Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Campo
Capacità sinaptica
Carattere
Carenza
Carica psichica
Caso
Castrazione
CAT
Catalessia
Catarsi
Catatonia
Cattell, James Mckeen
Cattell-test 16 PF
Cenestesico
Censura
Centrale, sistema nervoso
Cerebrale
Cerebrale, emisfero
Cervelletto
Cervello
Charcot, Jean-Martin
Chomsky, Noam
Cibernetica
Ciclotimia
Claustrofobia
Cleptomania
Clima organizzativo
Coaching
Coazione
Cognitiva
Cognitive
Cognitivismo
Cognitivista
Cognitivo
Collettivo
Colloquio
Compensazione
Complesso
Comportamentismo
Comprensione
Compromesso
Compulsione
Compulsiva
Comunicazione
Comunità
Comunità terapeutica
Condensazione
Condizionamento
Condotta
Confabulazione
Conflitto psichico
Confronto sociale
Congruenza
Conscio
Consulenza
Contenimento
Contenuto latente/Contenuto manifesto
Controllo degli impulsi
Controtransfert
Conversione
Conversione
Convulsione febbrile
Convulsiva
Coordinazione
Coping
Coprofagia
Coprofilia
Coprofobia
Coprolagnia
Coprolalia
Coraggio
Corpo
Coscienza
Coscienza
Coscienza dell’Io
Costanza
Counseling
Criminologia
Cubo
Cue



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Amnesia
Dal greco a-mnesis (non-ricordo), indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di stimolo (verbale o non verbale) o dalla modalità sensoriale della presentazione dello stesso, in rapporto a un evento patologico, ad esempio un trauma cranico, un'intossicazione o un disturbo vascolare. Caratteristica del disturbo amnesico è, come vuole la legge formulata da Ribot, di preservare, contrariamente al decorso della memorizzazione, i dati acquisiti in un lontano passato, lasciando decadere per primi quelli di recente acquisizione. L'a. presenta due componenti di gravità variabile: un'amnesia retrograda per eventi precedenti l'insorgenza della patologia causa del disordine di memoria e un'amnesia anterograda per eventi successivi all'insorgenza del fatto morboso. Quando i due disturbi siano associati, si parla di amnesia retro-anterograda. L'a. retrograda può essere globale quando si estende a tutto il passato, lacunare quando è limitata a periodi circoscritti. Il soggetto amnesico, se non distratto, può essere in grado di ricordare per alcuni secondi, talvolta per qualche minuto, limitate quantità di informazioni: lo span di memoria immediata per sequenze di cifre o per frasi presentate uditivamente è, di solito, nei limiti della norma. Nell'a., dunque, l'informazione avrebbe accesso a una memoria a breve termine (MBT) funzionante, ma non potrebbe essere trasferita nella MLT. Tuttavia, l'a. anterograda limita grandemente la possibilità di acquisire e registrare nuove informazioni, mentre quella retrograda non consente di riportare alla coscienza engrammi fissati precedentemente. L'a. può essere generalizzata quando interessa tutti i ricordi, selettiva quando si riferisce specificamente a un determinato materiale mnemonico, sistematizzata quando vengono meno i ricordi che si riferiscono a persone o avvenimenti specifici. A quest'ultima categoria appartengono le amnesie psicogene, che si riferiscono a eventi di grande pregnanza emotiva e affettiva e si osservano in alcuni disturbi di personalità. Il quadro clinico del paziente amnesico è caratterizzato dalla difficoltà di riconoscimento delle persone conosciute da non molto tempo, dal disorientamento spaziale e temporale, anche per quanto riguarda le azioni, gli spazi e la posizione degli oggetti della quotidianità. I ricordi passati sono perduti in modo più o meno ampio: i ricordi più remoti sono sovente preservati. Tale patologia della memoria risulta estremamente invalidante e raramente chi ne è affetto riesce a condurre un'esistenza autonoma. L'a. è associata a lesione delle strutture cerebrali che fanno parte del circuito cortico-sottocorticale di Papez (ippocampo, fornice, corpi mammillari, fascio mammillo-talamico, talamo anteriore, giro del cingolo). I principali correlati anatomici dell'a. sono, infatti, rappresentati da: a) lesioni bilaterali nelle regioni temporali mesiali e nell'ippocampo; b) lesioni situate nelle strutture diencefaliche e, in particolar modo, nei corpi mammillari e nel nucleo dorso mediale del talamo; c) lesioni bilaterali al giro del cingolo o al fornice possono condurre a difetti di memoria associati o meno a stati confusionali transitori meno gravi rispetto alle lesioni sopra menzionate. Raramente l'a. viene prodotta da lesioni unilaterali e, in tal caso, è associata a lesioni dell'emisfero sinistro.