Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Padre
Panico
Panico
Panpsichismo
Pansessualismo
Papez
Parafilie
Parafrenia
Paralisi
Paranoia
Patografia
Paura
Pavlov, Ivan Petrovic?
Pedagogia
Pedofilia
Pene
Pensiero
Percezione
Percezione
Persecuzione
Persona
Personalità
Personalità
Personificazione
Perversione
Piacere
Piaget
Piaget, Jean
Poetzl
Preconscio
Preedipico
Pregenitale
Pregiudizio
Pregnanza
Pregrafismo
Prelogico
Prensione
Primitivo
Privazione
Processi
Profilo
Profondo
Proiezione
Prossemica
Protesta virile
Pseudoallucinazione
Psiche
Psichiatria
Psichiatria d’urgenza
Psicoanalisi
Psicochirurgia
Psicodinamica
Psicodramma
Psicofarmacologia
Psicofisica
Psicofisico
Psicogenesi
Psicogeno
Psicologia
Psicologia analitica
Psicologia animale
Psicologia applicata
Psicologia clinica
Psicologia commerciale
Psicologia comparata
Psicologia comprensiva
Psicologia culturale
Psicologia del lavoro
Psicologia del profondo
Psicologia del Sé
Psicologia della forma
Psicologia della massa
Psicologia della musica
Psicologia della percezione
Psicologia della personalità
Psicologia della religione
Psicologia delle organizzazioni
Psicologia delle risorse umane
Psicologia dello sport
Psicologia dello sviluppo
Psicologia dell’apprendimento
Psicologia dell’arte
Psicologia dell’età evolutiva
Psicologia dell’Io
Psicologia descrittiva
Psicologia differenziale
Psicologia dinamica
Psicologia fenomenologica
Psicologia filosofica
Psicologia forense
Psicologia generale
Psicologia individuale
Psicologia industriale
Psicologia medica
Psicologia militare
Psicologia nell’arte
Psicologia oggettiva
Psicologia politica
Psicologia rogersiana
Psicologia scolastica
Psicologia sessuale
Psicologia sistemica
Psicologia sociale
Psicologia sperimentale
Psicologia storica
Psicologia transculturale
Psicologia transpersonale
Psicologia umanistica
Psicologismo
Psicometria
Psicomotricità
Psicopatia
Psicopatologia
Psicosi
Psicosi indotte
Psicosocioanalisi
Psicosociologia
Psicosomatica
Psicoterapeuta
Psicoterapia
Pubertà
Puer aeternus
Pulsione
Pulsione
Punizione



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Psicologia differenziale
Anastasi (1937) afferma che lo studio delle differenze individuali non costituisce un settore definito e circoscritto della psicologia, bensì un metodo di comprensione e di approfondimento delle caratteristiche comportamentali. Esso infatti assume a suo oggetto di studio la natura e la grandezza delle differenze esistenti tra gruppi, individui, sessi, classi sociali e d'età, etnie, in termini di intelligenza, apprendimento, attitudini e tratti della personalità. La p.d. deve la sua origine alla tesi formulata da Darwin (1859), secondo cui la causa delle differenze tra soggetti di una medesima specie è imputabile all'evoluzione di quest'ultima. Il tentativo di tradurre in pratica tale assunto viene compiuto da Galton (1869), che inizialmente cerca di definire gli elementi distintivi di taluni individui geniali rispetto alla popolazione totale e in seguito fonda un laboratorio antropometrico in cui registra e misura le differenze relative all'acutezza uditiva e visiva, ai tempi di reazione e alla forza muscolare di un gran numero di performance individuali. Dalla fine dell'Ottocento, la p.d. va affermando la propria autonomia attraverso l'uso sistematico di test impiegati su intere categorie di soggetti, come si individua nello studio di Thompson (1903) che realizza la prima indagine moderna in tale ambito. Anastasi ha osservato come, ad influenzare lo sviluppo di questo nuovo campo, siano stati gli scritti filosofici degli psicologi presperimentali, i primi tentativi degli astronomi di ottenere misure esatte delle differenze individuali nel tempo di reazione, il sorgere del metodo sperimentale in psicologia, alcuni importanti sviluppi nel campo della biologia e della statistica, e il metodo dei reattivi mentali. All'inizio del Novecento, la p.d. è andata strutturandosi in campo statistico, grazie allo sviluppo delle conoscenze e alla capacità di affinare sempre più le possibilità di misurazione. Binet mostra che le differenze individuali si articolano lungo una scala continua, nella quale la maggior incidenza delle variabili si distribuisce attorno alla curva gaussiana, ove al centro si evidenzia la maggior concentrazione dei casi, che vanno via via decrescendo ai lati. Spearman, Cattell, Thurstone e Eysenck correlano l'analisi fattoriale con lo studio delle differenze di personalità; uniscono cioè in fattori le relazioni già individuate tra le variabili, le quali vengono ottenute con l'ausilio di test oggettivi che vagliano l'intera personalità o singoli tratti. Il più significativo studio delle differenze individuali in campo psicodinamico è quello di C.G. Jung (1921) sulla tipologia, che considera le caratteristiche comportamentali dell'individuo come modalità di orientamento e di atteggiamento verso il mondo esterno e verso quello interno.