Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54/4 Costruire un Atto Giudiziario Civile - Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 X, pag. 368 € 30,00</span>
N.A.S.
N.A.T.O.
Nascita
Nascituro
Nasciturus pro iam nato habetur, si de eius commodo agitur
Naturalia negotii
Nave
Navetta
Nazionalità
Nazionalizzazione
Nazione
Nazioni Unite
Ne bis in idem
Necessità
Negatoria
Negligenza
Negotiorum gestio
Negotium mixtum cum donatione
Negozio giuridico
Nemico
Neminem laedere
Nemini res sua servit
Nemo plus iuris ad alium transferre potest quam ipse habet
Nesso di causalità
Noleggio
Nome
Nominalistico
Nomofilachia
Non concorrenza
Non luogo a procedere
Non menzione della condanna
Non profit
Norma giuridica
Norme
Nota di iscrizione a ruolo
Nota di pegno
Nota di trascrizione
Nota integrativa
Notaio
Notificazione
Notizia di reato
Notorietà
Novazione
Novella
Nuclei antisofisticazione
Nucleo familiare
Nuda proprietà
Nulla-osta
Nullità
Nullum crimen, nulla poena sine lege
Numero legale
Numerus clausus
Nunciazione
Nuncius
Nuova opera


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Favor (teoria gen.)
Tale principio indica la tutela preferenziale che la legge, allo scopo di riequilibrare particolari posizioni di diseguaglianza tra situazioni soggettive e di sbilanciamento d'interessi, accorda in determinate circostanze ad uno invece che ad un altro soggetto.
() creditoris-debitoris (d. civ.)
In materia di obbligazioni il principio ispiratore è, secondo l'orientamento prevalente, quello del favor debitoris, nel senso che il soggetto privilegiato risulta essere il soggetto passivo del rapporto obbligatorio (es.: l'art. 1184 c.c., relativamente al potere di fissazione del termine di scadenza di adempimento dell'obbligazione; l'art. 1286 c.c., relativamente alla facoltà di scelta della prestazione nelle obbligazioni alternative [Obbligazioni]).
In alcuni casi, peraltro, la tendenza legislativa è contraria, nel senso di privilegiare la posizione creditoria (es.: l'art. 1183 c.c., che attribuisce il potere di esigere immediatamente la prestazione, ove il termine non sia fissato preventivamente).
() minoris (d. civ.)
Atteggiamento del legislatore teso a privilegiare la posizione del minore. Ne costituiscono espressioni tipiche:
— la potestà dei genitori;
— la tutela del minore [Tutela];
— l'annullabilità degli atti negoziali da lui compiuti [Annullamento].
() libertatis (d. pen.)
Principio che caratterizza vari istituti del diritto processuale penale, volto a privilegiare la libertà del soggetto rispetto ad altre esigenze del processo. Sono espressione del principio del () libertatis le norme che prevedono limiti massimi di durata della custodia cautelare, l'immediata esecuzione delle sentenze di proscioglimento, etc.
() rei (d. pen.)
Principio interpretativo teso a individuare, in concreto, il trattamento giuridico più favorevole all'imputato o al condannato. Ad esempio, ne sono espressione le norme che prevedono l'assoluzione in caso di insufficienza o contraddittorietà della prova che il fatto sussiste, la prevalenza dell'opinione più favorevole all'imputato qualora, in sede di deliberazione della sentenza, vi sia parità di voti (art. 527 c.p.p.), etc.