Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
61 Prima e Seconda Prova Scritta per Commercialista ed Esperto Contabile<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 , pag. 800 € 59,00</span> 32/1 Compendio di Diritto Ecclesiastico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XVII, pag. 256 € 17,00</span> 54A/1 I quaderni del praticante Avvocato - Diritto del Lavoro<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 X, pag. 352 € 17,00</span> 325 Vice Ispettori Polizia di Stato - Manuale completo per la preparazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 752 € 48,00</span> L40 Separazione e Divorzio<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 X, pag. 608 € 46,00</span>
O.C.S.E.
O.I.L.
O.I.N.G.
O.L.P.
O.M.S.
O.N.L.U.S.
O.N.U.
O.P.A.
O.P.E.C.
O.P.S.
O.P.V.
Obbedienza
Obbligatorietà
Obbligazione
Obbligazioni
Obblighi del datore di lavoro
Obbligo
Obiezione di coscienza
Obiter dicta
Oblazione
Occultamento di cadavere
Occupatio bellica
Occupazione
Occupazione [promozione della]
Offendicula
Offensività
Offerta
Oggetto
Oligopolio
Olografo
Oltraggio
Omicidio
Omissione
Omologazione della separazione consensuale tra coniugi
Onerato
Onere
Oneri accessori
Onerosità
Onorario
Onore
Onorificenze
Opera
Opera dell’ingegno
Operaio
Opere di ingegno del lavoratore
Opere pubbliche
Opinio juris ac necessitatis
Opponibilità
Opposizione
Opzione
Oralità
Orario di lavoro
Ordinamento
Ordinanza
Ordinaria amministrazione
Ordine
Ordini
Organi
Organismo di rappresentanza unitaria
Organizzazione internazionale
Organizzazioni
Organo
Osservatori internazionali
Ostaggio
Osterie e pubblici spacci di bevande alcooliche
Ostruzionismo
Ottemperanza
Outsourcing


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Favor (teoria gen.)
Tale principio indica la tutela preferenziale che la legge, allo scopo di riequilibrare particolari posizioni di diseguaglianza tra situazioni soggettive e di sbilanciamento d'interessi, accorda in determinate circostanze ad uno invece che ad un altro soggetto.
() creditoris-debitoris (d. civ.)
In materia di obbligazioni il principio ispiratore è, secondo l'orientamento prevalente, quello del favor debitoris, nel senso che il soggetto privilegiato risulta essere il soggetto passivo del rapporto obbligatorio (es.: l'art. 1184 c.c., relativamente al potere di fissazione del termine di scadenza di adempimento dell'obbligazione; l'art. 1286 c.c., relativamente alla facoltà di scelta della prestazione nelle obbligazioni alternative [Obbligazioni]).
In alcuni casi, peraltro, la tendenza legislativa è contraria, nel senso di privilegiare la posizione creditoria (es.: l'art. 1183 c.c., che attribuisce il potere di esigere immediatamente la prestazione, ove il termine non sia fissato preventivamente).
() minoris (d. civ.)
Atteggiamento del legislatore teso a privilegiare la posizione del minore. Ne costituiscono espressioni tipiche:
— la potestà dei genitori;
— la tutela del minore [Tutela];
— l'annullabilità degli atti negoziali da lui compiuti [Annullamento].
() libertatis (d. pen.)
Principio che caratterizza vari istituti del diritto processuale penale, volto a privilegiare la libertà del soggetto rispetto ad altre esigenze del processo. Sono espressione del principio del () libertatis le norme che prevedono limiti massimi di durata della custodia cautelare, l'immediata esecuzione delle sentenze di proscioglimento, etc.
() rei (d. pen.)
Principio interpretativo teso a individuare, in concreto, il trattamento giuridico più favorevole all'imputato o al condannato. Ad esempio, ne sono espressione le norme che prevedono l'assoluzione in caso di insufficienza o contraddittorietà della prova che il fatto sussiste, la prevalenza dell'opinione più favorevole all'imputato qualora, in sede di deliberazione della sentenza, vi sia parità di voti (art. 527 c.p.p.), etc.