Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Padre
Panico
Panico
Panpsichismo
Pansessualismo
Papez
Parafilie
Parafrenia
Paralisi
Paranoia
Patografia
Paura
Pavlov, Ivan Petrovic?
Pedagogia
Pedofilia
Pene
Pensiero
Percezione
Percezione
Persecuzione
Persona
Personalità
Personalità
Personificazione
Perversione
Piacere
Piaget
Piaget, Jean
Poetzl
Preconscio
Preedipico
Pregenitale
Pregiudizio
Pregnanza
Pregrafismo
Prelogico
Prensione
Primitivo
Privazione
Processi
Profilo
Profondo
Proiezione
Prossemica
Protesta virile
Pseudoallucinazione
Psiche
Psichiatria
Psichiatria d’urgenza
Psicoanalisi
Psicochirurgia
Psicodinamica
Psicodramma
Psicofarmacologia
Psicofisica
Psicofisico
Psicogenesi
Psicogeno
Psicologia
Psicologia analitica
Psicologia animale
Psicologia applicata
Psicologia clinica
Psicologia commerciale
Psicologia comparata
Psicologia comprensiva
Psicologia culturale
Psicologia del lavoro
Psicologia del profondo
Psicologia del Sé
Psicologia della forma
Psicologia della massa
Psicologia della musica
Psicologia della percezione
Psicologia della personalità
Psicologia della religione
Psicologia delle organizzazioni
Psicologia delle risorse umane
Psicologia dello sport
Psicologia dello sviluppo
Psicologia dell’apprendimento
Psicologia dell’arte
Psicologia dell’età evolutiva
Psicologia dell’Io
Psicologia descrittiva
Psicologia differenziale
Psicologia dinamica
Psicologia fenomenologica
Psicologia filosofica
Psicologia forense
Psicologia generale
Psicologia individuale
Psicologia industriale
Psicologia medica
Psicologia militare
Psicologia nell’arte
Psicologia oggettiva
Psicologia politica
Psicologia rogersiana
Psicologia scolastica
Psicologia sessuale
Psicologia sistemica
Psicologia sociale
Psicologia sperimentale
Psicologia storica
Psicologia transculturale
Psicologia transpersonale
Psicologia umanistica
Psicologismo
Psicometria
Psicomotricità
Psicopatia
Psicopatologia
Psicosi
Psicosi indotte
Psicosocioanalisi
Psicosociologia
Psicosomatica
Psicoterapeuta
Psicoterapia
Pubertà
Puer aeternus
Pulsione
Pulsione
Punizione



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Psicologia del profondo
Espressione riconducibile a quell'insieme di psicologie che si avvale di un metodo di indagine che correla l'Io con gli strati psichici non attinenti all'Io medesimo, pur non essendo riferibili esclusivamente a quell'unica istanza che è l'inconscio. Tale designazione, grazie alla quale si è ampliato lo spettro d'azione della psicologia accademica e razionale, viene attribuita a Bleuler. Talvolta, quando viene fatto riferimento ai contributi retrospettivi di coloro che hanno descritto o analizzato i fenomeni inconsci prima della nascita della psicoanalisi o al di fuori dei suoi confini, i concetti di psicologia del profondo e di psicologia dinamica vengono impiegati interscambiabilmente. Oltre alla psicoanalisi, definita anche psicoanalisi classica, fanno parte della p. del p. il neofreudismo, costituito da quei movimenti sviluppatisi sulla scia della psicoanalisi, e da altri nati invece dal dissenso con essa che hanno dato origine a differenti scuole.
1) La psicoanalisi classica. È costituita dalle teorie di Freud e di taluni suoi contemporanei, fondatori della psicoanalisi, rimasti fondamentalmente sulla stessa scia del maestro. La nascita della p. del p. è fissata infatti al 1896, quando una serie di nuovi sviluppi prende l'avvio nell'ambito della teoria e della pratica psicologica, tra i quali si possono annoverare la pubblicazione della Eziologia dell'isteria (1896) e la classificazione delle nevrosi da parte di Freud e l'iniziativa volta a ridurre l'attenzione dallo svelamento di ricordi rimossi, a favore dell'esplorazione del materiale inconscio da parte dello stesso Freud e di alcuni suoi colleghi. Le diverse fasi di consolidamento istituzionale della psicoanalisi sono rappresentate dal Congresso Internazionale di Psicoanalisi di Salisburgo tenutosi nel 1908, nel quale vengono sancite le proprietà peculiari della psicoanalisi, differenziandola così dalla psicoanalisi selvaggia; dalla fondazione della Società Psicoanalitica di Vienna a opera di Freud e della Società Psicoanalitica di Berlino a opera di Abraham; dalla creazione dell'Associazione Psicoanalitica americana nel 1911 da parte di Jones e della Società Psicoanalitica di Budapest nel 1913 da parte di Ferenczi; dall'istituzione della più importante rivista del movimento psicoanalitico, la Internationale Zeitschrift für Psychoanalyse. A causa dell'opposizione nazista, tale movimento è costretto a sciogliersi per poi rinascere alla fine della guerra come movimento psicoanalitico internazionale, le cui diramazioni sono individuate nelle differenti società nazionali.
2) Il neofreudismo. È costituito da quegli orientamenti che, pur partendo dalle basi epistemologiche e metodologiche ideate da Freud, ne hanno approfondito e talvolta cambiato taluni importanti aspetti. In Inghilterra, tre sono le correnti venutesi a creare: quella inaugurata da Anna Freud, che sottolinea l'importanza della psicologia dell'Io e che viene sviluppata da Kris, Hartmann e Loewenstein; quella di Melanie Klein, definita scuola inglese, i cui apporti teorici e clinici sono alquanto innovativi; quella delle relazioni oggettuali il cui massimo esponente è Winnicott. Negli Stati Uniti, il movimento neofreudiano viene influenzato dal comportamentismo e dall'antropologia culturale, che sottolineano la rilevanza dei valori ambientali nello sviluppo della personalità. I maggiori esponenti sono: Sullivan, che formulando una teoria basata sul concetto di campo relazionale opera uno spostamento nell'analisi della personalità dai rapporti e conflitti intrapsichici a quelli interpersonali; Horney, che attribuisce la massima importanza ai fattori socioculturali nella progressiva formazione della personalità; Fromm, il cui interesse è rivolto alla definizione di una nuova scienza dell'uomo, in grado di orientare la formazione di una personalità stabile nel disordine culturale, nella violenza e nella solitudine della società capitalista. In Francia, importantissimo è il contributo offerto da Lacan alla scuola freudiana per quanto riguarda il lavoro di soggettivizzazione dei dati culturali e del deposito metaindividuale di simboli contenuto essenzialmente nella lingua, per quanto attiene alle ricerche sulla linguistica, in cui sostiene che l'inconscio è strutturato come un linguaggio, ma non coincide con esso. In Italia, i massimi esponenti del neofreudismo sono Musatti, Servadio e Fornari.
3) Le divergenze. Rispetto alla psicoanalisi, molteplici sono gli orientamenti divergenti che hanno dato origine a scuole autonome: la psicologia analitica di Jung, la psicologia individuale di Adler, l'analisi transizionale di Berne, la teoria di Reich, sfociata nella teoria bioenergetica di Lowen e la psicosomatica definitasi grazie al contributo di Alexander. Anche all'interno di queste stesse scuole si sono sviluppate correnti divergenti, frutto dell'influenza di altri movimenti o della loro propensione verso talune tematiche.