Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Iacopo Bottrigari sr.
Iacopo da Belviso
Iacopo di Porta Ravennate
Illuminismo
Iman
Immunità
Immunità diplomatiche
Immunità parlamentari
Impeachment
Impero bizantino
Index interpolationium
Index librorum prohibitorum
Indice
Indice dei libri proibiti
Infallibilità del papa
Infortiatum
Innocenzo III
Innocenzo IV
Inns of court
Inquisitori di Stato
Inquisizione
Institutiones Gai
Institutiones Iustiniani
Intendente
Inter coetera
Interdetto
Internazionalismo
Interpolazione
Investitura
Investiture
Irnerio
Isidoriana
Isidoro di Siviglia
Islam
Iura regalia
Iurisdictio
Ius antiquum
Ius commune
Ius gentium
Ius honorarium
Ius novissimum
Ius novum
Ius proprium
Ivone di Chartres



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Inquisizione (lat. inquiro, ricercare)

Con tale termine, solitamente, si indicano tre istituzioni analoghe, ma nettamente distinte.
• (—) medievale
L’origine di tale organizzazione ecclesiastica deve farsi risalire ai secoli XII-XIII, in relazione al verificarsi di una grande diffusione delle eresie. A partire da Innocenzo III [vedi] la ricerca sistematica degli eretici e la repressione delle eresie fu dai pontefici affidata ai vescovi. Con Gregorio IX [vedi] sorsero i primi inquisitori veri e propri, col compito di inquisire i colpevoli di delitti contro la morale e la dottrina cattoliche, allo scopo di ottenerne l’abiura e la espiazione delle colpe. Tale incarico fu in origine affidato ai domenicani (1236) e poi esteso ai frati minori (1246).
L’inquisitore giudicava, con concorso di una corte da lui costituita, sulla base di denuncie o di semplici voci. La persona sospetta veniva convocata ed interrogata alla presenza di testimoni ed era priva di qualsiasi diritto alla difesa. Il convincimento dell’inquisitore si formava sulla base di deposizioni di testimoni attendibili o sulla confessione dell’imputato che, a partire dal 1236 con Innocenzo IV [vedi], poteva essere estorta anche con la tortura.
I reati contro la dottrina cattolica erano puniti con carcere duro, ma era prevista la pena capitale per colui che si rifiutava di abiurare o era recidivo. I reati contro la morale erano, invece, sanzionati con il carcere temporaneo, cui facevano seguito pubbliche penitenze, pellegrinaggi espiativi o l’apposizione di segni d’infamia. I beni dei condannati venivano incamerati dall’autorità ecclesiastica e civile.
L’attività dell’(—) si svolse essenzialmente in Francia, Spagna, Germania e Italia. Nel 1451 la competenza del tribunale venne dal papa Niccolò V estesa anche ai reati di magia.
• (—) romana
Sorse nel 1542 per opera di Paolo III, all’epoca della Controriforma [vedi]. Assunse la forma di commissione composta da sei cardinali, competente in materia di fede e avente giurisdizione su tutta la cristianità.
Venne inquadrata nella Sacra Congregazione della romana e universale inquisizione. Nel 1564 fu ad essa affidato anche l’esame e la messa al bando dei testi giudicati dannosi [vedi Indice dei libri proibiti]. Con Paolo IV (1555-1559) la (—) esercitò un vero e proprio terrore, che col tempo andò mitigandosi. Abolita durante il periodo napoleonico e ristabilita nel 1814, perse di fatto ogni potere coercitivo e dal 1908 sussiste col nome di Congregazione del Santo Uffizio ma con funzioni più limitate, circoscritte alla disciplina interna della Chiesa.
• (—) spagnola
Tribunale ecclesiastico, ma emanante e dipendente dall’autorità civile, istituito in Spagna nel 1480 dai sovrani Ferdinando di Aragona e Isabella di Castiglia allo scopo di perseguitare i marrani (ebrei solo apparentemente convertiti al Cristianesimo), i moriscos (musulmani) e successivamente i protestanti. L’(—) era costituita da un grande inquisitore (o inquisitore generale), nominato dal sovrano ed assistito da un Consiglio della suprema e generale inquisizione. Primo grande inquisitore fu il domenicano Tomás de Torquemada, famoso per la crudeltà con cui assolse il suo ufficio.
Soppressa una prima volta nel 1808, lo fu definitivamente nel 1834.
Caratteristiche analoghe alla (—) ebbe l’(—) portoghese, istituita nel 1547 ed abolita nel 1820.