Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
336 Concorso 2329 Funzionari Ministero della Giustizia - QUIZ RIPAM per la prova preselettiva comune a tutti i profili<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 784 € 34,00</span> 327/4 Istruttore e Istruttore Direttivo Area Tecnica Enti Locali Categorie C e D - Manuale Completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XV, pag. 1320 € 48,00</span>
F.A.O.
F.M.I.
F.P.L.D.
Facta concludentia
Factoring
Fallimento
Falsa testimonianza
Falsità materiale e falsità ideologica
Falso
Falsus procurator
Famiglia
Fasce deboli
Fascismo
Fatti notori
Fattispecie
Fatto giuridico
Fatto illecito
Fattura
Favor
Favoreggiamento
Fecondazione artificiale
Fede
Fedecommesso
Fedeltà
Federalismo
Ferie
Fermo
Festività
Festivo
Fictio iuris
Fideiussione
Fido bancario
Fiducia
Figlio
Filiazione
Financial futures
Finanziamento dei partiti
Finestra
Firma
Fiscal drag
Fiscalizzazione degli oneri sociali
Fisco
Fitto
Flagranza
Flessibilità nell’impiego di forza lavoro
Flottante
Foglio di via
Fomazione del passivo
Fondazione
Fondo comune di investimento
Fondo di garanzia per il trattamento di fine rapporto
Fondo Monetario Internazionale
Fondo nazionale per le politiche sociali
Fondo patrimoniale
Fondo pensione
Fondo pensioni lavoratori dipendenti
Fondo perequativo
Fondo sostitutivo
Fonti del diritto
Food and Agricultural Organization
Forma del negozio giuridico
Forma di governo
Forma di Stato
Formazione continua
Formazione professionale
Formazioni sociali
Formula esecutiva
Formulari
Foro
Forum
Forza maggiore
Forze armate
Forze di pace dell’O.N.U.
Franchi tiratori
Franchigia
Franchising
Frazionamento
Free-lance
Frode
Frutti
Fumo passivo


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Fedeltà
Dovere di () alla Repubblica (d. cost.)
Dovere di portata generale (art. 54 Cost.) imposto a tutti i cittadini, tenuti ad essere fedeli alla Repubblica e ad osservarne la Costituzione e le leggi.
Tale fondamentale dovere si specifica ulteriormente, rispetto ai cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche, nel dovere di adempierle con disciplina ed onore (art. 54, co. 2, Cost.), da cui deriva l'obbligo di raggiungere il massimo rendimento e quello di esercitare i propri compiti in vista dell'interesse della collettività, dunque con imparzialità.
Dal momento che la nostra Repubblica, in ossequio ai principi di libertà che sancisce e difende, non impone alcun credo ideologico e politico, il dovere di (—) deve intendersi come semplice imposizione di comportamenti materiali in conformità alla Costituzione e alle leggi. Di conseguenza è richiesto al cittadino:
— di astenersi dal compiere atti che danneggiano il nostro Stato nei confronti di altri (es.: art. 256 c.p. in materia di spionaggio);
 assumere comportamenti rispettosi del metodo democratico, cioè non assumere atteggiamenti e metodi violenti non consentiti dall'ordinamento costituzionale (artt. 18, co. 2, 49 Cost.).
Obbligo di () del lavoratore (d. lav.)
La (—) va collegata ai principi di correttezza e buona fede di cui agli artt. 1175 e 1375 c.c.
Il dovere di (—) si sostanzia nell'obbligo di tenere un comportamento leale verso il datore di lavoro e di tutelarne gli interessi: esso si configura come obbligo accessorio a quello principale di prestare le propria attività lavorativa (come si ricava dall'autonomia di tale dovere sussistente anche in assenza di prestazione lavorativa, come ad es. in periodi di malattia o di sciopero).
L'art. 2105 c.c. prevede espressamente l'obbligo di (—), ponendo due distinti doveri, ambedue di contenuto negativo (cd. obblighi di non fare):
— divieto di concorrenza (divieto per il lavoratore di trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con l'imprenditore);
— obbligo di riservatezza (divieto per il lavoratore di divulgare notizie attinenti all'organizzazione e ai metodi di produzione dell'impresa, o di farne uso in modo da arrecare ad essa un pregiudizio),
La violazione del dovere di (—) è fonte non soltanto di responsabilità disciplinare (che può tradursi anche nella sanzione del licenziamento per giusta causa), ma, ove cagioni un danno all'imprenditore, anche del correlativo obbligo risarcitorio.
() tra i coniugi (d. civ.)
Obbligo derivante dal matrimonio, alla cui osservanza ciascun coniuge è tenuto nei confronti dell'altro (art. 143 c.c.). In passato l'obbligo di (—) è stato inteso come sinonimo di esclusività sessuale. Oggi si tende ad attribuirgli un significato più ampio, ritenendo che l'obbligo di (—) sia posto a tutela della comunione di vita tra i coniugi, esprimendo il globale reciproco dovere di devozione, rilevante in ogni aspetto della vita familiare.