Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
337 Concorsi nelle Camere di Commercio - Manuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IV, pag. 768 € 36,00</span> 311 Concorso 30 Consiglieri Parlamentari della Professionalità Generale (C01) Camera dei Deputati - Quiz commentati a risposta multipla per la prova selettiva<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 400 € 28,00</span> PK14/4 Il Codice per l'esame di Stato di Economia Aziendale...in tasca<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 688 + 96 € 12,50</span> 347 44 Funzionari promozione culturale Ministero Affari Esteri (Ripam - MAECI) - Manuale delle materie specialistiche<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1120 € 45,00</span> 332 35 Funzionari Contabili Amministrazione Penitenziaria<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 42,00</span>
OAS
OAT
Obbligazioni
Obbligazioni pubbliche
Obiettivi di politica economica
Obligations assimilables du Trésor
Obsolescenza
Occupazione
OCSE
OECE
Ofelimità
Offerta
Offerta aggregata
Offerta di mercato
Offerta di moneta
Offerta fuori sede
Offerta pubblica d'acquisto
Offerta pubblica di acquisto e di scambio
Offerta pubblica di sottoscrizione
Offerta pubblica di vendita
Offerta, curva di
Offset
Offshore
Ohlin, Bertil
OIC
OIL
Oil facilities
Okun, Arthur M.
Old economy
Oligopolio
Oligopsonio
OMC
Omogeneità
Omogeneità del prodotto
Omoschedasticità
Oneri deducibili
Oneri sociali
ONU
OPA
OPAS
OPEC
Open door
Open pricing
Operatori di Borsa
Operazioni derivate
Operazioni di finanziamento marginale
Operazioni di mercato aperto
Operazioni su iniziativa delle controparti
OPS
Opting out
Option
OPV
Opzione di tipo americano
Opzione di tipo europeo
Ordinata
Ordini
Organigramma aziendale
Organigramma divisionale
Organigramma multifunzionale
Organigramma normalizzato
Organigramma orizzontale
Organigramma per matrice
Organigramma verticale
Organization of American States
Organizzazione
Organizzazione Europea per la Cooperazione economica
Organizzazione formale
Organizzazione internazionale del commercio
Organizzazione internazionale del lavoro
Organizzazione mondiale del commercio
Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico
Organizzazione reale
Oro
Orso
Oscillazione
Ottimizzazione
Ottimo paretiano
Out of the money
Outliers
Outplacement
Output
Outsourcing
Over the counter
Overlapping generations
Overnight
Overshooting




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Analisi costi-benefici

Metodo di valutazione di convenienza economica di una decisione sulla base della somma algebrica di tutti i suoi effetti monetari. È adottata laddove l'operatore pubblico debba scegliere fra opzioni diverse quella che assicuri l'allocazione delle risorse (v.) più efficiente, ovvero quella che comporti il maggior aumento del benessere sociale. A differenza dell'imprenditore privato, l'operatore pubblico dovrà dunque considerare anche gli impatti esterni (v. Economie esterne) e gli effetti tangibili ed intangibili del suo intervento. Tali impatti, opportunamente vagliati ed espressi in valore monetario, costituiscono i benefici (sociali) ed i costi (sociali) di un progetto; ma, poiché essi non si produrranno tutti contemporaneamente, occorrerà attualizzarli (v. Attualizzazione) così da renderne possibile la comparazione. Si otterrà in questo modo un unico indice sintetico, espresso in moneta, che indicherà il valore attualizzato netto (v. VAN) legato a ciascun progetto. La formula che permette il calcolo di tale indice sarà dunque la seguente:

@

dove B e C indicano, rispettivamente, i benefici ed i costi, t il tempo e r il tasso di attualizzazione.
Fra più progetti alternativi, si sceglierà quello che assicura il VAN più elevato.
Un secondo metodo utilizzabile per la valutazione dell'ammissibilità di un progetto di investimento è rappresentato dal rapporto tra il valore attuale dei benefici e dei costi (v. Rapporto benefici-costi). Laddove tale rapporto sia positivo il progetto sarà giudicato ammissibile e viceversa.
Un criterio alternativo è costituito dal tasso interno di rendimento, pari al tasso d'interesse r che eguaglia la somma dei benefici attualizzati alla somma dei costi attualizzati

@

A prescindere dal criterio utilizzato, il procedimento di calcolo dei benefici e dei costi è comunque basato:
— per i benefici sulla misura della disponibilità a pagare per l'attuazione del progetto da parte dei soggetti da esso coinvolti; a tal fine risulta essenziale il concetto di surplus del consumatore (v.);
— per i costi sulla stima dei costi-opportunità (v.).
Dopo circa trent'anni dalle sue prime applicazioni, l'analisi costi-benfici, pur avendo notevolmente affinato i suoi metodi e dimostrato una sua validità, non ha però ancora rimosso tutti i dubbi e gli scetticismi.
Queste perplessità riguardano essenzialmente i seguenti punti:
— se le variazioni del benessere si possono stimare considerando l'area sottesa alla curva di domanda, come è possibile stimare una o più curve di domanda relative a beni e servizi che non hanno un mercato? D'altra parte, la ragione fondamentale che giustifica molti interventi pubblici è proprio la carenza di produzione di alcuni beni e servizi socialmente utili da parte di operatori privati. Per aggirare questo problema sono state avanzate molte proposte: ad esempio rilevare a mezzo di formulari la disponibilità dichiarata a pagare, oppure calcolare dei prezzi ombra (v.). Tutte però offrono il fianco a molte critiche;
— una valutazione di progetti alternativi che non tenga conto dei possibili effetti redistributivi degli stessi risulterebbe incompleta. Ciò però richiede una comparazione interpersonale fra le utilità di diversi individui che solo parzialmente può essere risolta con l'introduzione di appositi pesi;
— la scelta del tasso di sconto è essenziale per la valutazione dei progetti. Tuttavia, il tasso d'interesse di mercato risulta un indicatore adeguato solo se il mercato dei capitali opera in condizioni di concorrenza perfetta e senza esternalità (v.). D'altra parte, il calcolo di un tasso sociale di sconto incontra numerose difficoltà, sia pratiche che teoriche;
— l'analisi costi-benefici è un procedimento che riduce in termini monetari tutti gli impatti di un progetto, rendendo così possibile il confronto in termini di benefici netti. In questo modo, essa trasforma gli impatti multidimensionali in un'unica dimensione, quella monetaria e focalizza così la sua attenzione solo su alcuni aspetti di un progetto, quelli più facilmente esprimibili in termini monetari, mentre ne trascura altri socialmente rilevanti. Omettere tali valutazioni o effettuarle in modo arbitrario significa rendere incompleta o poco significativa l'analisi.
Nonostante queste riserve, l'analisi costi-benefici è ormai largamente impiegata dalle istituzioni di tutti i maggiori paesi industrializzati. nonché da molte organizzazioni industriali.