Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Faderfio
Faida
Falcidia
Fallacia naturalistica
Famiglia
Famiglia [patto di]
Famulato
Fara
Fas
Fascio littorio
Fascismo
Fascismo [apologia di]
Fasti
Febronianismo
Fedecommesso
Federalismo
Federalismo fiscale
Federico I di Hohenstaufen
Federico II di Svevia
Felino Sandeo
Fellonìa
Ferdinando I di Borbone
Ferdinando II d’Aragona
Ferdinando IV re di Napoli
Ferrara
Festuca
Feudalesimo
Feudatario
Feudo
Feudo oblato
Feudorum libri
Fictio iuris
Fida
Fideismo
Fideiussione
Fidelitas
Fidepromìssio (o fideipromissio)
Fides
Fiducia
Fieschi Sinibaldo de’
Filangieri Gaetano
Finaide
Fiqt
Fisco
Fiscus Caesaris
Fisiocratici
Flàmine
Floro di Lione
Fodro
Foederati
Foederis casus
Foedus
Fondazione
Fonti del diritto
Formalismo giuridico
Fòrmula
Formulae ad librum papiensem
Formulari notarili
Formularium florentinum
Fortescue John
Fraglie
Fragmenta Augustodunènsia
Fragmenta Gaudenziana
Fragmenta Vaticàna
Frammento parigino
Francesco Accolti
Francesco Zabarella
Franchi
Franconia
Fredus
Frodi pie
Frutti
Fueros



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Feudo

Termine di origine incerta, probabilmente derivante dalla parola gotica thiuth, bestiame, bene. Esso indica l’istituto che si sviluppò nella Gallia dei Franchi [vedi] nel IX secolo e da lì si estese in gran parte d’Europa. Pur svolgendosi essenzialmente in Francia, il (—) presenta connessioni con la clientela romana e con altri analoghi istituti in vigore presso altri popoli germanici.
Propriamente il (—) era un beneficio [vedi], ossia per lo più un territorio di grande estensione (ma talvolta anche canali, forni, alveari, cariche o altri beni comportanti un reddito), concesso in godimento a un dipendente [vedi vassallo] del sovrano o di un vassallo maggiore, laico od ecclesiastico. Istituito per esigenze di coordinamento militare tra il sovrano e gli uomini del suo seguito, il rapporto feudale prevedeva l’obbligo per il vassallo (feudatario) di prestare al suo signore l’omaggio feudale, ossia un giuramento di fedeltà, soggezione e obbedienza, ponendo simbolicamente le proprie mani nelle mani del signore, in segno di affidamento e di richiesta di protezione [vedi Commendatio]. A sua volta, il signore concedeva un diritto reale su un determinato bene attraverso l’investitura, culminante nella cerimonia della consegna di una festuca, di un bastone, di una zolla o altro.
Da principio i feudi furono una concessione a vita, personale, inalienabile e revocabile solo in caso di fellonìa [vedi]. In seguito divennero ereditari. L’uso di trasmettere ereditariamente le cariche redditizie ed i territori fu ufficializzato dal capitolare di Quierzy [vedi Capitolare] per i feudi maggiori e dalla Constitutio de feudis [vedi] di Corrado II il Salico [vedi] per quelli minori.
Solitamente i feudi venivano assegnati ad uomini, ma si ebbero pure casi di feudi femminili (detti di velo o di conocchia).
In virtù del rapporto di vassallaggio, il feudatario assumeva l’obbligo di militare a cavallo agli ordini del suo signore, di corrispondere a quest’ultimo determinati servigi e di partecipare alle corti bandite, determinate riunioni indette dal signore.
Fra i diritti feudali vi era l’esercizio della giurisdizione più o meno piena sugli abitanti del territorio, il diritto di battere moneta, di imporre tasse, di comandare i propri armati in caso di guerra e di essere giudicato da un tribunale di feudatari di pari grado (cd. Tribunale dei Pari).