Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
L40 Separazione e Divorzio<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 IX, pag. 560 € 46,00</span> OP14 Codice della Separazione del Divorzio e Tutela dei Minori - Operativo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 1312 € 69,00</span> Lex2 Il Divorzio Breve<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 72 € 15,00</span> L20 Figli Genitori Famiglia Aspetti Giuridici, Personali e Patrimoniali dopo la Riforma della Filiazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2014 , pag. 672 € 74,00</span> 341 Concorsi nei Centri per l'impiego e Agenzie Regionali per il Lavoro - Manuale per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 800 € 34,00</span> 510/1 Codice del DSGA - Raccolta Normativa per il concorso e la professione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 1184 € 54,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 327/1 Quiz per Impiegato negli Enti Locali con risposta commentata<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVII, pag. 640 € 33,00</span> 90 Manuale di Biblioteconomia<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 544 € 34,00</span>
D.I.A. [Dichiarazione di inizio attività]
D.I.A. [Direzione investigativa antimafia]
D.N.A.
D.O.C.
D.O.P.
Danneggiamento
Danneggiato dal reato
Danno
Danno temuto
Dante causa
Datio in solutum
Dato personale
Datore di lavoro
Dazi doganali
Dazione in pagamento
De cuius
Debito
Debitore
Decadenza
Decartolizzazione
Decentramento amministrativo
Decisione
Decreto
Deduzioni
Deferimento del giuramento
Delazione
Delegazione
Delegificazione
Delibere assembleari
Delinquente abituale
Delinquente per tendenza
Delinquente professionale
Delitto
Demanio
Demansionamento
Democrazia
Denominazione
Denuncia
Depenalizzazione
Deposito
Deputati
Deregulation
Derelizione
Destinazione del padre di famiglia
Desuetudine
Detenuto
Detenzione
Detrazione d’imposta
Devastazione, saccheggio o strage
Devolution
Devoluzione
Diaria
Dibattimento
Dicastero
Dichiarazione
Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo
Dies a quo
Dies ad quem
Difensore
Difesa
Difetto di giurisdizione
Diffamazione
Diffida ad adempiere
Dilazione del pagamento
Diligenza
Dimissioni
Dimora
Dipartimenti
Dipendente
Dipendenti pubblici
Dipendenza
Diplomazia
Direttiva
Direttore generale (o city manager)
Direttori generali
Direzione
Direzioni regionali e provinciali del lavoro
Dirigenti
Diritti
Diritto
Discendente
Disconoscimento della paternità
Disconoscimento di scrittura privata
Discovery
Discrezionalità
Discussione
Disdetta
Disegno di legge
Disegno ornamentale
Diseredazione
Disoccupazione
Dispacci
Dispensa dalla collazione
Dispensa dall’imputazione
Disponibile
Dispositivo
Disposizioni
Dissenso politico
Dissociato
Distanze
Distretto giudiziario
Distribuzione
Distruzione e deturpamento di bellezze naturali
Ditta
Diuturnitas
Dividendo
Divieto di espatrio
Divieto di nozze
Divieto di soggiorno
Divieto e obbligo di dimora
Divisione
Divorzio
Documento
Dogana
Dolo
Domanda accessoria
Domanda giudiziale
Domanda riconvenzionale
Domande suggestive
Domicilio
Donazione
Donna
Dont
Doppia imposizione
Doppio binario
Doppio grado di giurisdizione
Dotazione organica
Dottrina
Dovere
Dow Jones
Drenaggio fiscale
Duty free shop


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Divorzio
Causa di scioglimento del matrimonio, che consegue all'accertamento da parte del giudice, previo esperimento di un tentativo di conciliazione dei coniugi, che la comunione spirituale e materiale tra essi non può essere mantenuta o ricostituita. Propriamente, si parla di scioglimento quando si tratta di matrimonio contratto col rito civile, e di cessazione degli effetti civili in caso di matrimonio concordatario.
Causa essenziale del (—) è quindi la disgregazione definitiva della comunione tra i coniugi. Il venir meno di questa comunione deve essere in concreto accertato dal giudice, con riferimento alle singole cause tassative previste a tal fine dalla legge.
Lo scioglimento del matrimonio può dar luogo all'obbligo per uno dei due coniugi di corrispondere un assegno di divorzio all'altro in proporzione alle proprie sostanze e ai propri redditi.
Il tribunale, inoltre, dispone a quale dei coniugi devono essere affidati i figli, sancendo a carico dell'altro l'obbligo di contribuire al mantenimento, nonché, eventualmente, l'attribuzione della casa coniugale [Casa familiare]; tale previsione (art. 6 L. 989/70), benché non abrogata formalmente, è destinata a non trovare più applicazione con l'entrata in vigore della nuova disciplina in tema di affidamento condiviso dei figli (L. 8-2-2006, n. 54).
Infine, la L. 74/87 (che ha operato delle modifiche alla L. 898/70) determina che i suddetti assegni vengano rivalutati automaticamente in base a criteri fissati nella sentenza di (—).
Il procedimento di (—) si articola in due fasi distinte, di cui la prima si svolge davanti al Presidente del Tribunale territorialmente competente e la seconda con le forme dell'ordinario giudizio di cognizione.
La domanda per ottenere lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio si propone con ricorso.
Dopo la presentazione del ricorso il Presidente del Tribunale dispone, con decreto, il giorno della comparizione personale delle parti, onde esperire il tentativo di conciliazione.
Ove questo non riesca, si apre la seconda fase del procedimento, fase di cognizione ordinaria diretta ad accertare la sussistenza di uno dei casi di cui all'art. 3 L. 898/70 che viene effettuata in contraddittorio dalle parti e con l'intervento obbligatorio del pubblico ministero.
La legge di riforma, peraltro, ha previsto un particolare procedimento ove vi sia una domanda di () congiunta da parte dei coniugi, molto simile a quello previsto per la separazione consensuale; nel ricorso, da proporsi al Tribunale in camera di consiglio, vanno indicate le condizioni relative alla prole ed ai rapporti economici. Il Tribunale, ascoltati i coniugi, ove riscontri la sussistenza dei presupposti di legge e il rispetto delle esigenze dei figli, emette la sentenza; nel caso contrario rimette, con ordinanza, la causa al giudice istruttore, al contempo pronunciando i provvedimenti provvisori nell'interesse dei coniugi e della prole.
La sentenza di (—) determina la cessazione dello stato coniugale e dispone gli opportuni provvedimenti.
In definitiva, sciolto il matrimonio concordatario e venuti meno gli effetti civili del matrimonio canonico, i coniugi riacquistano la libertà di stato civile, potendo così risposarsi.