schengen
Action Committee for a United States of Europe
ACUSE
Adattamento al diritto comunitario
Addestramento e istruzione professionale
Addizionalità
Adenauer Konrad
Adesione
AETS
African, Carribbean, Pacific
Agenda 2000
Agenzia europea per gli alimenti sicuri
Agenzia europea per gli armamenti
Agenzia Europea per la Valutazione dei Medicinali
Agenzia europea per l’ambiente
Agenzia europea per l’igiene e la sicurezza del lavoro
Agenzia Spaziale Europea
Agenzie comunitarie
Agricoltura
Aid to trade
Airbus
Aiuti di Stato alle imprese
Al Invest
ALFA
Allargamento
Alta autorità CECA
Altener
Alto rappresentante per la PESC
ALURE
Ambiente
AME
America Latina
Amérique Latine Formation Académique
Amérique Latine Utilization optimale des Ressources Enérgetiques
Ammenda
Ampliamento
Amsterdam
Andorra
Anti dumping
Antitrust
Appalti pubblici
Approfondimento
Arbitraggio cross-border
Area dell’euro
Area di libero scambio
Area monetaria
Arianna
Armonizzazione comunitaria
Armonizzazione fiscale
Arrotondamento
Arusha
ASEM
Asia
Asia-Europe meeting
Asia-invest
Asia-Urbs
Asilo politico
Assegnazione minima
Assemblea
Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa
Assicurazioni
Assise
Associazione
Associazione Bancaria per l’Euro
Associazione delle Camere di Commercio europee
Associazione per l’Unione Monetaria Europea
Asta a tasso fisso
Asta a tasso multiplo
Asta a tasso unico
Asta a tasso variabile
Asta standard
Asta veloce
Astensione costruttiva
Attestazione negativa
Atti atipici
Atti giuridici comunitari
Atti non vincolanti
Atti vincolanti
Attività ammesse al mutuo riconoscimento
Attività di primo livello
Attività di secondo livello
Attività non trasferibili
Atto finale di Helsinki
Atto Unico Europeo
Audiovisivi
AUE
AUME
Austria
Autonomia del diritto comunitario
Autorità garante della concorrenza e del mercato
Autorità monetaria
Avvocati senza frontiere
Avvocato europeo
Avvocato generale
Azione comune
Azione di annullamento
Azione di responsabilità extracontrattuale
Azione in carenza
Azione Robert Schuman
Azioni innovative




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Aiuti di Stato alle imprese artt. 87-89 Trattato CE

Accanto alle regole applicabili alle imprese (private o pubbliche) e che mirano ad impedire che le stesse tengano comportamenti anticoncorrenziali (v. Politica della concorrenza), il trattato CE prevede anche delle norme in materia di concorrenza dirette più specificatamente agli Stati membri: si tratta degli artt. da 87 a 89, con i quali viene posto il principio della illegittimità degli aiuti pubblici alle imprese. In realtà la decisione di uno Stato di concedere ad un’impresa un aiuto ha effetti anticoncorrenziali, poichè pone l’impresa beneficiaria in una posizione di vantaggio rispetto ai concorrenti (DANIELE).
In particolare le disposizioni in materia di aiuti degli Stati alle imprese da un lato rispecchiano l’esigenza che la concorrenza non venga falsata da interventi statali, e dall’altro vengono incontro a talune esigenze strutturali della politica economica interna.
L’art. 87, di conseguenza, al paragrafo 1 dispone che in linea di principio gli aiuti degli Stati sono incompatibili col mercato comune (v.).
Ai paragrafi 2 e 3 prevede però che possano essere erogate dagli Stati, previo accordo della Commissione, determinate categorie di aiuti. Esse sono:
— gli aiuti sicuramente compatibili, come quelli destinati ad ovviare ai danni arrecati dalle calamità naturali e quelli, a carattere sociale, concessi a singoli consumatori.
— gli aiuti che possono essere considerati compatibili, come quelli destinati a favorire lo sviluppo economico delle regioni meno sviluppate, o a promuovere lo sviluppo di un importante progetto di interesse europeo.
Il controllo sugli aiuti degli Stati alle imprese spetta alla Commissione.
Per i regimi di aiuti esistenti, è istituito un controllo successivo e permanente, mentre per i progetti è previsto un controllo preventivo.
In entrambi i casi, se lo Stato interessato non ottempera all’obbligo di stand still (v.), la Commissione o qualsiasi altro Stato interessato, può adire direttamente la Corte di Giustizia, in deroga agli artt. 226 e 227 CE.
L’attività svolta dalla Commissione in questo settore è stata molto intensa, e si è basata su alcuni principi che la stessa ha elaborato secondo i quali gli aiuti degli Stati devono:
a) essere inquadrati in una prospettiva comunitaria;
b) rispondere a determinati criteri economici: cioè, devono rendere le imprese capaci di affrontare il mercato sulla base dei propri mezzi;
c) essere proporzionati alla gravità dei problemi da risolvere;
d) essere temporanei e cessare una volta raggiunto l’obiettivo.
In particolare, nell’applicazione pratica di tali principi, la Commissione ha individuato e disciplinato tre principali tipi di aiuti degli Stati alle imprese, e precisamente:
— gli aiuti regionali, ossia quelli che gli Stati concedono sulla base di particolari problemi relativi ad una determinata area geografica, caratterizzati dalla mancanza di specificità settoriale (il che significa che ne possono usufruire tutte le imprese che operano in quell’area, prescindendo dalle eventuali difficoltà del settore in cui operano);
— gli aiuti settoriali, ovvero quelli che gli Stati concedono in considerazione delle difficoltà di un determinato settore economico;
— gli aiuti generali, cioè quelli che sono privi di una loro specificità regionale o settoriale e che rispondono invece a necessità più generiche d’incentivazione, ovvero sono concessi a imprese in crisi.
Quest’ultima categoria di aiuti è, ovviamente, quella più “sfuggente”; infatti la Commissione li considera, in linea di principio, incompatibili col mercato comune. La Commissione ha tuttavia ammesso che si possa presentare la necessità per gli Stati di erogare aiuti di tal genere; essi possono di conseguenza essere autorizzati, ma a condizione che gli Stati ne rendano più agevole il controllo, il che può avvenire, in generale, inserendo gli aiuti generali in programmi regionali o settoriali.