Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 54/21 Manuali XXS di Diritto Civile e Diritto Penale (Formato Novembre 2019 IX, pag. 672 + 672 € 22,00" /> 326 Concorso ACI 305 posti varie qualifiche Area B e Area C - Manuale Completo per i 200 posti profilo Amministrativo e materie comuni agli altri profili - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 704 € 30,00</span> 54/20 Ultimissimi Pareri di Diritto Civile - Ultimissimi Pareri di Diritto Penale - Ultimissimi Atti Giudiziari Civile, Penale e Amministrativo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Ottobre 2019 XV, pag. 384 + 384 + 384 € 25,00</span> C101 KIT Codice Civile esteso (CM1) + Codice Penale esteso (CM3)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 2368 + 1824 € 170,00</span> CM1 Codice Civile Esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VIII, pag. 2368 € 88,00</span>
Ebbrezza
Eccessiva onerosità
Eccesso di potere
Eccezione
Economicità
Editio actionis
Edizione
Effetti del negozio
Effetti penali della condanna
Effetto cambiario
Efficacia
Eguaglianza
Electio amici
Elettorato
Elettrodotto
Elezione di domicilio
Elezioni
Elisione dell’imposta
Elusione fiscale
Emancipazione
Embargo
Emblema
Emendamento
Emendatio libelli
Emigrazione
Emptio non tollit locatum
Emptio rei speratae
Emptio spei
Emulazione
Energia
Enfiteusi
Engineering
Ente di fatto
Ente morale
Ente non profit
Ente pubblico
Entrata in vigore della legge
Equa riparazione
Equità
Equo canone
Erede
Eredità
Erga omnes
Ergastolo
Errore
Errore giudiziario
Errores in iudicando e in procedendo
Esame contabile
Esame delle parti
Esame di Stato
Escussione
Esdebitazione
Esecutivo
Esecutore testamentario
Esecutorietà
Esecuzione
Esecuzione forzata
Esecuzione penale
Esenzione fiscale
Esercizio sociale
Esimenti
Esperimenti giudiziali
Esposto
Espromissione
Espropriazione forzata
Espropriazione per pubblica utilità
Espulsione dello straniero
Esternazione
Estimatoria
Estimatorio
Estorsione
Estradizione
Estromissione dal processo
Eutanasia
Evasione fiscale
Evidenza pubblica
Evizione
Ex nunc, ex tunc
Exceptio doli
Exequatur
Exit poll
Extracomunitari
Extrapetizione
Extraterritorialità


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Forma del negozio giuridico (d. civ.)
Per (—) si intende la manifestazione esteriore di un atto.
Nel nostro ordinamento vige il principio della libertà della (—), espressione del principio dell'autonomia contrattuale, che consente al dichiarante di emettere la dichiarazione di volontà nella forma che preferisce.
Talora la (—) scritta è richiesta dalla legge per la prova del negozio, e in tal caso si parla di (—) ad probationem (= ai fini della prova). Quando la forma scritta è imposta ai fini probatori (così come quando è richiesta ad substantiam), il contratto non può essere provato per testimoni o per presunzioni semplici, ma occorre un documento scritto dal quale risulti che una volontà sia stata comunque manifestata (es. art. 1888 c.c.).
In alcuni casi, l'ordinamento subordina la validità del negozio all'uso di una (—) determinata (ad substantiam). La prescrizione di una (—) ad substantiam risponde a una duplice esigenza:
— richiamare l'attenzione del dichiarante sull'importanza dell'atto che compie;
— predisporre una documentazione e dare certezza allo stesso atto.
In questi casi, in genere, la legge richiede:
— un atto pubblico (per attuare la pubblicità);
— o una scrittura privata.
Questa (—) ad substantiam, richiesta per alcuni negozi (e cioè i negozi solenni o formali), rappresenta un onere per il dichiarante che, senza l'osservanza di essa, non può realizzare l'intento negoziale. Infatti, il negozio privo della forma necessaria è nullo.
Le parti possono stabilire la necessità di una (—) particolare per un futuro negozio che dovranno stipulare, e in tale ipotesi si parla di (—) convenzionale. La volontà delle parti di adottare una determinata (—) deve risultare da atto scritto e, salvo che sia espressamente stabilito che la (—) debba essere ad probationem, si presume che essa sia voluta ad substantiam (art. 1352 c.c.). Tale determinazione volontaria, comunque, non è possibile quando è stabilita dalla legge una determinata (—) o una (—) più rigorosa.