Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
EBIC
EBN
EBR
Eccesso di potere
Eccezione di invalidità
ECE
ECHO
ECIP
ECLAS
Eco-auditing
Eco-Management Audit Scheme
ECOFIN
Ecolabel
Economic Commission for Europe
Ecos-Ouverture
ECU
ECU verde
EDD
EDU
EFEX
Effetto diretto
Effetto orizzontale della direttiva
Effetto utile
Effetto verticale della direttiva
EFTA
Eguali opportunità
EIC
EICC
ELDR
Elezione del Parlamento europeo
Elezione diretta del Parlamento europeo
EMAS
EMEA
Energia, ambiente e sviluppo sostenibile
Engrenage
EONIA
Equal
Equilibrio istituzionale
Erasmus
ESA
Estonia
Estradizione
Etap
ETUC
Eudor
EUR
Eur-lex
EUR-OP
EURATOM
Eureka
Eures
Euribor
Euro
Euro Info Centres
Euro Info Correspondence Centres
Euro Overnight Index Average
Eurobarometro
Eurobbligazioni
Eurochambres
Eurocheque
Euroclear
Eurocontrol
Eurocoop
Eurocorpo
Eurocrati
Eurofor
Eurojust
Eurolabel
Euromarfor
Europa 2000
Europa a geometria variabile
Europa à la carte
Europa a più velocità
Europa dei liberali, democratici e rifomatori
Europa delle Democrazie e delle Diversità
Europa delle patrie
Europa verde
Europartenariato
Europass
European Action Scheme for the Mobility of University Students
European Agency for the Evaluation of Medicinal Products
European BIC Network
European Business Information Centre
European Business Register
European Commission Library Automated System
European Community Humanitarian Office
European Community Investment Partners
European Currency Unit
European Financial Experts
European Free Trade Association
European Interbank Offered Rate
European Liberal Democrat and Reform Party
European Research Cooperation Agency
European Space Agency
Europol
Europol Drug Unit
Euros
Euroscudi
Eurosportelli
Eurosportelli per i consumatori
EUROSTAT
Eurotower
Eurydice




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Equilibrio istituzionale

La questione dell’equilibrio tra le attribuzioni dei diversi organi comunitari è da sempre uno dei nodi irrisolti di tutta la costruzione europea. Fin dalla sua istituzione le Comunità hanno presentato una struttura istituzionale anomala, nella quale il potere esecutivo era di esclusiva competenza della Commissione e quello legislativo era appannaggio del Consiglio; il Parlamento europeo rivestiva in questa architettura istituzionale un ruolo puramente formale, avendo a disposizione pochissimi strumenti per poter incidere realmente sul processo decisionale.
Il problema di procedere ad un riequilibrio della struttura istituzionale si è posto soprattutto a partire dalla prima elezione diretta a suffragio universale del Parlamento europeo (v. Elezione del Parlamento europeo), quando questa istituzione, forte di una legittimità che gli derivava dal voto popolare e tale da contrapporsi alla legittimità propria del Consiglio in quanto espressione della volontà degli Stati membri, ha iniziato a rivendicare un peso maggiore nel processo decisionale e un superamento del cd. deficit democratico (v.).
Un primo riequilibrio si è avuto con l’approvazione dell’Atto Unico europeo, che ha introdotto la procedura di cooperazione (v.), ed è stato successivamente rafforzato dal Trattato di Maastricht che ha previsto la procedura di codecisione (v.) ed ha attribuito al Parlamento il cd. potere dell’iniziativa dell’iniziativa (v.). Tuttavia questi primi passi meritano di essere ulteriormente sviluppati e dovranno inquadrarsi in una più generale riforma dell’assetto istituzionale, anche in vista del futuro ampliamento (v.) dell’Unione.
Tra le diverse proposte finora avanzate spiccano quelle che mirano:
— alla trasformazione del Consiglio in una vera e propria Camera degli Stati, formata da rappresentanti nominati direttamente dagli Stati membri e che dovrebbe condividere con una seconda Camera (eletta dai cittadini) il potere legislativo;
— alla generalizzazione della procedura codecisionale, che dovrebbe diventare la procedura standard per l’approvazione degli atti comunitari. Tale proposta è stata parzialmente recepita già dal Trattato di Amsterdam (v.), che ha notevolmente ampliato i settori nei quali si applica la codecisione;
— una riforma complessiva della struttura della Commissione, che dovrebbe assumere sempre più il ruolo di esecutivo della Comunità, con un rafforzamento dei poteri di controllo delle assemblee parlamentari.
Come si può facilmente intuire queste proposte portano in definitiva a configurare un futuro assetto dell’Unione in senso federale (v. Federalismo), idea che notoriamente incontra ancora forti opposizioni tra l’opinione pubblica e tra gli Stati membri.