Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
3  Manuale di Diritto Penale (Parte generale)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXX, pag. 512 € 30,00</span> 54/3 Corso Completo per la prova scritta dell'Esame di Avvocato<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XIV, pag. 256 + 256 + 336 € 48,00</span> 327 L'impiegato Comunale - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 1000 € 42,00</span> 502 Codice Penale e leggi complementari<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XLVI, pag. 1152 € 19,00</span>
Quadri
Qualifica
Qualificazione giuridica
Qualità
Qualità internazionali
Qualità soggettive
Quanti minoris
Quantità
Quantum
Quasi possesso
Quasi reato
Quasi usufrutto
Querela
Questionario fiscale
Questione
Questore
Questori
Quiescenza
Quietanza
Quod nullum est, nullum producit effectum
Quorum
Quota
Quotazione di borsa


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Ammenda (d. pen.)
Si tratta di una pena pecuniaria comminata laddove siano stati integrati gli estremi di una contravvenzione [Civilmente obbligato per la pena pecuniaria].
Consiste nel pagamento allo Stato di una somma non inferiore a 2 euro né superiore a 1.032 euro. Essa è elevabile a 2.065 euro in caso di concorso di più circostanze aggravanti (art. 66 c.p.). Inoltre, nella determinazione dell'ammontare dell'(—), il giudice deve tener conto, oltre che dei criteri indicati dall'art. 133 c.p., delle condizioni economiche del reo e può aumentarla fino al triplo o ridurla fino ad un terzo qualora, in considerazione delle condizioni economiche, ritenga che la misura massima sia inefficace e quella minima sia eccessivamente gravosa (art. 133bisc.p.).